Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Aprite le orecchiette

aprite-orecchietteIl medico, oggi, sa ben poco di alimentazione.

Ma uccide più la gola che il bisturi. Il cuoco, il mestiere più nobile del mondo, ha in mano la nostra salute.

Quanti sono oggi gli istituti alberghieri che insegnano a moderare l’uso di quegli ingredienti che contribuiscono alla crescita delle malattie croniche che affliggono le nostre popolazioni?

(Dall’introduzione del Prof. Franco Berrino)

La tesi che pervade queste 202 pillole sull’educazione alimentare è semplice: esiste una stretta correlazione tra alimentazione e malattia. L’industria alimentare ci spinge a mangiare sempre maggiori schifezze, fin da piccoli. Anche il senso comune ci dice che certe cose fanno bene e certe altre fanno male, ma non ci sono le evidenze scientifiche. Perché non ci sono? Forse perché all’industria farmaceutica non conviene studiare i benefici della cipolla, dalla quale non ci ricaverebbe una cippa.

Ho acquistato questo libro il 24 dicembre 2013 in quel di Bari, quando la vita mi sorrideva ancora con il miraggio di un altro cinquantennio davanti e ho finito di leggerlo oggi pomeriggio. Non perché siano necessari due anni e mezzo (si legge in 45 minuti, sta scritto alla fine), ma perché queste pillole vanno “digerite” una alla volta e andrebbero anche approfondite e fissate nella memoria.

Ne cito una soltanto, una delle ultime.

La cipolla cotta è un ottimo lassativo, mentre cruda combatte efficacemente ogni ritenzione di liquidi. Nessun farmaco riesce ad aumentare il tasso di colesterolo buono come riesce a fare lei. Ricerche condotte negli USA hanno identificato nell’adenosina il principio attivo della cipolla, che fluidifica il sangue, esattamente come riesce a fare l’aspirina, senza averne però le sue numerose controindicazioni. E’ antianemica, antireumatica, antisclerotica, evita lo stress e l’affaticamento; è efficace nelle malattie respiratorie e nell’obesità, è utilissima nei problemi di impotenza e previene l’invecchiamento precoce. Mangiate cipolle, avrete poco da piangere!

REM – Imitation of life

Annunci

1 maggio 2016 - Posted by | Libri, Salute | ,

11 commenti »

  1. Ma ti sei messo a far concorrenza alla ( pessima ) @anna clerici ?!? 😯
    Sarà …
    Un tempo, coi tuoi post inclini ad @Eros … rischiavi di beccarti il BOLLINO ROSSO !
    Ora … tutt’ al più rischi di vederti appiccicato il BOLLINO ROSA ! :mrgreen:
    Ps : tuttavia, i tuoi post NON dispiaceranno, je pense, a @brunetta, detto “Il nano bagonghi”, che, a quanto si dice, aspira con passione a un posto di chef !

    Commento di cavaliereerrante | 2 maggio 2016 | Rispondi

  2. E’ verissimo, molti alimenti hanno proprietà curative meglio e come le medicine, anche se bisognerebbe mangiarne in quantità per sortire lo stesso effetto purtroppo, ed inoltre ci sono poi ci sono poi i vari problemi di tolleranza di ciascuno di noi…..ad esempio la cipolla cruda non è facilmente digeribile da tutti. A parte questo credo che quello che sia molto dannoso per la nostra salute siano i cibi conservati o confezionati e tutti i derivati che usano per farli mantenere, senza parlare delle malefiche merendine che si danno spesso ai bambini per comodità. Bisognerebbe fare più attenzione….personalmente sto cercando di fare quello che posso da me, il pane e il dolce o lo brioche per la colazione, così come lo yogurt. Li preparo il fine settimana quando sono a casa e bastano per la settimana…..almeno so quello che ci metto! Buon inizio settimana 🙂

    Date: Sun, 1 May 2016 21:17:29 +0000 To: silvia-1959@live.it

    Commento di Silvia | 2 maggio 2016 | Rispondi

    • Spesso mangiamo vere e proprie schifezze: o perché le compriamo o perché ce le confezioniamo a casa nostra.
      Il primo passo per stare in salute parte dalla cucina e in cucina bisogna tornare anche quando si sta male, per curarsi (insieme alle medicine, se proprio non se ne può fare a meno).

      Commento di aquilanonvedente | 2 maggio 2016 | Rispondi

      • Certo, non si possono abolire del tutto le medicine, a volte sono indispensabili!

        Commento di Silvia | 3 maggio 2016 | Rispondi

  3. E’ un percorso che ho scelto qualche anno fa (non molti effetticamente, ma “ci hanno tenuto all’oscuro” e noi lo abbiamo permesso che si previene e ci si cura con il cibo, le medicine solo in casi rari e urgenti.

    Lo sai che è un lustro che lei morti in occidente benestante (legate quindi al tipo di vita, alimentazione e stress) superano quelle del terzo mondo per fame?

    Commento di diamanta | 2 maggio 2016 | Rispondi

    • Ettecredo.
      Noi con le nostre imposte finanziamo gli allevamenti intensivi, che così tengono bassi i prezzi e ci fanno mangiare schifezze, mentre i cibi biologici, non sostenuti da alcuno, costano di più. Così la grande industria può dire: visto che il “piccolo è bello” non sta in piedi?
      Una truffa, insomma.

      Commento di aquilanonvedente | 2 maggio 2016 | Rispondi

      • Guarda io son diventata vegetariana per etica (proprio per quello che dici tu) e nel farlo ho guadagnato in salute fisica e mentale

        Commento di diamanta | 3 maggio 2016 | Rispondi

  4. ?!?
    = :shock =

    Commento di cavaliereerrante | 2 maggio 2016 | Rispondi

    • Tacci sua a li tasti … che più che prudere ( come dici Tu ) se ne vanno pe’ cazz@ loro ! 😯

      ?!?
      = 😯 =

      Commento di cavaliereerrante | 3 maggio 2016 | Rispondi

  5. Premesso che non credo che leggerò mai questo libro, non puoi spoilerare ciò che c’è scritto alla fine. ☹️
    Piesse: sto leggendo La chimera di Vassalli. Mi raccomando, non dirmi come finisce. 😉

    Commento di Ro | 3 maggio 2016 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: