Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Mannateveneaffanc…

C’è qualcuno che oggi mi dice che io avrei il culo al caldo.

E questo qualcuno dice che è facile per chi ha il culo al caldo dire agli altri di stare a casa.

Sì, in effetti io sono tra coloro che sta a casa il più possibile, che esce per andare al lavoro, a fare la spesa e praticamente nient’altro.

Eh già… io adesso ho il culo al caldo, ma prima di me ce l’avevano queste grandissime teste di cazzo.

Avevano il culo al caldo nelle località di vacanza, perché io me ne stavo a casa, oppure mi concedevo qualche giorno di ferie e loro invece si scaldavano il culo nelle loro seconde case, fatte con i soldi in nero delle loro attività.

Avevano il culo al caldo nei ristoranti, mentre io mi concedevo sì e no una pizza alla settimana.

Avevano il culo al caldo nei loro macchinoni, mentre io me ne andavo in giro con la mia utilitaria.

E potrei continuare così, ma come diceva un tizio, nun me rompe er ca…

 

5 novembre 2020 Posted by | Politica, Salute, Storie ordinarie | , | 13 commenti