Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Lavorare aggratiss?

Si è discusso nei giorni scorsi su alcune affermazioni di pseudo imprenditori (Briatore) o di pseudo cuochi (Borghese) riguardo la difficoltà a trovare giovani lavoranti desiderosi di imparare mestieri dal fulgido successo futuro e dal risicato stipendio presente.

Colpa del fancazzismo, del reddito di cittadinanza, dei genitori ricchi, del volere tutto e subito…

No, merito della consapevolezza dei propri diritti, del rifiuto dello sfruttamento…

La verità, secondo me, sta nel mezzo.

Chi lavora ha tutto il diritto di essere inquadrato nel modo contrattualmente corretto. Vi possono essere dei periodi di prova nei quali entrambe le parti (datore di lavoro e lavoratore) si “misurano” a vicenda, ma questi non devono durare mesi o anni.

Gli imprenditori lungimiranti hanno tutto l’interesse a formare i lavoratori e a tenerseli ben stretti, così come i lavoratori hanno interesse a seguire percorsi di carriera che possono essere anche lunghi e faticosi.

Il fatto è che oggi mi sembra che in questo delirio logistico, questi discorsi del passato abbiano poca o nulla importanza: oggi serve “carne da macello”; serve la quantità più che la qualità; serve l’obbedienza più che il ragionamento (questo in molti casi anche prima).

E’ un discorso lungo e complesso quello sul lavoro e sulle sue condizioni. Accanto a lavoratori fancazzisti (e a sindacati che li proteggono) ci sono condizioni di sfruttamento inaccettabili.

E’ la politica che dovrebbe intervenire, ma oggi la politica dov’è?

30 aprile 2022 - Posted by | Politica, Vita lavorativa |

6 commenti »

  1. Posso solo dire che dal punto di vista di una di quei giovani, le affermazioni dei suddetti soggetti fanno solo incavolare. Frasi fatte che generalizzano e al tempo stesso riducono un problema strutturale ad un “non hanno voglia”, come se la responsabilità fosse unicamente nostra.. Dar loro importanza non è neanche servito a far emergere il problema, visto che nessuno pare preoccuparsene

    Commento di Ehipenny | 30 aprile 2022 | Rispondi

    • In Italia non abbiamo mai avuto una classe imprenditoriale lungimirante.
      Più dedita al guadagno immediato e allo sfruttamento piuttosto che all’investimento sul futuro.
      E le conseguenze si vedono…

      Commento di aquilanonvedente | 30 aprile 2022 | Rispondi

  2. Non c’è. Almeno non per noi cittadini

    Commento di Neogrigio | 30 aprile 2022 | Rispondi

  3. Purtroppo, ahimé, hai ragione.

    Commento di Diemme | 1 Maggio 2022 | Rispondi

  4. Mia figlia è andata in prova presso una pizzeria. Due serate, poi non c’erano le condizioni per continuare, per questioni di orario soprattutto. Con il proprietario ha condiviso la cosa. Oltre alle cene, è stata pagata, secondo me il giusto. Così si fa.

    Commento di aquilanonvedente | 6 Maggio 2022 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: