Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Il segreto del bosco vecchio

bosco_vecchioDi ogni libro, non esiste una sola versione. Esistono tante versioni quanti sono i suoi lettori.

Prendete un libro dalla biblioteca, lo leggete e alla fine esclamate: eccezionale!

Lo riportate indietro entusiasti e il bibliotecario, che sa come vanno queste cose, lo rimette a posto con un sorrisetto mefistofelico.

Ed ecco che durante la notte le parole di quel libro iniziano a muoversi, a scambiarsi di posto tra loro, a mescolarsi e l’indomani l’amico al quale l’avete consigliato lo prenderà in prestito e dopo averlo letto esclamerà: che schifezza!

Ma come! – direte voi – Ma abbiamo letto lo stesso libro?

Sì e no.

Perché ogni lettore ricava sensazioni sue proprie dalla combinazione di parole di cui è formato un libro. Ma non è detto che le combinazioni di parole siano sempre le stesse.

Vi sono libri giocherelloni che si divertono a spiazzare gli incauti lettori tutte le volte che vengono sfogliati. Addirittura ve ne sono alcuni che si divertono a farlo anche con lo stesso lettore. Voi chiudete il libro, spegnete la luce e vi addormentate tranquilli, ma non sapete che durante la notte quel giocherellone vi scombussola proprio l’ultimo capitolo che avete appena letto, cosicché quando lo riprendete in mano e vi ripassate le ultime righe sguerciate la sera prima, vi chiedete: Mi sembrava che le cose stessero diversamente. Boh… sto proprio invecchiando.

Questo di Buzzati, secondo me, è uno di quei libri giocherelloni dove di notte le parole si divertono, se la spassano, fanno baldoria. E non è detto che il giorno dopo siano tornate tutte quante al loro posto. Anzi…

A me, per esempio, mi ha fatto tornare indietro per un po’, giusto il tempo per sentirmi un po’ Sebastiano Procolo, un po’ il vento Matteo e un po’ perfino la gazza guardiana.

Guardandomi attorno, mi viene da chiedermi: Ma quanti hanno abbattuto completamente il proprio bosco vecchio? Quanti hanno lottato o stanno lottando per preservarlo? E quanti ci fanno ancora un salto ogni tanto?

Misteri…

27 settembre 2013 - Posted by | Libri |

35 commenti »

  1. Che maniera originale e intrigante di recensire un libro, sei davvero eccezionale!

    Commento di Diemme | 27 settembre 2013 | Rispondi

  2. Una bella recensione. Mi hai incuriosito a proposito del libro. In effetti sono proprio i lettori a rendere diversamente un libro.
    Un abbraccio e buon venerdì!

    Commento di kylie | 27 settembre 2013 | Rispondi

  3. I libri, per me che vado errando, son come gli alberi … e come nella natura – che è sempre bellissima, anche quando la storpiamo, se impariamo a guardare oltre le miserabilità umane … e non è facile, facendo anche noi, non di rado, parte integrante e attiva di quelle miserabilità – ci sono Libri-albero evergreen e libri-albero che, al primo refolo di vento, perdono subito le foglie mal cresciute e mal messe .
    Il bosco, che poi è la nostra vita, per me NON è mai vecchio, poichè i Libri-albero evergreen sono sempre più numerosi di quelli caduchi e rendono il bosco stesso meravigliosamente verdeggiante, e fiorito, e vivo, e perennemente pregno di aria buona da respirare per chi l’ attraversi …. mentre non c’ è necessità di abbattere i libri-albero fatiscenti, dal momento che la loro inconsistenza, passata l’ euforia della prima visione ( e cioè, passata la moda ), si rinsecchiscono da soli, talvolta con l’ aiutino del tempo, talvolta no …. rigorosamente ( e fortunatamente per noi ) di per sè stessi !
    Postescritto : concordo ‘toto corde’ con @Diemme …. ed anch’ io, caro @Aquilanonvedente, penso che Tu sia eccezionale, ed originale poi nel recensire, usando la “tua” capacità innata di onesto ed ironico potatore !
    Ma vedo che non ci hai postato alcun link musicale …. ed allora te ne posto uno io ! 🙂

    Commento di cavaliereerrante | 27 settembre 2013 | Rispondi

  4. Belle le tue impressioni.
    Ed è proprio così. Ognuno ha un proprio Bosco Vecchio, ma a volte ci si scorda di esso e si abbandona il bambino che c’è in ognuno di noi. Io spero di non perderlo mai e tenerlo stretto dentro me.
    Luna

    Commento di luna | 27 settembre 2013 | Rispondi

  5. proprio perchè l’approccio a un libro da parte dei lettori può cambiare ,ti ho consigliato quel libro. Perchè, secondo me, è uno di quelli che si amano o si odiano. Io l’ho amato, forse perchè è molto vicino alla mia concezione di vita: tutto è scritto da qualche parte ed è inutile affannarsi 😉

    Commento di anto1977 | 27 settembre 2013 | Rispondi

  6. Fantastico!
    Il post è fantastico, mica dicevo a te. :mrgreen:
    Mi hai convinta: sarà il prossimo libro che leggo. 🙂

    Commento di Ro | 27 settembre 2013 | Rispondi

    • Lo so che parlavi di me… :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 27 settembre 2013 | Rispondi

      • @Rò …. parlavi di lui ??? 😯
        Fantastico …. @Aquilanonvedente ???
        Beh …. sì, è il nostro amico onnipresente, ci sa leggere dentro e sa potare, con impareggiabile ironia, tutti i nostri alberi caduchi …. gli vogliamo un gran bene !
        Ma …. fantastica, anche Tu …..
        Tutto bene ???
        Ti sento vicinissima …. e dolce, e struggentemente bella, proprio come questa musica che mi ha fatto scoprire una meravigliosa amica mia ! 😀

        Commento di cavaliereerrante | 27 settembre 2013 | Rispondi

        • Ma no che non parlavo di lui.
          Manco pè niente!
          Mi è piaciuto molto il post. 🙂
          Tutto bene finora, solo vorrei fosse già Natale. 🙂
          Non avevo fatto caso alla musica che ha messo.
          Mi ripeto: fantastica…(la musica. Me sa che mi farà comagnia stasera). 🙂

          Commento di Ro | 27 settembre 2013 | Rispondi

          • Beh … ad onor del vero, la musica l’ho scelta io …. ma è anche vero che, ricevuta da un amica, l’ ho girata qui “da un amico” ( vero ) …. e pensando ad un’ amica ( vera ), e cioè a te !!! 🙂

            Commento di cavaliereerrante | 27 settembre 2013 | Rispondi

            • Grazie Ser. 🙂

              Commento di Ro | 28 settembre 2013 | Rispondi

            • La musica l’ha scelta lui, ma l’ispirazione gli è venuta da me… :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

              Commento di aquilanonvedente | 28 settembre 2013 | Rispondi

      • Presuntuoso. 🙂

        Commento di Ro | 27 settembre 2013 | Rispondi

  7. mi son vista le parole saltar fuori dal tuo articolo!
    …ma pensa, stanotte ho sognato che salivo le scale di una biblioteca…
    mi son svegliata stanca …

    sei ganzo…ma lo sai,
    v.
    PS:
    ( penso in modo più rozzo, la stessa cosa o quasi, sulle poesie..)

    Commento di semprevento | 28 settembre 2013 | Rispondi

    • Prendi la smorfia e gioca “la biblioteca”, “le scale” e “una giovane donna”… 😛

      Commento di aquilanonvedente | 28 settembre 2013 | Rispondi

      • sei arrivato tardi….ecchecccccccc!!!!
        Potevi suggerire prima!!!

        Commento di semprevento | 28 settembre 2013 | Rispondi

        • Prima li avrei giocati io… :mrgreen:

          Commento di aquilanonvedente | 28 settembre 2013 | Rispondi

          • ..ho perso!!!
            ..ho sbagliato ruota…Milano mi porta sfiga!

            Commento di semprevento | 28 settembre 2013 | Rispondi

            • @Ivy …. sulla ruota di Milano ?!? 😯
              Ennò …. ventosa amica tosca ( e tosta ) …. giocare numeri sulla ruota di Milano …. ‘un è ganzo !
              Rigggjocateli su la rota de Roma : ahò …. tutte le strade portano a Roma, eppuro er lotto s’ ha da ‘nchinà a l’ Urbe !!! :mrgreen:

              Commento di cavaliereerrante | 29 settembre 2013 | Rispondi

              • :-):-):-) hai ragione!!!!
                MA COME MI È VENUTO IN MENTE????…MILANO….
                Roma invece è talmente una citta aperta….riprovo… Cavaliere, i miei ossequi!
                ::-)
                Aquila….volo…!

                Commento di semprevento | 30 settembre 2013 | Rispondi

                • Volò @Ivana sopra al ciel di Roma,
                  lasciandosi dal vento trasportare,
                  chè la @Fortuna è un delizioso aroma
                  da respirare …. e subito gustare !!! 😀

                  Commento di cavaliereerrante | 30 settembre 2013 | Rispondi

                  • oooh….gentil poeta…troppa grazia Lei mi dona!!
                    Tentar non nuoce…. 😛

                    Commento di semprevento | 30 settembre 2013 | Rispondi

                  • Quando voi due avrete finito di tubare, potremo forse passare a preparare il pranzo? 😛

                    Commento di aquilanonvedente | 30 settembre 2013 | Rispondi

                    • Oh … @Aquilanonvedente … Tuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu quiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ?!? 😯
                      Ma bene …. mooooolto bene !
                      Perchèèèè ?!?!?

                      Cj avrei da ditte du’ cosette bbuffe
                      sippuro fori tema appetto ar Bosco,
                      ed è che, dopo tutte ‘ste bbaruffe,
                      la ROMA è prima, emmica ‘n modo losco ! 🙂

                      La @Gjuve ‘nvece, si la bbecca @Gjuljetta
                      dopo quer furto fattoje a Verona,
                      co’ la roncola la taja ‘fetta a fetta’,
                      e la fà smette de fa’ la gran ladrona !!! 😦

                      Ar Derby puro, ‘sta fija de ‘na miggnjotta,
                      che gode a fasse dì ch’ è ‘na siggnora,
                      ha rifregato er Toro de bbonora
                      cor golle farso estratto da la potta ! 😯

                      Tu me dirai : “E a me, che me ne frega ???
                      Io tifo per Bologna drento ar core” !
                      Beh ddopo jere, pare che la Lega
                      se venne er firm ne i cinema harde core !!! :mrgreen:

                      :

                      Commento di cavaliereerrante | 30 settembre 2013

  8. Il Segreto del Bosco Vecchio è uno dei più bei libri che ho letto…. Tra l’altro anche la versione cinematografica con un inedito Paolo Villaggio è molto ben riuscita

    Commento di gmdb | 28 settembre 2013 | Rispondi

    • Infatti mi ha incuriosito. Appena posso mi guardo pure il film.

      Commento di aquilanonvedente | 28 settembre 2013 | Rispondi

  9. l’ho letto un secolo fa (era una delle letture “fortemente consigliate” in prima media) e mi colpì tantissimo… mi hai fatti venire voglia di rileggerlo con gli occhi di una più o meno adulta!

    Commento di goldie | 28 settembre 2013 | Rispondi

  10. Non conosco il libro, però concordo, ne hai fatto una bellissima recensione 🙂
    I libri, come le musiche, vanno proposti agli altri con molta umiltà. Ognuno ha la sua sensibilità e a seconda dello stato d’animo le parole ti possono arrivare come una carezza o una bastonata. Io ho proposto alcuni libri che non sono piaciuti, eppure io ne ero stata catturata, in altri ne avevo visto le pecche, ma tutto sommato il genere mi piaceva e li ho amati. Ora consiglio con prudenza e so a chi posso e a chi no 😉

    Commento di mujer feliz | 30 settembre 2013 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: