Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Me ne vado

Ieri sera, dopo l’ennesima lite tra mia moglie e mia figlia, avvenuta il giorno prima (con tanto di musi lunghi per tutta la giornata), le ho informate di un intendimento che avevo già maturato qualche settimana fa e che avevo messo da parte, sperando in cosa non lo so nemmeno io: da settembre me ne vado di casa.

Affitto un monolocale e tornerò soltanto se e quando loro avranno imparato a convivere pacificamente. Il che non significa non litigare mai, ma litigare per cose serie e nelle giuste proporzioni.

E’ una decisione pesante, lo so, ma è necessaria per diversi motivi.

In primo luogo perché loro due devono imparare a convivere, perché io non sono eterno e perché i problemi che hanno tra loro due (e ne hanno) li devono riconoscere e risolvere. Se non sono in grado di risolverli direttamente, che si facciano aiutare da qualcuno (sono anche disposto a dare loro una mano in questo senso).

In secondo luogo per la mia salute: questo continuo clima di tensione non mi fa bene. Caso ha voluto che ieri sera, guardando la tv, ci fosse un programma sulla cura dei malati oncologici. L’intervistatrice ha chiesto al medico: quali sono i fattori che possono inibire le cure a un malato oncologico? In primo luogo il medico ha citato la depressione: curare malati depressi è molto più difficile. In secondo luogo ha citato l’ambiente familiare.

Ecco – mi sono detto – se qui non mi muovo, accorcio ancora di più il poco tempo che mi rimane da vivere.”

Oggi sono partite, destinazione parenti/mare. Io le raggiungerò a ferragosto, ma non penso che in questi giorni imparino molto.

Non è e non sarà una decisione facile, ma non mi resta altro da fare.

Foreigner – I Want to Know What Love Is

2 agosto 2018 - Posted by | Salute, Sani principi, Storie ordinarie, Un po' di me | , , ,

22 commenti »

  1. Caspita… decisione decisamente difficile e pesante! Ti auguro vada tutto per il meglio. Nel frattempo, buon agosto!

    Commento di Bia | 2 agosto 2018 | Rispondi

    • Sono cosciente della “pesantezza” della decisione.
      Gli altri penso che non lo siano, però.

      Commento di aquilanonvedente | 2 agosto 2018 | Rispondi

  2. Capisco lo sfogo, lo scoronamento, ma è una ipotesi davvero terribile. Credo che ci sia un fondo di grande paura in quello che fa litigare aspramente le tue donne. Abbi pazienza e fai da collante ne hanno bisogno così come hai bisogno tu di averle vicine, Con rispetto! A.

    Commento di ally | 2 agosto 2018 | Rispondi

    • Purtroppo non penso sia paura quello che fa litigare le mie donne. Sono antichi dissapori mai risolti.
      Ho fatto da collante anche troppo finora. C’è un limite a tutto.

      Commento di aquilanonvedente | 2 agosto 2018 | Rispondi

  3. accidenti, però io ti capisco molto bene.
    Vedere le persone che ami sfogare rabbia e rancore è massacrante.
    Spero che ti prendano sul serio e che tu non lo debba fare. Anche perchè penso non sarebbe un buon insegnamento per tua figlia. Fuggire le criticità e non affrontarle non è un insegnamento auspicabile.
    Ma ripeto che ti capisco proprio proprio bene.

    Commento di giusymar | 2 agosto 2018 | Rispondi

    • Sarebbe una fuga se non avessi tentato, ma ormai non ce la faccio più.
      Non pretendo una famiglia da “mulino bianco”, ma una cosa normale sì.
      Faccio un lavoro che non mi piace solo per i soldi. Soldi che peraltro mica servono a me, eh?
      Rientro dopo dieci ore di lavoro e cosa mi trovo davanti?
      Mah…

      Commento di aquilanonvedente | 2 agosto 2018 | Rispondi

      • La tensione e lo stress minano la salute. Questo è un dato di fatto.
        E regalare loro un weekend insieme, solo loro due in un luogo che amano?

        Commento di giusymar | 2 agosto 2018 | Rispondi

  4. E’, quella fra tua moglie e tua figlia. una battaglia generazionale … ma passerà !
    Povero, grande … Amico mio, passerà : tutto quello che Tu hai seminato in famiglia darà presto frutti buoni da mangiare per tutte e due le tue donne, vedrai ! 🙂

    Commento di cavaliereerrante | 2 agosto 2018 | Rispondi

  5. Passi prima Tu ??? 😳
    No … non credo, se è vero che le ragioni del contendere ( fra tua moglie, che donna lo è da un pezzo, e tua figlia … che sta diventando “donna” ora, ancorchè assai velocemente ) erano là, prima ancora che esse nascessero, non potranno che capirlo, specie col tuo, imperdibile, aiuto : non a caso tua moglie e tua figlia sono tutto per te !
    😀
    °°°

    Commento di cavaliereerrante | 2 agosto 2018 | Rispondi

  6. Solo tu puoi sapere com’è la situazione, quindi sai se è giusto o no, hai fatto bene a dargli questa notizia, può essere la scossa che serve per cambiare le cose, lo spero veramente!
    Ti comprendo benissimo in quanto nemmeno io resisto in un’atmosfera tesa e ostile….un abbraccio!

    Commento di silvia | 3 agosto 2018 | Rispondi

    • Speriamo che sia una scossa. Ma viste le prime reazioni (non reazioni) temo di no.

      Commento di aquilanonvedente | 3 agosto 2018 | Rispondi

      • Tu … temi che no ??? 😳
        Io, invece, spero che sì ! 😀

        Commento di cavaliereerrante | 4 agosto 2018 | Rispondi

  7. Ehi … Aqui, sono finite le “baruffe chizzitte” in casa ???
    E Tu, ritrovata l’ armonia domestica … sei tornato a chesa, come il mitico Lassie ???
    Facci sapere … caro amico ! 😀

    Commento di cavaliereerrante | 20 agosto 2018 | Rispondi

  8. Ehm … dele “chizzotte”, adde “chiozzotte” ! 😦

    Commento di cavaliereerrante | 20 agosto 2018 | Rispondi

  9. Tornasti al nido ??? 😀
    Oppur no ??? 😳

    Commento di cavaliereerrante | 21 agosto 2018 | Rispondi

  10. Spero che la situazione sia cambiata almeno un po’, un caro saluto e buon compleanno! 😉

    Commento di silvia | 26 agosto 2018 | Rispondi

  11. Non ho seguito tutto, poi cosa è successo? Sei veramente andato via? Io lo farò tra poco, mi ospiterà un’amica che però non ha connessione internet, quindi per me al momento la situazione è impraticabile (però, farò una prova usando il telefonino come router…).

    Commento di Diemme | 14 novembre 2018 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: