Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Purtroppo…

aquila1… le analisi della biopsia della mia tumefazione non hanno portato alcunché di positivo.

Si tratta di neoplasia (termine che ha usato il medico), cioè, in parole povere, di cancro.

Ancora? Sì, ancora.

Fra un paio di giorni avrò maggiori certezze sulle cause e sulle cure proposte.

Trattandosi di una forma rarissima (così si è espresso il medico) di cancro, sto valutando di rivolgermi a un’altra struttura ospedaliera, dove questa cosa non rappresenti una novità, perché non ho alcuna voglia di fare da cavia.

Ora vado a letto, perché stanotte ho dormito pochissimo, mi sono alzato alle cinque e mezza e sono stato in ospedale dalle otto di mattina alle due e mezza di pomeriggio (80% del tempo trascorso in attesa, ovviamente).

Ovviamente il mio morale è sotto le scarpe. A volte mi viene di mollare tutto, altre volte di lottare. Adesso sono per il 70% in lotta e per il 30% in arresa.

Domani vedremo.

Buonanotte.

 

13 settembre 2016 Posted by | Salute, Storie ordinarie | | 17 commenti