Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

La meravigliosa storia di Peter Schlemihl

peterQuesto è un libro che ho trovato per puro caso (ma il caso, le coincidenze, esistono veramente? Oppure sono tracce di percorsi che ci vengono suggeriti e che noi invece il più delle volte ignoriamo? Vi sarebbe una letteratura al riguardo, quanto vasta non lo so).

Adelbert von Chamisso è stato uno scrittore e botanico tedesco di origini francesi, vissuto a cavallo tra il settecento e l’ottocento.

Nel 1813 ha scritto questa novella, tradotta in diverse lingue e che pare abbia avuto un discreto successo.

Narra di un uomo che vende la propria ombra al diavolo, in cambio di ricchezza.

Ma un uomo senza ombra viene dapprima deriso, poi cacciato da tutti; non viene accettato ed è costretto a nascondersi. Tenta di riaverla indietro, ma il diavolo gli propone di riacquistarsela, in cambio della sua anima.

Il povero Peter non accetta e dopo varie sofferenze, troverà finalmente la pace e la tranquillità.

Evidenti sono gli spunti autobiografici nel libro, che mi ha incuriosito perché quello dell’ombra è il tema di un racconto che pubblicai anni fa in una raccolta uscita presso un editore capitolino. Nel mio caso l’ombra però era…

Annunci

24 gennaio 2016 - Posted by | Libri, Racconti | ,

9 commenti »

  1. La so! 🙂

    Commento di Ro | 24 gennaio 2016 | Rispondi

    • L’accendiamo? :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 24 gennaio 2016 | Rispondi

      • Poi me la paghi te la bolletta? :mrgreen:

        Commento di Ro | 24 gennaio 2016 | Rispondi

        • Protesto con il coll senter…

          Commento di aquilanonvedente | 24 gennaio 2016 | Rispondi

          • Ecco, sta già venendo fuori il manager che è in te. 🙂

            Commento di Ro | 24 gennaio 2016 | Rispondi

  2. Grande, insolito Autore @Von Chamisso, ma non meno splendido fu il tuo grande, insolito racconto … in cui la solitudine ti fece sdoppiare in uno struggente, povero vecchietto incontrato in un fantomatico super mercato, un centro spese … così simile alla vita !
    BRAVO !

    Commento di cavaliereerrante | 24 gennaio 2016 | Rispondi

    • Non è quello il racconto. Anche in quel caso protagonista è la solitudine, ma io mi riferivo a un altro.
      Forse un giorno lo posterò… (dietro lauta ricompensa, of cors…) :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 25 gennaio 2016 | Rispondi

  3. Perché dici: “Povero Peter….”? Secondo me è stato un grande…per questo merita “la pace e la tranquillità” guadagnata!
    Ciao Aquila, buona serata!
    Nives

    Commento di nives1950 | 25 gennaio 2016 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: