Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

E famme fini’, no?

discussioneSe avessi tempo, ne approfondirei il significato, dal punto di vista psicologico e sociologico.

De che sto parlando?

Ma dell’abitudine, sempre più diffusa, di non lasciare finire un ragionamento all’interlocutore, nemmeno se si tratta di una domanda, e parlargli sopra, cioè sovrapporre la propria voce alla sua.

E’ un’abitudine che personalmente non sopporto nemmeno un poco, e quando mi capita, sempre più spesso, m’incazzo.

Sto parlando io. – dico – Mi lasci finire e poi parli tu“.

Spesso mi capita in ufficio. Blocco il mio interlocutore non appena mi interrompe e io stesso – ovviamente – devo interrompere il mio discorso. Non lo seguo sulla sua strada: sto svolgendo un ragionamento e voglio terminarlo.

Non mi piacciono questi comportamenti “televisivi”, dove tutti parlano contemporaneamente e non si capisce niente (perché l’obiettivo è fare capire niente alla gente).

Mi capita anche quando faccio qualche domanda: mi danno la risposta quando sono a metà della frase, oggi ero addirittura a un terzo. Ovviamente la risposta è sbagliata.

Se mi lasci finire la domanda, forse puoi darmi la risposta giusta” spiego, ma mi sembra sempre più spesso di essere una sorta di “maestro” che deve spiegare l’abc a una classe di somari.

Anche in queste cose si vede il deterioramento dello stile di vita delle persone.non-si-discute-per-avere-ragione-ma-per-capire

Non c’è più tempo per ascoltare un ragionamento o una domanda fino alla fine: bisogna intervenire subito, come se qualcuno ci stesse con un cronometro puntato addosso.

Figuriamoci poi se si discute per capire…

In tv i conduttori non reprimono questi comportamenti, sia perché la rissa fa audience, sia per evitare, come dicevo prima, di fare capire qualcosa alla gente.

Ma nella vita reale?

Mancano i registi, colore che sanno/vogliono condurre una discussione, mediare le intemperanze, dirigere le persone verso un obiettivo, che in genere è una decisione relativamente a un problema posto. Tutti vogliono fare la prima donna, ma uno spettacolo con sole prime donne va a ramengo.

Sul lavoro ho partecipato spesso a discussioni chiuse ancor prima di essere aperte, dove parla uno solo e tutti gli altri zitti. Non è che a me piaccia fare tante parole, soprattutto se sono sproloqui, ma c’è una bella differenza tra un’informativa e una discussione. Nel primo caso prendo atto (e magari anche nota); nel secondo intervengo, se ho qualcosa da dire. Se non ho niente da dire, sto zitto anche in questo caso, mica parlo per dare aria alla bocca, oppure come fanno certi colleghi per sentirsi dire “Hai fatto proprio una domanda intelligente!

Che poi a me mi viene da ridere perché penso: “Hai parlato per mezz’ora e hai detto talmente tante coglionate che pure la domanda di ‘sto deficiente sembra intelligente!

Vabbè, lo so che so’ vecchio e inadeguato alle cose moderne.

E so’ pure intollerante.

Checcedevofa’?

Modugno (Domenico) – Resta cu mme

P.S.: stasera ho fatto la pasta ai quattro formaggi. Gnocchetti sardi, per la precisione.

Domani mi lancio nelle lasagne.

gnocchetti-ai-quattro-formaggi

Ne avessi avanzati un po’, me li farei volentieri prima di coricarmi.

C’ho almeno dieci chili (almeno) da recuperare.

PP.SS.: evito la solita trita e ritrita abitudine masculeggiante di fare gli auguri alle donne

per la (loro) festa di oggi, oppure di postare foto con befane sexi.

Non se ne può più!

befana disney

Comunque…

auguri-befana-2016

Annunci

6 gennaio 2016 - Posted by | Storie ordinarie, Un po' di me | ,

23 commenti »

  1. Ma che gente frequenti?? :mrgreen:

    Attento a non prendernfreddo, aquila-befano. 🙂

    Commento di labefanasdivanata | 6 gennaio 2016 | Rispondi

    • Tranquilla, mi metto le mutande di lana… :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 6 gennaio 2016 | Rispondi

      • Uomo d’altri tempi….

        Commento di Ro | 7 gennaio 2016 | Rispondi

        • E di specchiate virtù ! :mrgreen:

          Commento di cavaliereerrante | 7 gennaio 2016 | Rispondi

  2. Ma che gente frequenti?? 🙂

    Attento a non prender freddo stanotte, aquila-befano. :mrgreen:

    Commento di labefanasdivanata | 6 gennaio 2016 | Rispondi

    • Addirittura commenti doppi…
      Vabbè che ti sei affezionata, ma così tanto non pensavo… 😉

      Commento di aquilanonvedente | 6 gennaio 2016 | Rispondi

      • È il tuo blog che rifiuta i miei commenti. 😦

        Commento di Ro | 7 gennaio 2016 | Rispondi

        • Chi ti rifiuta … NON ti merita !!! :mrgreen:

          Commento di cavaliereerrante | 7 gennaio 2016 | Rispondi

  3. Questo tuo post befaniero … è anche moooolto veritiero : la gente ( aaaa ggeeente, come diceva la saggia @Caramella al suo maresciallo che le continuava a chiedere “Ma chi ??? Chi sparla di me e della levatrice ???” … e lei imperterrita “aaaa ggeeente!” ) ha per la gran virtù del saper ascoltare gli altri, e parla, parla fuori tempo … straparla addosso all’ interlocutore, senza minimamente dargli l’ agio di finire ciò che aveva iniziato, e così, di imbarbarimento in imbarbarimento, contribuiamo tutti a render peggiore il mondo ! 😐
    Ma bando alle tristezze … per il bambino che vive ( fortunatamente … ) in noi oggi è un giorno di Festa straordinario, è il giorno dei regali e dei giochi, delle sorprese e dei premi all’ esser noi stati buoni, o della cenere e carbone se non lo fossimo stati !
    E a te, @Aquilanonvedente …. che tì ha portato la vecchina col sacco ???
    Scommetto che, dopo esser scesa dal tuo camino ed aver depositato accanto ai fornelli i doni per l’ @Aquiletta, avendoti trovato intento a far fuori un piattone di lasagne s’ è seduta accanto a te per farti compagnia ed aiutarti nella pappatoria ! 😀

    Commento di cavaliereerrante | 6 gennaio 2016 | Rispondi

    • Eccerto che mi ha aiutato la Befana!
      Anzi, a dire la verità ne ho due in casa… 😀

      Commento di aquilanonvedente | 6 gennaio 2016 | Rispondi

  4. Hai perfettamente ragione e la penso esattamente come te: interrompere chi parla, sovrapporre la propria voce alla sua prevaricandolo, è una forma di violenza prima ancora che di maleducazione. Nei dibattiti poi non si capisce niente, un ascoltatore esterno che voglia ascoltare tutti e formarsi un’opinione è impossibilitato a farlo, e fa prima a cambiare canale e rinunciare a capire.

    Ciononostante, soprattutto a livello familiare (un nome a caso, Attila), uno conosce i suoi polli, e la reazione alla sindrome del disco rotto è inevitabile perché sì, tu hai diritto a finire il tuo discorso, ma non hai diritto, quando hai finito, di ricominciare daccapo e ripeterlo, pure col stesse parole, e poi ancora, e ancora, per anni, lustri e decenni: credo che questa sia un’attenuante pure in caso di raptus omicida!

    Commento di Diemme | 6 gennaio 2016 | Rispondi

    • Nel caso di sindrome da ripetizione, basta ignorare… 😎
      Chiudere fuori l’interlocutore, per esempio.

      Commento di aquilanonvedente | 6 gennaio 2016 | Rispondi

  5. Anch’io qualche volta interrompo il mio interlocutore, solo perché mi stufo di sentir parlare e non ho tempo da perdere…
    Un abbraccio e buon inizio di questo nuovo anno.

    Commento di Kylie | 6 gennaio 2016 | Rispondi

    • Beh, in questo caso l’interruzione è più che altro una chiusura del ragionamento, non una sua prosecuzione.
      Non è obbligatorio portare avanti una discussione.
      Se uno spara stronzate a raffica, oppure la fa lunga tanto per parlare, allora si tronca e ciao. 🙄

      Commento di aquilanonvedente | 6 gennaio 2016 | Rispondi

  6. E’ una mancanza di rispetto, interrompere le persone e parlare sopra, non lo sopporto proprio e in genere preferisco andarmene.
    Per quanto riguarda la Befana grazie per gli auguri ma è la festa di tutti, e….anzi, conosco certi Befanoni!!! 😛

    Commento di Silvia | 6 gennaio 2016 | Rispondi

  7. Parlare sopra è diventata un’abitudine che sarà difficilissimo, se non impossibile, stroncare.
    Per quanto riguarda i Befani, propongo di fare un’eccezione e aprire la caccia! 😛

    Commento di aquilanonvedente | 6 gennaio 2016 | Rispondi

  8. Chettanno portato … le tre befane di casa e non ??? 😯

    Commento di cavaliereerrante | 6 gennaio 2016 | Rispondi

  9. Dopo una sfracca di mesi mi è ripresa la voglia di farmi un giro nella blogsfera ed ho letto questo post, al quale non posso non fare un commento. Anche a me succede, di essere interrotta, qui mi rendo conto che il fenomeno è piuttosto diffuso.
    All’inizio ci restavo male ad essere interrotta. Poi col tempo si è fatta strada la seguente opinione: se una persona mi interrompe mentre sto dicendo qualcosa di utile, forse è perché non si merita di sentirsi dire ciò che intendo dirgli

    Commento di fascinodelcielo | 16 gennaio 2016 | Rispondi

    • Questo è sicuro.
      Il problema è quando, interrompendoti, impedisce anche agli altri di sentire.

      Commento di aquilanonvedente | 17 gennaio 2016 | Rispondi

  10. Oh … si facicchiano le ore piccole, eh ??? 😯

    Commento di cavaliereerrante | 17 gennaio 2016 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: