Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Un po’ di cose qua, un po’ di cose là…

Premetto: sono anche di buon umore. Avete notato che la domenica assume un’impronta tutta diversa quando, come oggi, il lunedì non si lavora? Io l’ho sempre detto: o aboliamo il lunedì, oppure lo trasformiamo in una domenica-bis e si lavora dal martedì. Ragion per cui, approfittando del mio buonumore, vorrei commentare alcune notizie di questi ultimi giorni.

davigoPrima notizia. Davigo che dice che i politici non hanno smesso di rubare, ma soltanto di vergognarsi. Embe’? Dove sta la novità? Ah già, sta nel fatto che i politici rubano perché sono in gara con altre categorie. Quali? I magistrati, per esempio. Quando voi prendete due sentenze di tribunali civili, amministrativi o anche penali e vedete che di fronte a casi simili sono arrivati a conclusioni diametralmente opposte, cosa pensate? Che si sono sbagliati in buona fede? Il Davigo dovrebbe preoccuparsi anzitutto di fare pulizia all’interno della sua categoria, poi pensare alle altre. Che poi c’è anche da dire che in Italia, per come sono le leggi, le cariche pubbliche sono rischiose e allora uno onesto dice: ma chi me lo fa fare? E così si aprono le strade ai disonesti. P.S.: almeno i politici corrotti o incapaci con le elezioni possono essere mandati a casa; i magistrati no.

Seconda notizia. Una ragazza diciannovenne è stata travolta dal treno a Milano, perché ha attraversato i binari con le cuffiette alle orecchie e non lo ha sentito arrivare. Mi spiace. Non oso pensare al dolore dei genitori per avere perso una figlia per una simile leggerezza e non è la prima volta che avvengono incidenti simili, mortali e no. In tv e su qualche giornale ho letto che dovremmo fare di più per la prevenzione. Ma prevenzione di cosa? Cosa dobbiamo fare per prevenire l’attraversamento dei binari, dei passaggi a livello, delle autostrade, ecc.? Chiudere in casa le persone, forse. Non si può girare per la città con la musica nelle cuffiette sparata ai massimi livelli. Capisco che la città ha suoni fastidiosi, ma li dobbiamo tollerare, perché è il nostro territorio. Altrimenti te ne vai a stare in campagna, ma forse anche lì ci sono suoni che ti daranno fastidio e allora o ti dai una regolata oppure metti in conto di ricevere un treno o un TIR nella schiena e tanti saluti a tutti.

Terza notizia. Il referendum anti-trivelle è fallito. Ha votato il 32% degli aventi diritto, compreso il sottoscritto. Anche qui polemiche a non finire. Una cosa è certa: non ha votato nemmeno l’elettorato di quei partiti che invitavano a recarsi alle urne. Io non nego il diritto di non andare a votare, ma a me non piace. Non mi piace per diversi motivi, non ultimo quello che il mio non voto fa valere il doppio il voto di certi coglioni che conosco. E già mi scoccia che loro votino, se poi gli affido addirittura anche la mia scelta, la cosa mi sta veramente sulle palle. Diciamocelo: il suffragio universale è una solenne fregatura. A vedere certa gente c’è da sperare che non vadano a votare, ma purtroppo invece spesso lo fanno e poi si vedono i risultati.pistolero

Quarta notizia. Però ho saputo che c’è in giro la raccolta di firme per un altro referendum: quello sulla legittima difesa. Anzi no, rectius: non è un referendum, ma una raccolta di firme sull’ampliamento delle possibilità di legittima difesa. Però solo in casa. Anzi no, sempre. Però… Insomma, ti devi comprare un pistolone e se qualcuno tenta di entrare in casa tua e magari fare del male a te o ai tuoi familiari, te gli spari. Ora, considerato che alcuni anni fa il sottoscritto s’è svegliato verso le tre di notte perché un tizio era nella sua camera da letto e se n’è scappato a gambe levate quando ho acceso la luce, mi sono chiesto: se avessi avuto una pistola, gli avrei sparato? Forse sì, ma occorre fare alcune considerazioni. Anzitutto devi prendere il porto d’armi. Poi ti compri il pistolone e le pallottole. Poi devi trovare un posto dove chiudere il pistolone di giorno, onde evitare che il primo arrivato lo prende e ci giochi. Poi devi trovare un posto dove mettere le pallottole, ovviamente diverso dal posto dove metti  il pistolone. Quando viene sera, e vuoi sparare al ladro che entrerà a casa tua, devi prendere il pistolone, caricarlo e metterlo in un posto dove lo puoi prendere rapidamente.  Dove? E devi anche dormire con un occhio solo, però, come facevano i cauboi del faruest. E quando spari al fetentone, devi stare attento di non sforacchiare il vestito bello che tua moglie ha lasciato appeso fuori dall’armadio per fargli prendere aria, perché altrimenti passi un guaio che al confronto la rapina è una bazzecola. Insomma, tutto ‘sto casino ti costa di più che farti derubare, ecco.

