Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

E statevene zitti, no?

 

Stasera ho visto buona parte della trasmissione Otto e mezzo su La7, presentata da Lilli Gruber.

Erano presenti in studio Massimo Franco (giornalista del Corsera), Alessandro Sallusti (direttore de il Giornale) e Giovanni Salvi, procuratore generale di Roma. Il tema della trasmissione era il terrorismo.

Ovviamente le domande erano soprattutto per Salvi, che con molta calma, equilibrio e senso della misura rispondeva, facendo sembrare intelligenti perfino quelle di Sallusti.

Era un piacere ascoltarlo, sentire parlare di un problema complesso da parte di una persona che ci lavora tutti i giorni, al massimo livello. Ed era un piacere soprattutto ascoltare parole pacate, comprensibili da tutti, senza sovrapporsi agli altri interlocutori. Addirittura a un certo momento, essendo stato interrotto dalla conduttrice, è stato lui a chiedere scusa!

Qualche minuto dopo la fine della trasmissione ho iniziato ad ascoltare Dimartedì, sempre su La7, condotto da Giovanni Floris. Tempo cinque minuti e stavano parlando in quattro contemporaneamente, ognuno urlando per non fare sentire gli altri, con il conduttore che ci metteva del suo.

Il tema era interessante (le pensioni), ma ho spento, per non incazzarmi.

Veniva voglia di dire: e statevene zitti, no?

Spacer

29 marzo 2016 Posted by | Guerra al terrore, Storie ordinarie | | 6 commenti