Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Cronaca di una tranquilla mattinata in biblioteca

Sabato scorso, ore 10.00. Aquila si reca in biblioteca, su “pressante” richiesta della piccola, che brama dal desiderio di prendere in prestito un libro.

Bighellonando nella “sala ragazzi”, mentre la piccola esamina con puntiglio da ricercatore di tesori preziosi gli scaffali “da 7 a 10”, Aquila pensa: “Quasi quasi ne approfitto per vedere se hanno quel libro che mi hanno consigliato qualche giorno fa”.

Così, nel bel mezzo della zona WI.FI., tenta di connettersi a internet con il suo telefono, per cercarne il titolo, ma si accorge che in quella zona non c’è connessione (ettepareva…).

Allora tenta di recuperare via sms il titolo del libro.

Quando ci riesce (dopo qualche minuto, perché dall’altra parte del telefono stava una persona in tutt’altre faccende affaccendata), si reca dalla bibliotecaria.

“Ce l’avete La sovrana lettrice?”

“Di Alan Bennett?”

“Esatto.”

“Bellissimi i libri di Bennett. Ironici, divertenti.”

“Eh già… ma, ehm… ce l’avete?”

“Certo che ce l’abbiamo! – risponde un po’ risentita la bibliotecaria – Ed è anche disponibile!”

Tra i due cala una pausa silenziosa, mentre la signora vicina al bancone, che ha appena scelto tre gialli, vorrebbe ricordare se ha letto l’ultimo della Cornwell, oppure no, perché non si ricorda più: “Sa – dice ad Aquila – con tutti i gialli che ho a casa, a volte mi scordo di cosa ho letto e cosa no. Sono tutti in disordine. A lei non capita mai? A lei piacciono i gialli?” (Aquila ha l’impressione che la signora ci stia provando)

Dopo alcuni interminabili secondi di silenzio, la bibliotecaria chiede: “Devo andarlo a prendere il libro di Bennett?”

“Beh, – risponde Aquila – magari se lo chiamiamo forte scende da solo, no?”

“Ahahah! – (la bibliotecaria ride) – Vado!”

Passa qualche minuto. La signora dei gialli si lamenta per il caldo e ne approfitta per sfilarsi la sciarpa che porta al collo, esternando una balconata di tutto rispetto. Fortunatamente torna la bibliotecaria.

“Non capisco – dice imbarazzata – Non risulta in prestito, ma al suo posto non c’è.”

Aquila non sa che dire (spera che la signora dei gialli non si offra lei di prestarglielo…): “Vabbeh, fa niente.”

“Nonononono!!!! – esclama la bibliotecaria – Ora torna il mio collega e chiediamo a lui. Forse l’ha messo in un altro posto.”

Si ferma un attimo a riflettere, poi aggiunge: “Oppure posso reperirlo presso un’altra biblioteca, con il prestito interbibliotecario.”

“Mah, non so… Non vorrei creare troppo disturbo…”

“Nononononono!!!!! – insiste la bibliotecaria – Facciamo così: tra qualche minuto torna il mio collega e vediamo, eh?”

Riflette un altro po’, poi aggiunge: “Io l’ho letto quel libro, ma non ricordo se l’ho comprato oppure se l’ho preso qui” (ad Aquila sorge il dubbio che possa essere proprio lei quella che si è dimenticata di restituirlo).

Intanto Aquila compila il modulo d’iscrizione alla biblioteca della piccola. Poi compila pure il suo, perché non trova più la tessera.

Arriva l’altro bibliotecario, vecchio amico di Aquila: “La sovrana lettrice? Certo che ce l’abbiamo!” e parte in quarta verso i piani alti. Torna dopo qualche minuto, desolato: “L’ho richiesto con il prestito interbibliotecario. Fra qualche giorno arriva.”

“Allora passo tra qualche giorno” conclude Aquila.

“Nononononono!!!!!!! – esclama il bibliotecario – Telefoniamo noi. O mandiamo una mail. O tutt’e due le cose. A proposito, hai letto questo? Ti potrebbe servire per il tuo libro. E hai sentito questo qua? E questo di questo?”

