Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

L’amica geniale

Che dire?

Un libro inaspettato.

Tante volte avevo sentito parlare di questa misteriosa Elena Ferrante. Tanti articoli avevo letto su di lei. Tante ipotesi su chi sia. Poi ricordo un suo intervento in occasione di un premio letterario al quale lei non partecipava: perché volete sapere chi sono, da dove vengo, dove vado, ecc.? Si giudicano i libri, mica gli autori. Quell’intervento mi piacque, mi era diventata simpatica questa misteriosa scrittrice.

E allora approfittando della mia impossibilità a leggere testi cartacei, mi sono buttato sugli e-book e ho iniziato con il primo della saga.

E’ la storia di due bambine, Elena Greco, Lenù, voce narrante e Lina Cerullo, Lila.

La prima tranquilla, studiosa, che vive all’ombra dell’amica, dalla viva intelligenza e dal carattere alquanto scontroso.

Ambientata in un rione popolare di Napoli negli anni cinquanta, si dipana la storia dell’amicizia delle due prima bambine e poi adolescenti, attorniate da una serie di altri personaggi del quartiere.

Ciò che più mi ha colpito di questo libro sono due cose.

La prima è il personaggio di Lila, le sue stravaganze, la sua intelligenza, la sua indipendenza, il suo carattere forte che si scontra continuamente con gli uomini, dentro e fuori la famiglia. A Lila i genitori non permettono di studiare dopo le elementari, ma lei autonomamente riewce a tenere dietro agli studi dell’amica, per alcuni anni. Insomma, tanto per essere chiari, un sacco di potenzialità racchiuse in un carattere di merda.

La seconda è che, pur narrando dell’amicizia di due bambine, in alcune parti ho rivisto momenti della mia infanzia. La povertà, la timidezza, il rapporto con le maestre, le millecento dei ricchi, gli spacconi del quartiere. Una serie di ricordi che sono riaffiorati dalla memoria, tipico di chi sta diventando vecchio (o lo è già?).

Finito questo, ho attaccato subito con il secondo volume della saga.

Buona settimana a tutte/i.

The Captain Of Her Heart 

21 gennaio 2018 Posted by | Libri | | 6 commenti