Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Uno studio in rosso (2)

L’ho riletto e concordo in pieno con quanto scrissi nel 2016.

Aggiungo due considerazioni.

A pagina 21 (della mia edizione) Sherlock “distrugge” Dupin (“era tutt’altro che un genio”) e Lecoq (“era un pasticcione da quattro soldi”).

A pagine 23 dice “Elementare” (senza il Watson e senza punto esclamativo).

Sherlock era “egocentrico, superbo e saccente“?

Certo, ma è proprio per questo che mi piace.

10 febbraio 2020 Posted by | Libri | | 5 commenti