Ore 11.45. Aquila esce dalla biblioteca con mezza dozzina di volumi – più quelli della piccola – e senza quello che voleva leggere. Saluta la bibliotecaria e anche la signora dei gialli (con annessa balconata) e pensa: “La prossima volta che mi consigliano un libro, me lo compro direttamente su IBS (oppure prendo un giallo).”

Clic!

Annunci

23 aprile 2012 - Posted by | Libri, Notizie dal mondo fatato | ,

46 commenti »

  1. UNO …. ?!? 😯
    Ohibò …. che emozione, amico mio ! 😳
    Ho appena letto questo tuo ennesimo post, a me tanto familiare ( essì, l’ icona è l’ esatta, “pricisa ‘ntifica” rappresentazione del mio studiolo, dove – se si esclude il pavimento ed il soffitto – le quattro pareti sono ormai una muraglia cinese, dove pure impilare un nuovo libro, negli ormai inesistenti spazi, è un impresa impossibile senza un martello pneumatico …. 😦 ), e – mentre l’ alba appena spuntata rinforza i suoi chiarori – rifletto e mi domando in silenzio : ecchì era @Pirandello, appetto a te ?!? 😀
    Escludendo infatti la provenienza regionale : trinacriana la sua e parapadana la tua, in entrambi voi due ‘gira e rigira’ – al termine di labirintiche descrizioni – s’ affaccia sempre la femmina … e mica una femmina qualsiasi eh ? ma sempre quella in cerca del maschio e sempre balconuta poi !!! :mrgreen:
    @Bruno

    Commento di cavaliereerrante | 24 aprile 2012 | Rispondi

    • Vogliamo dirlo? Il balcone è uno dei locali più importanti della casa! :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 24 aprile 2012 | Rispondi

  2. appunto! Meglio che li compri, visto che nella biblioteca padana se li fregano i libri :mrgreen:

    Commento di anto1977 | 24 aprile 2012 | Rispondi

    • ?!?
      😯

      Commento di cavaliereerrante | 24 aprile 2012 | Rispondi

    • Non se li fregano!
      Noi i libri li teniamo liberi, mica in gabbia e loro se ne vanno in giro per le biblioteche. 😀

      Commento di aquilanonvedente | 24 aprile 2012 | Rispondi

  3. I bibliotecari sono animati da un grande spirito di servizio e fanno quello che possono, sempre. A volte riescono a mettere in contatto il libro con il lettore, a volte no e quando questo succede il loro (il nostro) è sommo e sincero dispiacere.
    La goffaggine di certi movimenti e di certi interventi, da parte dei bibliotecari, è dovuta al desiderio sincero di esaudire il lettore. Credimi.

    Commento di linda | 24 aprile 2012 | Rispondi

    • Ci credo.
      Mica ho insultato i bibliotecari, io.
      Comunque nella vita io cerco di applicare sempre due regole:
      a) non prendermi mai troppo sul serio;
      b) non parlare mai per categorie.

      Commento di aquilanonvedente | 24 aprile 2012 | Rispondi

      • Io non mi sento offesa. Ho solo puntualizzato l’impegno del nostro lavoro. Tutto qui.
        Non prendersi troppo sul serio è saggio, non prendere troppo sul serio gli altri lo è un po’ meno.
        Saluti non offesi.

        Commento di linda | 24 aprile 2012 | Rispondi

        • Tu puoi puntualizzare l’impegno del tuo lavoro. Forse anche di quello dei tuoi colleghi che conosci.
          Non puoi puntualizzare l’impegno di tutta una categoria.
          Io ho raccontato con la (poca) ironia della quale sono capace, un simpatico episodio che ha visto protagonisti due bibliotecari che conosco da anni, uno dei quali addirittura mio compagno di scuola.
          Non ho tratto alcuna conclusione dal loro comportamento, ancor meno alcun rimprovero.
          Ben altri sono i problemi che abbiamo… 😀
          Saluti compiaciuti.

          Commento di aquilanonvedente | 25 aprile 2012 | Rispondi

  4. Mi fai morire! 🙂
    Ma come hai fatto a farle la foto?? :-)))
    Belli i libri di Bennet, io l’ho scoperto da poco.
    Questo cellò. Se vuoi ti regalo l’ebuc. :-))

    Commento di Rory | 24 aprile 2012 | Rispondi

    • Cos’è che mi regali? 🙄
      (Se l’ebuc è quella cosa che intendo io, va bene! 😉 )

      Commento di aquilanonvedente | 24 aprile 2012 | Rispondi

  5. Pure questa canzone mi piace molto.
    Loro son proprio bravi.
    Mò me l’appunto sul mio blog. 🙂

    Commento di Rory | 24 aprile 2012 | Rispondi

  6. ma cosa le hai detto per farle la foto???

    Commento di sabby | 24 aprile 2012 | Rispondi

  7. Ci stavano provando dai… Sentiti lusingato!

    Bacio

    Commento di kylie | 24 aprile 2012 | Rispondi

  8. @Aquila …. ehmm …. capisco che questo mio lodarti sempre ( per la verità …. con rarissime eccezioni ) ti sta costando una fortuna in “CAPPUCCINI E CORNETTI” che mi paghi sottobanco 😯 al BAR DEGLI AMICI ogni volta che, pubblicamente, esalto le tue virtù ….. ma potrei io NON SOTTOLINEARE le due “regole del tuo comportamento”, e cioè 1) Mai prendermi sul serio e 2) Non parlare mai per categorie e NON lodarle ?!?
    Potrei ?!? 😦
    In vero …. nessuno potrebbe, poichè queste tue due regole esprimono la natura e la personalità di una Persona, in questo caso Tu, che suole usare il cervello ( anzichè portarlo ‘all’ ammasso’ dei luoghi comuni e delle verità fasulle …. ) cosa che per i tempi che corrono è di una prodigiosa valenza, ed è talmente sincera, in ciò che dice o scrive, da non prendersi mai per @Mosè sul Monte Sinai appena folgorato da verità divine !
    Dunque … beccati quest’ altra mia lode e stattene sereno : rifiuto l’ ennesima colazione pagata …. ma ….. ehmm …. mi dai l’ indirizzo di quella biblioteca che frequenti Tu ???
    Mi sembra mooolto istruttiva e intrigante, specie per la sezione dei “gialli” e … ehmm … per le lettrici balconate che la frequentano ! :mrgreen:
    @Bruno ….

    Commento di cavaliereerrante | 24 aprile 2012 | Rispondi

    • Mi sono raccomandato che il cappuccino sia ben caldo e che i cornetti siano freschi a fragranti.
      Spero proprio che ti abbiano trattato bene al bar, altrimenti mi sentono… :mrgreen:
      Per quanto riguarda la biblioteca, ORSU’, amico mio! Non posso permettere che tu ti abbassi e ti svilisca con della semplice letteratura gialla! 😕
      Giammai!
      Lascia a me cotanto onere!
      Io, che son aduso a sacrificarmi per gli amici! :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 25 aprile 2012 | Rispondi

      • Eroe …. eroe martire …. questo sei Tu ! 😦
        Che non consenti ad amici di rischiare le ossa in schermaglie …. ehmm …. assai pericolose, vista l’ immagine delle @Nemichesse da affrontare a pelle nuda, senz’ armature e scudi !!! 😯
        Ah …. con te al fianco, un amico può stare moooolto sicuro ….
        Purtuttavia …. potrei io lasciarti accalappiare da quella femmina munita di siffatti balconi rostrati che, per quanto ci racconti, puntava su di te, sciolta lo scialle morbido sull’ affannoso petto, con l’ intemerato fine di portarti in casa ad ammirare la sua collezione di gialli ???
        Potrei ?!?
        No, @Aquilanonvedente, non potrei !
        Tu ….. saresti incapace di vedere i pericoli nascosti !!! :mrgreen:
        Ma tornando in ballo nel topic ( eh …. sennò i topi ballano quando il gatto latita …. ed è incauto – raccomanda il tuo comparapadano @Trapattoni – dire gatto se non l’ hai nel sacco … ), e cioè nella letteratura gialla, conosci per caso @Raymond Chandler e @Dashiell Hammett ?!?