E infine una (quinta) notizia fresca fresca: in Austria, al primo turno delle presidenziali, trionfa il candidato dell’estrema destra anti migranti. Anche qui verrebbe da dire: dove sta la notizia? Gli USA provocano le guerre in giro per il mondo e qualche volta a noi europei ci chiedono pure di aiutarli. In cambio loro e noi ci facciamo i soldi vendendo armi a quelli che guerreggiano e che poi provocano i migranti che vengono da noi. Ma noi non li vogliamo e allora erigiamo muri e votiamo per quelli che dicono fora di ball! Beh, direi proprio che atteggiamento più coerente non potrebbe esserci. “Che tornino a casa loro!” ha detto stasera la piccola durante il TG. “Basta che non vengano in Italia!” le ha dato man forte la mamma. “Verremo ricordati – ho aggiunto io – come i tedeschi al tempo del nazismo, molti dei quali quando sono saltati fuori i campi di concentramento dicevano io non lo sapevo, non c’ero, se c’ero dormivo.” “Anche se sono ricordati così, oggi i tedeschi stanno meglio di tutti!” ha insistito la consorte.

Sarà, ma io preferisco avere le pezze al culo, piuttosto che essere ricordato sui libri di storia come un parente di quelli che gasavano i bambini.

Questione di punti di vista, ovviamente…

Bryan Ferry – Avalon

Annunci

24 aprile 2016 - Posted by | Storie ordinarie, Un po' di me | ,

2 commenti »

  1. Cacchio. appena tornato ad Anzio da un tourbillon di giri ( che palle …. gli amici di infanzia che hanno la fregola di festeggiare gli anniversari di nozze, e noi “fortunati invitati” (sic!), lì a ripetere le fregnacce di tanti anni prima, ivi compreso il grido all’ unisono “BACIO, BACIO …. BACIO”, mentre i nostri poveri coglioni, portati là a festeggiare loro malgrado, urlano “Aiuto … AIUTO, nessuno ha pietà di noi ??? Portateci subito via da questi festeggiamenti del piffero, altrimenti ci stacchiamo da soli e chi s’ è visto s’ è visto” !
    E, mentre già sto per ripartire a Roma ( il mio adorato nipotino, la luce stessa dei miei occhi, ha la febbre a 40° – tacci loro ai batteri ! 👿 ) con mia moglie onde dar assistenza a mia figlia e a mio genero ( che, pur stimati professionisti, se la stanno facendo addosso … ), ecco che apro il piccì e leggo le tue riflessioni, sulle quali, @Aquila amico mio, concordo al 1000% … con particolare menzione di demerito a @Davigo ( un tempo mio eroe in Coruttopoli ) che ha parlato a vanvera, o per usare un francesismo “a cazzo di cane” e al super-cialtrone leader della lega-ladrona ( ed ai cialtroni tutti che gli danno retta ) che ad essere umani come e/o migliori di noi gridano FOR DE BALL” ! Così, onde rifarmi la bocca ( e spero col tuo consenso ) esco da questo tema che mi dà i brividi, e me ne vado OT urlando :
    WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAOOOOOOOOOOOOOOOOOOO …. MAGGIKA ROMA …. IL SOGNO CONTINUAAAAAAAAAAAAA !:-D

    Commento di cavaliereerrante | 25 aprile 2016 | Rispondi

  2. ROOOOOOOOOOOOOOOMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA ! 😀

    Commento di cavaliereerrante | 26 aprile 2016 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: