Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Si chiamava Marbella Ibarra…

… era un avvocato e una pioniera del calcio femminile nel suo Paese, il Messico.

Scomparsa un mese fa, l’hanno ritrovata morta, con segni di tortura sul corpo.

Per quale motivo? Non si sa.

Si muore anche così nel nostro bislacco mondo, in uno dei Paesi più violenti e più poveri, ovverossia con maggiore divario sociale tra i più ricchi e i più poveri, dove solo il 14,6% della popolazione ha un reddito che copre l’80% delle sue necessità e dove il tasso di povertà della popolazione indigena risulta superiore a quello dei non indigeni.

Si muore così, nel “cortile degli Stati Uniti”, terra di conquista economica e politica.

La notizia della morte di Marbella Ibarra l’ho trovata confinata in una pagina interna del giornale, nelle notiziole provenienti dall’estero. Dopo una ventina di pagine di Salvini, Di Mai, Conti e compagnia bella.

Già, perché noi siamo tutti presi con i nostri redditi di cittadinanza, con i nostri condoni, con i nostri dalli all’extracomunitario.

Oggi a pranzo abbiamo concordato che sabato prossimo andremo a un incontro nella mia provincia con i rappresentanti di Intercultura, per verificare la possibilità per mia figlia di iniziare il percorso per un periodo di studio all’estero.

Spero che acquisisca la consapevolezza che in Italia non c’è futuro.

Se non per lei…

Questione di feeling

 

21 ottobre 2018 - Posted by | Storie ordinarie |

7 commenti »

  1. Probabilmente si è trovata nel posto sbagliato nel momento sbagliato….in certi posti funziona così.
    Fai bene per tua figlia, un’esperienza all’estero fa sempre bene, anche perché ci si rende conto che, alla fine, tutto il mondo è paese!

    Commento di silvia | 21 ottobre 2018 | Rispondi

  2. Fai bene a spingere tua figlia verso un pensiero più aperto. Qui non c’è futuro per le nostre menti

    Commento di magicamente73 | 21 ottobre 2018 | Rispondi

  3. Una giusta idea la tua, mio caro Aquila, quella di allargare gli orizzonti all’ Aquiletta prospettandole di guardare fin d’ ora all’ estero, ma anche in Italia le cose non andranno sempre male … ed i cialtroni irresponsabili alla salvini, di maio, peppegrillo & company son destinato a scomparire presto !
    Abbi fede Aqui … spes ultima dea ! 😀

    Commento di cavaliereerrante | 21 ottobre 2018 | Rispondi

  4. Cosa mi aspetto da un lungo soggiorno all’estero?
    Non soltanto imparare una lingua diversa (che già comunque non è poca cosa), ma soprattutto accrescimento dell’autonomia personale, comprensione e tolleranza verso gli altri e le loro abitudini, adattamento a condizioni di vita diverse da quelle solite.
    E soprattutto provare a sentirsi stranieri in terra d’altri, essere ospiti, quello che noi italiani abbiamo ormai dimenticato.
    Ma siamo soltanto all’inizio…

    Commento di aquilanonvedente | 21 ottobre 2018 | Rispondi

    • Siamo soltanto all’ inizio ??? 😳
      Beh …chi bene inizia, ben finisce ! 😀

      Commento di cavaliereerrante | 22 ottobre 2018 | Rispondi

  5. 😥

    Commento di Diemme | 22 ottobre 2018 | Rispondi

  6. Ooooo … Diemme piange ! 😲
    Di gioia … o di dolore ??? 😍

    Commento di cavaliereerrante | 22 ottobre 2018 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: