Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Cronache dalla terra dei virus (1)

Il virus è arrivato qui.

Sì, vabbe’ che la provincia di Lodi sta un po’ più a nord, ma è proprio uno sputacchio.

Oggi persone in giro con la mascherina da noi non ne ho viste, però i supermercati erano stranamente pieni e stasera ho saputo che molti si sono fatti prendere dalla fregola delle provviste, svuotando gli scaffali.

Ma allora moriremo tutti!” mi ha detto mia figlia stamattina.

Macchè! Le epidemie ci sono sempre state e se questa porterà un po’ di sano ridimensionamento delle nostre pretese, almeno sarà servita a qualcosa“.

Non le ho detto il vero motivo per il quale io non sono preoccupato: mi sono salvato (per ora) da un cancro con un indice di mortalità tra il 35 e il 50%; perché dovrei temere un’influenza che ha un indice di mortalità tra il 2 e il 3%?

Così, tanto per dire…

Julieta Venegas – Me Voy

22 febbraio 2020 Posted by | Guerra al terrore, Storie ordinarie | , | 6 commenti