Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Dimmi quanto guadagni… e ti dirò se puoi protestare

In queste settimane vi sono state diverse proteste di alcune categorie contro le chiusure delle loro attività: ristoratori, commercianti, palestre, professionisti…

Il coro è unanime: fateci riaprire, oppure ristorateci di più, perché abbiamo perso il 20%, il 30%, il 50%, addirittura l’80% del fatturato.

Ora, io vorrei porre a queste persone una semplicissima domanda e, dopo, fare un’altrettanto semplicissima considerazione.

So che non avrò mai la possibilità di rivolgermi a loro, ma se anche l’avessi dubito che risponderebbero.

DOMANDA

Invece di parlare di percentuali di perdita, perché non proviamo a mettere qualche numero nero su bianco?

Quando si dice “Ho perso il 50% del fatturato a causa del Covid“, è possibile sapere quant’era il fatturato e il guadagno del 2019 e quant’è stato il fatturato e il guadagno del 2020 in termini monetari?

Perché tutti comprendono che se io ho un guadagno annuo di 20.000 euro e ne perdo la metà, sono in difficoltà, mentre se il mio guadagno è di 100.000 euro, sto in tutt’altra situazione.

Faccio questa domanda perché per ragioni di lavoro nel corso degli anni mi è capitato di vedere autodichiarazioni reddituali di lavoratori autonomi. Diciamo che il reddito medio che ho visto dei baristi oscillava tra lo zero e i 3.000 euro annui; quello dei ristoratori, invece (agriturismi compresi) oscillava tra perdite di alcune migliaia di euro e guadagni di 5.000 euro annui.

Roba che mi veniva voglia di dire loro: “Ma vendi la tua attività e vai a lavorare a part time in una cooperativa della logistica e guadagni di più! Ecchecazzo!

Ora, mi appare evidente che se uno nel 2019 guadagnava 5.000 euro all’anno e ha avuto una calo di reddito del 50%, se si becca 2/3.000 euro deve fare i salti mortali, mica andare in piazza a protestare!

O no?

CONSIDERAZIONE

Fai bene tu a parlare! – controbattono i protestatori – Tu hai lo stipendio fisso, qualsiasi cosa accada, mentre io sono in balia degli avvenimenti!

Di fronte a questa osservazione dovrebbe scattare il calcinculo, ma noi (plurale maiestatis) siamo persone perbene e controbattiamo:

Certo, io ho lo stipendio fisso, sicuro finché la mia azienda non chiude. Con il mio stipendio fisso giro in utilitaria, faccio una settimana di vacanze al mare (se va bene) con i figli in un 2/3 stelle, abito in affitto (in proprietà se i genitori mi hanno aiutato ad acquistare casa) e me ne vado a mangiare la pizza la domenica sera se le fatture di gas/luce/acqua/telefono mi hanno lasciato qualche soldo in tasca.

Tu invece, grandissimo cornutazzo, giravi/giri in mercedes (la tua utilitaria), c’hai la seconda casa al mare (e forse anche la terza in montagna), nonché il villone qui in paese e in pizzeria non ti ho mai visto, perché te ne vai dallo chef stellato, qualsiasi bolletta ti sia arrivata.

Quindi, caro il mio cornutazzo, non mi rompere i coglioni con le tue proteste di piazza e vaffanculo!

P.S.: perché ti ho chiamato cornutazzo? Chiediglielo a tua moglie


🙂

12 aprile 2021 - Posted by | Storie ordinarie |

10 commenti »

  1. Io sono nel tuo ‘pluralis maiestatis’ e ho perso il lavoro!

    Commento di ally | 12 aprile 2021 | Rispondi

  2. Io non generalizzerei però

    Commento di Ehipenny | 12 aprile 2021 | Rispondi

  3. Non è giusto generalizzare, io non so chi conosci tu, ma i ristoratori o gli ambulanti che conosco io non hanno ne il mercedes e spesso in ferie non ci vanno proprio…..quindi piano a giudicare, bisogna ritrovarsi in quelle condizioni e quando ci sono delle situazioni come questa che stiamo vivendo da marzo dello scorso anno, lasciamelo dire perché l’ho anch’io, ma avere uno stipendio fisso è un gran privilegio!

