Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Il sindaco di Lodi e le gare finte

uggettiCerto che l’Italia è un Paese ben strano.

E quando è in campagna elettorale (cioè quasi sempre) lo è ancora di più.

Ricapitoliamo.

In Italia, lo sanno tutti, le gare d’appalto sono finte. Sono talmente finte, che lo Stato obbliga gli altri a farle, ma lui non le fa, inventandosi tutte le procedure possibili per evitarle.

Come si fanno le gare finte? In due modi. Il primo consiste nell’individuare l’impresa che deve svolgere determinati lavori o fornire determinati servizi e cucirle addosso un bando apposito, in modo tale che gli altri che vogliano partecipare siano sfavoriti di partenza. Il secondo consiste nel lasciare che siano i concorrenti a mettersi d’accordo, in modo tale che la gara sia già decisa ancor prima di iniziare. In tutti e due i casi i politici e i funzionari di turno si intascano mazzette. I politici le intascano per il periodo del loro mandato, in quanto possono essere mandati a casa con il voto. I funzionari invece le intascano per tutta la vita, in quanto nessuno li manda a casa mai.

A volte capita che qualcuno si scocci di questo gioco, soprattutto perché così si hanno pessimi servizi a costi elevati. E se un amministratore deve appaltare – nel caso specifico – una piscina, se sceglie un’impresa che poi non la sa gestire, ne ricava un danno elettorale notevole. Poi ci sono quegli amministratori che, venendo da Marte, si mettono in testa di fare un esperimento: una gara vera. ma si accorgono che non si può fare. Perché non si può fare? Perché le imprese dovrebbero farsi la guerra tra di loro? Meglio mettersi d’accordo, no?

Qual è la via d’uscita da questo circolo vizioso?gip lodi

E’ quella di creare delle società a partecipazione pubblica che, oltre a poter essere favorite in fase di gara, possano anche essere controllate durante l’esecuzione dei lavori o del servizio.

Orbene, pare che il sindaco di Lodi Simone Uggetti sia stato incarcerato proprio per questo, cioè per avere confezionato una gara a favore di una società a partecipazione comunale. Non per aver intascato soldi, ma per essersi procurato un vantaggio in termini di consenso politico elettorale.

Se poi consideriamo che le indagini preliminari sono state svolte dalla Guardia di Finanza, cioè uno dei primi organi che dovrebbero essere aboliti, in quanto fonte di corruzione (quali altri Paesi al mondo hanno un pezzo di esercito che da la caccia agli evasori fiscali? Negli USA, dove fanno le cose serie al riguardo, mica ci mandano i marines o la guardia nazionale), abbiamo il quadro completo delle faccenda.

inquisizioneIn un Paese serio al mondo un magistrato dovrebbe permettersi di dire di un politico che “ha tradito l’alta funzione e l’incarico attribuitogli dai cittadini gestendo la cosa pubblica in maniera arbitraria e prepotente“. Non è compito suo questo, semmai lo è degli elettori. E in nessun Paese serio al mondo un magistrato potrebbe dire le castronerie che si sentono qui.

Non ho mai apprezzato l’astio del Berlusca nei confronti dei magistrati, ma ho apprezzato ancor meno quei magistrati che si mettono in testa di fare gli inquisitori.

La pulizia nella politica la devono fare gli elettori, votando per persone perbene e capaci. Non ci sono altre scorciatoie. Ma per votare così, occorrerebbero elettori coscienziosi, mica come quelli che se ne stanno a casa oppure che votano a capocchia.

Io l’ho sempre detto: il suffragio universale è una boiata pazzesca!

7 maggio 2016 - Posted by | Politica |

8 commenti »

  1. “Chi dice DONNA … dice DANNO”, recita un saggio proverbio del bel tempo che fu, e guarda caso le due magistratesse, quelle che hanno confermato gli arresti al Sindaco PD di Lodi sono DONNE ! :shock;
    Sarà stato proprio un caso ???
    O piuttosto la necessità, per le due magistratesse, di vincere la noia casalinga ( chi se le fila, infatti, oltre ai compagni, ai figli ed ai parenti ??? ) presentandosi in sala stampa a spiegare il loro agire, col capello ‘fresco fresco’ di parrucchiere, con le unghie delle mani laccate e, nell’ insieme, con quel quid di erotico che non guasta mai ???
    Ai Posteri … l’ ardua sentenza, quanto a me, pur ammirandole le due signore, non posso esimermi dal pensare che, almeno stavolta, l’ hanno fatta fuori dal vaso ( o “orinale” che dir si voglia ) ! :mrgreen:
    Postescritto : @Aquila, vecchia pellaccia parapadana, insisti con i @Fleetwood Mac, eh ??? 😯
    BUONGUSTAIO ! :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 7 maggio 2016 | Rispondi

    • Non giudico i magistrati in quanto donne, ma per quello che hanno detto e scritto (almeno quello che hanno pubblicato i giornali).

      Commento di aquilanonvedente | 8 maggio 2016 | Rispondi

      • Scusami, @Aquilanonvedente … se mi permetto di precisare ciò che hai scritto, e cioè “almeno per quello che hanno pubblicato i giornali” . Ennò, amico bello, lasciamo i giornali e stiamo ai fatti : le due belle signore in fregola di celebrità, hanno parlato con chiarezza ( ed io le ho ascoltate attentamente … ) e si sono dichiarate risolute a lasciare al gabbio il Sindaco PD di Lodi, loro lo sapevano bene che avrebbero scatenato un putiferio e quello cercavano per accalappiare l’ audience e i merli !
        Infine, mi fanno veramente ridere ( anche se rispetto la loro opinione ‘alla sanfasòn’ ) coloro che affermano che, non essendoci politici a loro dire seri, non si recheranno alle urne a votare, che rappresenta un poco quella storia del tizio che, onde punire la moglie mignotta, si recise il pène, restando lui menomano a vita, e lei mignotta più di prima !
        Anni fa, proprio qui sul web, spiegai come “matematicamente” non andando alle urne a votare, si finisse per favorire, dal momento che si abbassava il quorum degli aventi diritto al voto, proprio quei partiti e quei politici mascalzoni e corrotti che si sarebbe voluto punire … insomma la storia del marito cornuto con moglie puttana …
        Strano mondo il nostro, strane intenzioni di ancor più strani, presunti-ragionatori coesi a punire i corrotti punendo sè stessi ! 😦

        Commento di cavaliereerrante | 8 maggio 2016 | Rispondi

  2. Scusa Aquila, ma per te come si farebbe ad essere “elettori coscienzosi” quando non ce n’è uno che uno che si salvi! Chi cavolo vai a votare che pensano tutti solo ai propri interessi, e lo vediamo ogni giorno dai fatti di cronaca, sia a sinistra che a destra che al centro e ovunque guardi!
    Personalmente andrò a votare quando ci sarà qualcuno che merita fiducia, e a tutt’oggi mi spiace, ma non c’è!

    Commento di Silvia | 7 maggio 2016 | Rispondi

    • Se uno pensa che i politici siano tutti pessimi, fa bene a non votarli.
      Il fatto è che spesso gli elettori sono peggio dei politici.
      Ma uno buono ogni tanto ci sarà pure, no?

      Commento di aquilanonvedente | 8 maggio 2016 | Rispondi

      • Io finora non ne ho trovati, ma mai dire mai! E andare a votare delle sanguisughe solo per il gusto di non favorine altri NO mi spiace, non fa per me!

        Commento di Silvia | 8 maggio 2016 | Rispondi

  3. Ho partecipato una sola volta ad un concorso pubblico. Non dico in che comune. Ma non hai idea di che fatica faccio ora nel trattenermi…
    Comunque:
    Arrivo seconda ai punti… dopo una prova d.Esame a dir poco creativa (non aveva nulla a che fare con la mansione oggetto del concorso)
    Chiedo il punteggio ottenuto in ogni prova e scopro di aver preso il massimo…
    Allora chiedo cosa aveva più di me il primo.
    Risposta della commissione: a me han tolto i punti dati dalla mia laurea. Motivazione: non era pertinente
    Io ho potuto accedere a quel concorso perché avevo quella laurea…
    Dovevano far vincere il primo.

    Morale della favola: l’italiano medio ruba ed arraffa in modo direttamente proporzionale alla carica / ruolo che ricopre.
    (Ho detto l’italiano medio, lo so, ci sono anche le brave persone).
    Ho sempre votato, anche se i nostri politici fanno schifo dal primo all’ultimo
    Ma nella nostra classe politica io vedo solo una copia della nostra società. Niente di più, niente di meno.

    Commento di magicamente73 | 7 maggio 2016 | Rispondi

    • Conosco bene il mondo dei concorsi pubblici. Sono uno degli specchi della nostra società.
      Non potrà mai cambiare l’Italia, sarebbe un’opera titanica, al di fuori delle possibilità di ognuno.

      Commento di aquilanonvedente | 8 maggio 2016 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: