Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

I treni

Era settembre. Gli ultimi giorni di settembre, quando le cose si fanno tristi senza una ragione.

E’ una delle prime frasi del racconto Il lago di Ray Bradbury.

Una di quelle frasi magiche che, almeno per me, accendono una lampadina nella mente. Una lampadina che fa luce su ricordi e rimpianti.

Il bambino corre sulla spiaggia, la madre rimane lontana, lui si ritrova solo ed entra nell’acqua del lago.

Tally! Tally! urla una decina di volte, ma Tally, la sua amica Tally di dodici anni,  non risponde, perché quel giorno non era più uscita dall’acqua: era andata troppo al largo, e il lago non le aveva permesso di tornare. A scuola lei non sarebbe più stata seduta vicino a lui.

E allora, in questo ultimo giorno di vacanze, il bambino costruisce un castello di sabbia, ma solo metà.

Tally, se mi senti, vieni a costruire il resto.

Il giorno dopo, si va sul treno, via, lontano. Si torno alla vita di tutti i giorni.

I treni hanno la memoria corta: presto si lasciano tutto alle spalle.

Il tempo passa, il bambino si fa uomo, si sposa e un giorno ritorna.

Come la memoria, i treni funzionano nei due sensi. Un treno può ributtarti addosso tutti i ricordi che ti sei lasciato dietro tanti anni prima.

Il castello di sabbia è ancora lì, ancora a metà, ma con piccole orme che venivano dal lago e tornavano di nuovo al lago e là sparivano.

Tutti hanno avuto un treno nella vita. Anche nella mia ce n’è stato uno. E’ arrivato ed è ripartito, un paio di volte.

Poi più niente.

A volte mi sembra di rivederlo, per un breve periodo ho anche avuto l’illusione di averlo ritrovato, ma era appunto un’illusione.

I treni non ritornano.

Annunci

2 dicembre 2018 - Posted by | Ricordi, Rimpianti |

8 commenti »

  1. Certi treni non ritornano. Ma forse non era destino che li prendessimo

    Commento di magicamente73 | 2 dicembre 2018 | Rispondi

    • Forse hai ragione.
      Ma rimane dentro un senso di amarezza.
      P.S.: ma perché non riesco a commentare sul tuo blog?

      Commento di aquilanonvedente | 2 dicembre 2018 | Rispondi

  2. Mi sa che in questo periodo ci troviamo sulla stessa lunghezza d’onda, che poi è quella dela malinconia e dei rimpianti. Sai però come mi consolo io? Che anche se abbiamo perso tanti treni, hai visto mai, magari alla fine prendiamo un aereo e recuperiamo questo e quell’altro.

    Tornami a trovare, sto aspettando una risposta sul mio blog!

    Commento di Diemme | 3 dicembre 2018 | Rispondi

  3. I treni non tornano, ma ne passano altri 😉

    Commento di silvia | 3 dicembre 2018 | Rispondi

  4. […] l’ultimo post di Aquila, “I treni“, e considerando gli ultimi miei, riflettevo sul fatto che stiamo passando un periodo simile, […]

    Pingback di Di treni, di aerei, e della vita nonostante tutto | Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo | 3 dicembre 2018 | Rispondi

  5. Ecco … un altro Post di Aquilanonvedente bellissimo, ancorchè venato di nostalgica malinconia ! 😀
    E allora ti domando : ma perchè ti sei limitato a scrivere due libri soltanto ??? Perchè, in un mondo di falsi scrittori e scrittoresse che, anzichè scrivere romanzetti scalcinati, dovrebbero tornare alla zappa, Tu non hai scritto altri libri per arricchire i due splendidi della saga di Bibulo ???
    Ahi Aquila …. torna a farci sorridere ( o piangere … ) con le tue storie ineguagliabili : per te, ci sarà sempre un treno pronto ad accoglierti come meriti !
    😀
    °°°

    Commento di cavaliereerrante | 4 dicembre 2018 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: