Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

L’equivoco

Oggi vorrei raccontarvi di un equivoco che mi è capitato nella mia giovinezza (anche se poi tanto giovane non ero).

Ci fu un tempo che ebbi una fidanzata (ebbene sì).

Dopo un po’ di tempo ci lasciammo e lei si mise con un altro (senza aspettare neanche troppo).

Questo altro aveva un cognome simile al mio (ma io ero molto meglio).

A un certo punto questa ragazza (che proprio ragazza non era) e l’altro decisero di sposarsi.

Una persona chiese al padre della ragazza: “E’ vero che tua figlia si sposa?

Il padre della ragazza (che proprio ragazza non era) rispose di sì, e quella persona, evidentemente poco avvezza a farsi i cazzi propri, lo incalzò: “E con chi si sposa?

Orbene, sarà stato che il padre della ragazza era un tipo con la testa fra le nuvole; sarà stato che si esprimeva quasi sempre in dialetto; sarà stato che quell’altra persona non abbia capito una mazza, ma l’impiccione giurò e spergiurò che alla sua domanda, l’interlocutore avesse pronunciato il mio cognome.

Così, per la serie che la praivasi (si legge privacy) viene prima di tutto, in paese si sparse la voce che io mi stavo sposando con la mia ex ragazza, che intanto se la spassava con un altro.

Potete ben capire che nessuno dei tre ci faceva una bella figura, ma quello che ne usciva peggio (scornato, direi) ero io.

Le voci cessarono soltanto quando, di fronte alle pubblicazioni in Comune, si capì che lo sfortunato non ero io, che in quella occasione mi ero salvato dal settimo sacramento (che non a caso è l’ultimo in ordine cronologico).

P.S.: quando il padre della ragazza mi vedeva in giro (questo accadeva fino a qualche anno fa, poi è sparito dalla circolazione) mi guardava storto. Che fosse veramente convinto che sua figlia avesse sposato la persona sbagliata?

Chissà cos’avrà pensato alla cerimonia…

P.S.: quella nel video è Megane Fox (per chi non la riconoscesse…)

12 novembre 2020 Posted by | Un po' di me | | 4 commenti