    Commento di silvia | 13 aprile 2021 | Rispondi

  4. Non è mai giusto generalizzare, ma proprio per questo i lavoratori autonomi hanno tutte le possibilità di dimostrare che non sono evasori fiscali.
    Come? Semplice, come facciamo noi lavoratori dipendenti.
    Se io dico che mansione svolgo e di quale CCNL, si può risalire facilmente al mio stipendio, lordo e netto. Certo, posso avere qualche incentivo extra, ma siamo nell’ordine del 10%, massimo 15% in più.
    Non solo, se io devo dichiarare il mio reddito per qualunque motivo, non posso dichiarare il reddito al netto delle deduzioni, ma al lordo (questo è un regalo che ci fece la Lega al governo anni fa, ma ovviamente i leghisti vestiti da bovari mica lo sanno). Per semplificare: se il mio reddito lordo è di 30.000 euro all’anno e ho diritto a 3.000 euro di deduzioni fiscali, lo Stato si basa sui 30.000 euro per decidere se ho diritto o meno ad alcune agevolazioni.
    Orbene, visto che i lavoratori autonomi non hanno un CCNL, che rendano pubblici i loro redditi. Che problema c’è? Così si scrolleranno di dosso l’aura di evasori fiscali.
    https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/evasione-fiscale-italia-110-miliardi-tasse-non-pagate-cose-fare-subito-cashback-scontrino-elettronico/05f7119c-3984-11eb-97f0-6f118c19c928-va.shtml
    P.S.: non mi ero accorto che le mercedes le comprassero tutti i lavoratori dipendenti e i pensionati. Ma guarda un po’…

    Commento di aquilanonvedente | 13 aprile 2021 | Rispondi

    • Giusto, Aquila …. chi i soldi ce li ha davvero, sa anche come mascherarsi da povero, in modo da fruire “gratuitamente” di prestazioni dello Stato che magari, a noi pensionati o lavoratori, sono negate ! 😦

      Commento di cavaliereerrante | 16 aprile 2021 | Rispondi

  5. Non mi sembra giusto generalizzare. Esistono commercianti e ristoratori che girano in utilitaria, vanno in vacanza (se ci vanno) una settimana all’anno, si fanno in quattro per i clienti e dichiarano quanto devono. Quando si parla di mancato guadagno, non si intendono solo i soldi messi in tasca (che da marzo 2020 sono relativi), quanto le scadenze da pagare a fornitori vari, che a loro volta hanno scadenze. La situazione è un po’ più complessa del semplice “sei-commerciante-allora-evadi-allora-cavoli-tuoi”. Esistono commercianti che prima di “mettersi i soldi in tasca” rispettano le scadenze perché la mattina vogliono potersi guardare allo specchio. Chiaramente, esistono anche tutti gli altri. Ma quelli, che girano in Mercedes o simili, non credo vadano neanche in piazza.

    Commento di tuttacolpadimurphy.wordpress.com | 21 aprile 2021 | Rispondi

    • Ci sono anche commercianti, ristoratori, professionisti onesti. Certo. Quelli che dovrebbero essere i primi a incazzarsi con i loro colleghi che invece non pagano le tasse e poi vanno in piazza a protestare.

      Commento di aquilanonvedente | 22 aprile 2021 | Rispondi

      • Io non mi incazzo con chi va in piazza a protestare perché tra loro c’è tanta gente che certamente non ha problemi economici, ma che protesta per altri della stessa categoria meno fortunati. Se pensiamo al settore spettacolo. Ci sono quelli “noti” che ci mettono la faccia insieme al costumista, al tecnico delle luci, al fornitore di attrezzature da palcoscenico che sicuramente dopo un anno di inattività fa più fatica. E’ amara per tutti, chi più chi meno. Poi ce l’hanno sempre tutti tanto con commercianti e ristoratori perché “alcuni non pagano le tasse”, ma nessuno si stupisce se uno medico chiede se vogliamo pagare con o senza fattura. E nessuno chiede lo scontrino all’idraulico dopo che ha riparato il sifone della lavatrice. Ma commercianti, ristoratori e tutti gli altri sono il male del paese…

        Commento di tuttacolpadimurphy.wordpress.com | 22 aprile 2021 | Rispondi

        • Per quanto mi riguarda, mi fa molto più incazzare il medico che non fa fattura piuttosto che il barista che non fa lo scontrino del caffè.

          Commento di aquilanonvedente | 3 Maggio 2021 | Rispondi

  6. Magnifico il PS! 😆

    Commento di Diemme | 23 aprile 2021 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: