Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Sono le tre di notte…

Quasi le tre e mezza, a dire la verità, perché internet va a singhiozzo.

Il mondo è ovattato nel silenzio notturno e io sono stato preso da un attacco improvviso di insonnia.

Una di quelle notti dove i problemi si ingigantiscono tutti, continui a rigirarti nel letto e allora tanto vale che la metti a frutto, l’insonnia, magari leggendo qualcosa.

Sarà stata la giornata convulsa al lavoro.

Sarà stato che attendo l’esito della risonanza magnetica (e attendere l’esito degli accertamenti clinici è sempre uno stress).

Sarà che negli ultimi esami del sangue c’è un valore un po’ sballato e venerdì ho la visita di controllo dall’oncologa (e quando uno si è scottato, poi si avvicina con prudenza anche all’acqua tiepida).

Sarà che sono preoccupato per l’andamento in matematica della “piccola” (un 3 e un 4, mica ciufoli…).

Sarà che con queste belle giornate vorrei uscire in bici e invece non posso, per una serie di motivi.

Sarà che…

(quasi quasi mi mangio una brioss…)   :mrgreen:

 

12 aprile 2017 Posted by | Un po' di me | | 30 commenti