Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Lezioni di fiducia per diffidenti

Venerdì pomeriggio sono andato alla presentazione dell’ultimo libro della nostra brava (e pure bella) amica psicologa e psicoterapeuta Olga Chiaia: Lezioni di fiducia per diffidenti. Mi sono anche fatto fare la dedica sulla mia copia (ce li ho tutti “dedicati” i suoi libri).

Il libro non l’ho ancora letto e sono curioso di farlo, perché io sono diffidente di natura, ma quella presentazione mi ha fatto bene.

Sarà stata la voce suadente di Olga, sarà stato l’ambiente della libreria, sarà stato il caso, sta di fatto che sono uscito dal lavoro che avevo due macigni sulle spalle, prima di sera me ne ero già tolto uno e stamattina ho trovato la soluzione anche per l’altro.

Ragioniamo. – mi sono detto – Quando abbiamo di fronte una cosa, possiamo vederla in due modi: come un problema (della serie: vediamo il bicchiere mezzo vuoto), oppure possiamo vederla come una opportunità di crescita (della serie: il bicchiere è mezzo pieno).

Il solo fatto di riflettere sulle cose con calma, lontano da chi ti pressa, ti incalza, insomma ti rompe le palle, già questo rappresenta metà soluzione.

L’altra metà poi arriva, senza bisogno di sforzarsi troppo, quasi accompagnandola.

Penso che d’ora in avanti, quando il lavoro diventerà tumultuoso, disordinato, squinternato, prenderò le mie cose e me ne andrò via. Di punto in bianco, qualsiasi cosa stia facendo.

Via.

Dopo torno.

Dopo.

Forse.

Fabrizio De André – Volta la carta

9 novembre 2019 Posted by | Un po' di me | | 10 commenti