Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

La versione di Fenoglio

Incuriosito dal vedere questo libro in prima fila in tutte le librerie, l’ho prenotato sulla biblioteca virtuale regionale (la Regione Emilia Romagna ha messo in piedi una biblioteca virtuale dalla quale si possono scaricare e-book e giornali).

Ho quindi sospeso temporaneamente la lettura de I fratelli Karamazov (che è di una pesantezza indescrivibile) e mi sono messo a leggerlo.

A pagina 20 mi sono detto: per fortuna che l’ho preso in prestito e non l’ho comprato (16,50 euro senza sconti, praticamente un furto).

A pagina 40 mi sono chiesto: e mo’ va avanti così fino alla fine?

A pagina 60 mi sono rassegnato: siamo a metà, facciamo in fretta a finirlo (plurale di buon auspicio).

Personaggi improbabili, scrittura piatta, dialoghi artefatti, nessuna trama.

Torniamo ai fratelli Karamazov, che è come scaricare un camion di sacchi di patate, ma almeno Fedor scrive meglio.

12 settembre 2019 Posted by | Libri | | 3 commenti