Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Ma ci sono gli angeli?

MeditationParrebbe una domanda da porsi dopo aver letto l’ultimo numero di Civiltà Cattolica, ma non è così.

Gli angeli ci sono, eccome. Siamo noi che non li riconosciamo.

A volte prendono la forma di medici, per esempio di un medico, un pediatra. Ma non uno dei medici nostri, quelli che beccano duecento euro per una visita privata che in un Paese serio dovresti fare gratuitamente. E nemmeno uno di quelli che se ne stanno in ospedale più come passatempo che altro.

Oppure prendono la forma di una bambina di sei anni che si ribella alle continue violenze e paga con la vita, e dei suoi piccoli amici che decidono di parlare, a differenza degli adulti vigliacchi, fetenti, disgraziati.

Perché dove c’è un angelo, c’è sempre anche un orco, spesso ignorato o tollerato, finché non colpisce.

E allora dobbiamo colpire prima noi, perché agli orchi va tagliata la testa.

Senza se e senza ma.

Orchi

 

30 aprile 2016 Posted by | Sani principi, Storie ordinarie | | 2 commenti