        Commento di cavaliereerrante | 25 aprile 2012 | Rispondi

  9. Ma tutti quei libri non vorresti leggerli in balcone? 🙂

    Commento di gmdb | 26 aprile 2012 | Rispondi

  10. “IN” BALCONE …. @Giulio ?!? 😯
    Penso che @Aquilapiucchevedente …. preferisca … ehm … “SUL” balcone … se conosco bene il mio amico volante !!! :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 26 aprile 2012 | Rispondi

  11. Diciamo NEL balcone… :mrgreen:

    Commento di aquilanonvedente | 26 aprile 2012 | Rispondi

  12. “NEL” ?!? 😯

    Commento di cavaliereerrante | 26 aprile 2012 | Rispondi

  13. Nel, tra, fra, dentro… :mrgreen:

    Commento di aquilanonvedente | 26 aprile 2012 | Rispondi

  14. Oh … cielo !!!! 😳
    Gesù … Giuseppe, Sant’ Anna e Maria …. le cose … ehmm … stanno così ?!? 😯
    Beh …. ubi major minor cessat, speriamo che il balcone sia sufficiente per due ! :mrgreen:
    Ma …. non mi dici niente su @Chandler ed @Hammet …. due fra i miei scrittori preferiti ???
    Sai … tengo molto al tuo parere “tecnico”, in fondo mica è da tutti avere un amico scrittore, ancorchè parapadano, di grandi possibilità e di grande futuro ! 🙂

    Commento di cavaliereerrante | 26 aprile 2012 | Rispondi

    • Bruno, Chandler e Hammet non sono due scrittori. Sono due “colonne d’Ercole”.
      Su di loro non si discute…

      Commento di aquilanonvedente | 28 aprile 2012 | Rispondi

      • Grazie, @Aquilotto … del tuo autorevole giudizio !!! 😀
        Autorevole per l’ onestà consueta, per essere Tu un accanito ( ma non superficiale … ) lettore di miriadi di libri e, dulcis in fundo, perchè sei uno Scrittore ancora ‘in nuce’, ma di elevate potenzialità .
        Consentimi dunque, amico mio, un piccolo … amaro sfogo ‘fine a se stesso’ ….. e consideralo come il mio talvolta forte desiderio di RIDARE A CESARE QUEL CHE A CESARE APPARTIENE .
        Leggo oggi e vedo esaltati scrittori di gialli e/o polizieschi ‘svedesi’, ‘giapponesi’, ‘danesi’, ‘francesi’, ‘americani’ e ‘inglesi’ che, da @Hammett e @Chandler, hanno “rubato” quasi tutto il loro repertorio, compreso lo stile ‘hard boyled’ che quei due grandi Scrittori ( altro che giallisti …. ) “inventarono”, contrapponendolo alla “detective story- suspence” di marca @Conan Doyle e, successivamente, di @Agatha Christie, con ciò rompendo le mode dell’ epoca e “togliendo il delitto” – come essi stessi scrissero – “dalle stanze istoriate di segreti castelli e dai pugnali malesi intarsiati, per restituirlo alle strade disperate e violente della quotidianità, ai pugni, alle mazzate, alle coltellate ed alle pistolettate con cui, nella realtà, esso viene usualmente commesso” !
        Ci sono lettori/lettrici che di un @Johnson Ray (sic!) conoscono, oltre al numero delle scarpe con cui cammina, anche le bozze dei libri mai scritti, e cianciano costoro – aumentando il loro ‘tam tam’ la critica prezzolata e foraggiata dagli editori ( anche con i premi fasulli assegnati … ) – di “indescrivibili capolavori”, di “imperdibili delizie di lettura”, e talvolta perfino di “maestri” 😯 , e ciò senza, non dico aver letto qualche indimenticabile romanzo di @Chandler o di @Hammett, ma addirittura ignorando la loro straordinaria e irripetibile esistenza ! 😦
        D’ accordo, ognuno/ognuna è padrone/padrona di leggersi ed amare lo scrittore/la scrittrice che più gli/le piaccia …. ma quanto sarebbe bello, ed onesto, se al di là delle proprie preferenze, si riconoscesse a Cesare quel che Cesare raggiunse lottando, inventando, andando contro corrente, soffrendo ( pensa a @Chandler … ), e scrivendo libri buoni fuori dal tempo e dalle logiche consumistiche delle mode effimere !
        @Bruno …

        Commento di cavaliereerrante | 29 aprile 2012 | Rispondi

        • vi do un suggerimento: “Le cinque colombe” di Jenny Gecchelin. Secondo me, è un piccolo gioiellino della narrativa. (solo secondo me, ovviamente)

          Commento di anto1977 | 29 aprile 2012 | Rispondi

          • non è un giallo, però.

            Commento di anto1977 | 29 aprile 2012 | Rispondi

            • E’ un “rosa” ?!? 😯

              Commento di cavaliereerrante | 29 aprile 2012 | Rispondi

              • verde, rosso, celeste… chissà!

                Commento di anto1977 | 29 aprile 2012 | Rispondi

                • Dunque … @Anto, un libro ‘benettòn’ !?! :mrgreen:

                  Commento di cavaliereerrante | 29 aprile 2012 | Rispondi

  15. Quindi la balconata in foto era proprio quella della signora dei gialli??
    Ammazza…
    Secondo me fai prima a comprare i libri su IBS: almeno ti rimangono, e nel tempo puoi sempre decidere di rileggerli (a volte succede).

    Commento di nico | 27 aprile 2012 | Rispondi

  16. Nicastro…Buahhaahhahhhahhaaa

    Commento di nico | 27 aprile 2012 | Rispondi

  17. è arrivato questo libro? O è stato dirottato in Danimarca? :mrgreen:

    Commento di anto1977 | 28 aprile 2012 | Rispondi

    • E’ arrivato giovedì, per tua informazione 😀
      Il prestito interbibliotecario in Padania funziona…

      Commento di aquilanonvedente | 28 aprile 2012 | Rispondi

      • vabbè era tanto per curiosità, non ti agitare :mrgreen:

        Commento di anto1977 | 28 aprile 2012 | Rispondi

  18. Oppure decidi di affacciarti al balcone…

    Commento di alianorah | 28 aprile 2012 | Rispondi

  19. quella balconata lì è fatta col polistirolo…. non reggerà a lungo, assicurato!

    Commento di mapina69 | 11 maggio 2012 | Rispondi

    • Seeeeeeeeeeee…………..
      Per esserne sicuro dovrei provare! :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 12 maggio 2012 | Rispondi

  20. sono ricapitata qui e mi sono fatta due risate. Che bei tempi quelli! 😦

    Commento di lettricetecnologica | 25 gennaio 2015 | Rispondi

    • Verissimo… Ma non disperiamo. Tornerà un po’ di sole, vedrai. Ciao

      Commento di aquilanonvedente | 25 gennaio 2015 | Rispondi

  21. Concordo ‘toto corde’ con @Antonella : che bei tempi … erano quelli, non ostante la crisi economico-finanziaria che già imperversava …. ed i politici cialtroni che ammorbavano l’ aere !
    Ma torneranno … per la madonna, sì torneranno eccome, se @Aquilanonvedente ci darà una mano !!! 😀

    Commento di cavaliereerrante | 25 gennaio 2015 | Rispondi

  22. Ovviamente, @Antonè …. anche con una tua mano !!! 😀

    Commento di cavaliereerrante | 26 gennaio 2015 | Rispondi

  23. Ahahah, mi ricordo ancora gli SMS di aggiornamento 😉

    Commento di lettricetecnologica | 8 luglio 2016 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: