Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Dolores Claiborne

dolores claiborneForse qualcuno ha visto e si ricorda il film del 1995 L’ultima eclissi, interpretato dalla come sempre bravissima Kathy Bates.

Trattasi della versione cinematografica (con qualche adattamento) del romanzo Dolores Claiborne di Stephen King.

La storia è quella – così mi viene da dire – del riscatto di una donna, messo in atto con la necessaria lucidità per proteggere non tanto sé stessa, quando i figli da un marito delinquente e ubriacone.

E’ scritto sotto forma di un lungo monologo, una confessione fatta alla polizia, il percorso a ritroso della ripresa di una vita umiliata e offesa.

Magistrale la figura non solo di Dolores, ma anche quella di Vera Donovan, che potremmo definire la co-protagonista della storia.

Trailer

 

 

Annunci

26 giugno 2015 - Posted by | Film, Libri | ,

22 commenti »

  1. Del dolores ultimamente ne so qualcosa, ma questo non lo conosco, vedrò di leggerlo durante la convalescenza forzata 🙂

    Commento di MeryLenn | 26 giugno 2015 | Rispondi

    • :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 26 giugno 2015 | Rispondi

    • Ommioddio, @MaryLenn … cj hai ‘n bbraccjio de meno ??? 😯
      Che … ehm … l’ hai messo ar fòco ?!?
      MUZZJIA SCEVOLA !!! :mrgreen:

      Fuori dallo scherzo …. vedi di ristabilirti al più presto : Tu, lo sai bene, per noi SEI INSOSTITUIBILE !!! 😀

      Commento di cavaliereerrante | 26 giugno 2015 | Rispondi

      • No per ora non l’ho messo nel fuoco, l’ho solo fatto a pezzi, ma non molto bene, infatti mi devono operare.
        Di insostituibile a questo mondo non c’è nessuno, ci sono solo persone a cui si tiene….e io sono fortunata perché di persone che ci tengono davvero a me ne ho!

        Commento di MeryLenn | 26 giugno 2015 | Rispondi

        • Auguri allora … e un abbraccio ! 🙂

          Commento di cavaliereerrante | 26 giugno 2015 | Rispondi

  2. Bellissimo il libro e bellissimo il film, molto fedele al libro.
    È una vita che non leggo un suo libro. 🙂

    Commento di Ro | 26 giugno 2015 | Rispondi

    • Daje … @Rosà, stallo puro a ‘ncoraggjià co’ @Kinghe, tanto a @AquilaKingheggjiate ( detto MASOCO ) je serve assai ‘n’ antra spinta pe’ funestacce co’ quer cojione !!! 👿

      Commento di cavaliereerrante | 26 giugno 2015 | Rispondi

      • A me piace molto. 🙂

        Commento di Ro | 27 giugno 2015 | Rispondi

        • Beh … questo “rompi coglioni patentato”, è pure un super-bestellerizzated @wrighter … onde per cui NON SEI LA SOLA A CUI PIACCIA !
          Ma, resta indiscutibilmente, un rompicoglioni … una macchina per far soldi pro sè, estirpandoli ( eh …. loro sono contentissimi di correre a comprare un suo libro 😯 ) fra i suoi @adoratores indefessi … o, per dirla tutta, PIU’ FESSI CHE INDE !!! :mrgreen:

          Commento di cavaliereerrante | 27 giugno 2015 | Rispondi

  3. Oh …. un altvo libvo di @Kinghe ??? 😯
    Ma … ehm … stai facenno le pulizzjie pasquali ???
    Famme ‘n fischjio …. e vengo su …. ehm …. pe’ ddajie fòco !!! :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 26 giugno 2015 | Rispondi

  4. Ho letto e apprezzato tantissimo questo libro!

    Commento di Dama Con il Cappello | 26 giugno 2015 | Rispondi

    • Vatte a fidà …. 👿

      Commento di cavaliereerrante | 1 luglio 2015 | Rispondi

      • A me sinceramente non piacciono tutti i suoi libri, anzi devo dire che alcuni lo trovo proprio bruttarelli, ma questo mi è piaciuto.

        Commento di Dama Con il Cappello | 1 luglio 2015 | Rispondi

      • Se devo essere sincera quelli molto vecchi sono un conto, gli ultimi secondo me sono scritti da ghost writer… poi sarò io maliziosa…. In ogni caso non sono una fan, non mi piace molto l’horror. Mi piacciono solo quelli tipo “il miglio verde” “misery” e appunto questo.

        Commento di Dama Con il Cappello | 1 luglio 2015 | Rispondi

  5. Ho recensito un altro romanzo di Stephen King: https://wwayne.wordpress.com/2014/04/18/misteri-e-segreti/. Che ne pensi?

    Commento di wwayne | 26 giugno 2015 | Rispondi

  6. SGRUNG … KRASH … SGRANG …. GLUGLUGLU …. SKRASH … BBONOO … AAAAAHHHH !!! 😯
    @Aquila ?!?
    Modera le ganasse …. arriva fin qui un rumore DI SGARGAROZZAMENTO GANASSOSO ASSOLUTAMENTE BESTIALE, come se stesse mangiando un Uomo della Pietra tenuto un anno a digiuno coatto ! :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 27 giugno 2015 | Rispondi

  7. Buona domenica!

    Un abbraccione

    Commento di Kylie | 28 giugno 2015 | Rispondi

  8. Riprendendo il discorso su quello “scassaminchione” del super-bestsellerizzato der @Kinghe …. quancuno si chiederà : “ma perchè il @Cavaliereerrante non perde occasione per “dare a @King quello che di @King è” ( e cioè moooolto poooooco ) ???
    Quien sabe ??? Forse è il fatto che non amo mooolto gli straricchissimi scrittori che, coi loro libracci che hanno vinto premi e attestati ( fasulli ) a destra e a manca, non lasciano a Lettore una parola che è una capace di emozionarli, compensandoli per la lettura …. chissà ???
    Lo spiego con un piccolo brano scritto nello stile di @Raymond Chandler, il Creatore del leggendario PHILIP MARLOWE, Investigatore Privato nobile & malinconico, uno Scrittore che sta, ai tanti imbratta pagine che fanno il pieno delle vendite, come la splendente Spada Excalibur sta ad un apriscatole arrugginito !
    La scena si svolge nella hall di un albergo di Hollywood ( siamo negli anni ’50 ) dove siede, su un divano in cui giace disteso il cadavere di un attore della TV con un coltellaccio da macellaio infisso nel petto, una starlet di divina bellezza in sto di shock ( e forse … è lei l’ assassina ) . Accanto c’ è un miserabile Investigatore privato che, prima di chiamare la Polizia, ha fatto venire @Marlowe per consultarsi con lui sul da fare .
    Costui, si chiama @Donald Hanratty … e @Marlowe ce lo descrive così :

    “C’ era un’ altra persona nella camera, un uomo che aveva bisogno di una rasatura, un vestito pulito …. ed una vita nuova . Si chiamava Donald Hanratty e, una volta, ai tempi in cui era in Polizia, era stato lucido come una moneta nuova di zecca . Ma ciò avvenne prima che la moglie morisse di cancro e il figlio accartocciasse una decappottabile Ford del ’46 intorno al palo di un lampione in modo irrevocabile e definitivo .
    Hanratty, buon poliziotto, brav’ uomo, buon marito e ottimo padre, era morto con loro in un altro modo : la morte dello spirito imbottigliato … quella strana mezza vita che si svolge fra lacrime, rabbia, e lo stomaco sanguinante dell’ alcolizzato ….. ” .
    Ecco, questo è uno Scrittore di quelli che amo …. e queste le sue parole !

    Commento di cavaliereerrante | 28 giugno 2015 | Rispondi

  9. Sì … caro amico, @Raymond Chandler fu un ‘signor scrittore’ …
    Ed uno Scrittore “Signore”, con la sua eleganza raffinata, la sua cultura umanistica ( frequentò e concluse il LICEO CLASSICO, e, a chi gli chiedeva cosa gli avessero insegnato il Greco ed il Latino, era solito rispondere : “Tutto sommato … NON mi hanno fatto grossi danni !” ), ed il suo modo malinconico di vedere sè stesso e il mondo, un “vero signore” quindi, prima che i suoi irrisolti problemi esistenziali, lo consegnassero all’ alcool ed alla morte precoce ! 😦
    Dei suoi SETTE ROMANZI COMPLETI ( più l’ 8°, mai finito e pubblicato postumo ), il mio preferito resta IL LUNGO ADDIO, che credo sia, insieme a LA CHIAVE DI VETRO di @DASHELL HAMMETT, il più appassionato e sincero inno all’ Amicizia !
    Nel finale … @Marlowe, dopo aver indagato su complessi omicidi ( fra cui quello del suo amico più caro @Terry Lennox ), si ritrova alla Frontiera messicana, dove incontra il “senor” Majoranos . Per ragioni che non sto qui a spiegare, egli intuisce, amaramente, che costui in realtà … è proprio il suo amico , quel @Terry Lennox che egli credeva fosse stato ucciso … e che invece era scappato in Messico e, grazi ai tanti soldi che si era portato dietro, si era confezionato addosso una seconda identità ….
    Bene, il Libro si conclude così :

    ” …. Naturalmente ! ( NdR : è il finto messicano “senor” Majoranos che sta parlando con Marlowe … in una stanza chiusa e riservata al loro colloquio nell’ Ufficio di Polizia ) Non c’ è altro che la finzione . Non esiste nient’ altro . Qui dentro – e si toccò il petto con l’ accenditore – non c’ è nulla …. Un tempo, avevo un cuore, Marlowe .
    Molto tempo fa . Bene … ora tutto è chiaro, credo .”
    Si alzò . Mi alzai . Mi tese la mano magra . La strinsi .
    – Arrivederci “senor” Majoranos . E’ stato un piacere conoscervi ….
    – ADDIO !
    Si voltò, attraversò la stanza ed uscì . Guardai la porta che si chiudeva . Ascoltai i suoi passi che si allontanavano nel corridoio dal pavimento in finto marmo . Dopo qualche attimo divennero fiochi …. poi non udii più nulla !
    Continuai ugualmente ad ascoltare … Per quale ragione ? Desideravo forse che si fermasse, improvvisamente, e tornasse indietro a parlarmi, a scacciare da me l’ amarezza che provavo ? Bene … non lo fece ! E non lo vidi mai più !
    Non vidi più nessuno di loro …. eccettuati i poliziotti . Il sistema per dir loro addio non è stato ancora inventato !
    ( pag. 546 dell’ Omnibus Mondadori TUTTO MARLOWE – Volume II )

    Commento di cavaliereerrante | 29 giugno 2015 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: