Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

L’ufficiale e la spia

Quel geniaccio di Roman Polanski ci racconta il caso Dreyfus dalla parte di Picquart, l’ufficiale che, dall’interno dei servizi segreti, smonta le false accuse al presunto traditore.

Il titolo originale del film è J’accuse, il famoso scritto con cui Emile Zola denunciò la congiura ai danni di Dreyfus, facendo i nomi e cognomi dei colpevoli.

Anche Zola verrà processato e condannato, in un clima di acceso antisemitismo e di nazionalismo, nonché di false lealtà all’esercito, come se fosse un mondo separato da tutto il resto e immerso nel segreto.

La perspicacia di Picquart porterà anche lui in prigione, ma alla fine la verità verrà fuori.

La scena finale mette in risalto la testardaggine di Dreyfus, che con il grado di maggiore si reca da Picquart, generale e ministro, contestando di avere diritto a un grado maggiore di quello assegnatogli.

L’incontro tra i due è freddo e non si vedranno mai più.

Emmanuelle Seigner è affascinante come sempre.

Consigliatissimo.

23 novembre 2019 Posted by | Film | | 1 commento