Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Si parte alle sei

si parte alle seiCornell Woolrich (1903-1968) è stato uno dei maggiori giallisti del secolo scorso, anche se definirlo semplicemente “giallista”  è riduttivo, perché alcune sue opere con il poliziesco non hanno nulla a che vedere.

Lo scoprii tanti anni fa, negli anni ottanta, grazie a una raccolta di racconti pubblicata da Mondadori e ormai introvabile (introvabile anche per me, perché la prestai e non mi fu più restituita).

Basta ricordare, per esempio, che il film capolavoro di Alfred Hitchcock La finestra sul cortile è tratto proprio da un racconto di Woolrich.

Woolrich riesce a creare a volte un clima di ansia che sfocia nell’angoscia, che si spera che si allenti nella pagina successiva a quella che si sta leggendo e magari questo accade, ma subentra un fatto nuovo che ripropone una nuova inquietudine.

Questa storia, per esempio, si svolge tutta nell’arco di una notte, tra l’una e le sei di mattina, perché alle sei di mattina… beh, mica ve lo posso dire, altrimenti che gusto c’è?

Se posso dare un tiepido consiglio, i romanzi e i racconti di Woolrich secondo me vanno proprio a puntino per l’estate, per un clima di rilassamento, perché riescono a tenerti inchiodato alla pagina senza fatica e alla fine sei soddisfatto di avere letto una bella e coinvolgente storia.

 

Annunci

9 luglio 2015 - Posted by | Libri |

8 commenti »

  1. Ahahahah …. ahahah …. 😆
    @Cornell Woolrich, eh ???
    Altro che li sori @kinghe e @follett(o) …. questo sì che è uno Scrittore con la ESSE maiuscola, giacchè – come Tu stesso hai scritto con la tua consueta precisione – costui TIENE INCHIODATO IL LETTORE SULLA SEDIA, lo avvince con le sue storie inusuali e, alla fine, il lettore stesso NON rimpiange i soldi spesi per acquistarne i bellissimi libri !
    E comuque, poichè Tu sei uno Scrittore coi fiocchi e, per tale motivo ( oltre all’ affetto indotto dall’ amicizia che etrambi nutriamo l’ uno nei confronti dell’ altro ), io ci tengo mooolto al tuo giudizio sulle mie presunte doti “di scribbacchino”, ti (ri)propongo il mio precedente commento ( trattasi di un capitoletto dell’ ipotetico libro I SEGRETI VATICANENSI che sto scrivendo … ), che avevo buttato giù di getto … senza correzioni e senza varianti ispirate da una seconda lettura : mi fai sapere qualcosa in merito con la tua usuale onestà ???
    Il brano, cui NON hai precedentemente risposto …. è questo :

    “La piazza gremita di gente sotto il sole, silenzio profondo … aspettative religiose serranti, incessanti … inesauste …. speranze !
    Così appariva Piazza San Pietro il quinto giorno del Conclave . Gli occhi di tutti puntati, come fucili di precisione sul centro di un bersaglio, sulla grande finestra della facciata della maestosa Basilica, l’ unica, nel progetto michelangiolesco, ad esser stata dotata di balcone .
    Qualche pellegrino, dopo aver estratto furtivamente dallo zainetto il suo panino, se lo scartava alla mutigna e cercava di portarlselo alla bocca … sordo e incurante di fronte ai variegati “COCAAA COLAAAAA, PANINI ASSORTITI CO’ LA MORTADELLA E COR FORMAGGJIO, BRUSCOLJINIIIII FRESCHI, FAVA BRUUUSCAAA, MOSTACCJIOOOOLIIIIII … ” urlati dai rivenditori abusivi giunti colà, bancarelle in collo, il giorno prima della notizia della morte del Pontefice pubblicata sui giornali …. 😦
    Di tanto in tanto, il frignare scalciante, ma inascoltato, di qualche bimbetto/bimbetta … “Mammaaaa, mi scappa la pupù …. “, rompeva purtuttavia i coglioni alle mamme pie impalate sul selciato sanpietrino, con tanto di rosario fra le dita e labbra semoventi, e mute, assorte nelle loro preghiere personali ! 😯
    Poi … a squarciare un cielo di piombo …. BBBUM …. BBBUM …. BBBUUUUUMMMM
    Tre colpi di cannone, poi l’ aprirsi delle grandi finestrone, ed a questo punto tutti ( tranne @Brunetta … oscurato dal tacco d’ una scarpa ) videro salire in alto un’ esile, nivea, beneaugurante … nitida FUMATA BIANCA ! 😀
    E su quel balcone fatale di Pietro … ecco il corteo solenne formato dai cardinali uscire in pompa magna, ed il decano, assistito dai microfonisti vaticanensi, sussurrare commosso urbi et orbi :
    FRATES …. FRATES MEEEEI AMATISSIMI, NUNTIO VOBIS MAGNO CUM GAUDIO : HABEMUS TOAST IMBOTTITUM !!! :mrgreen:

    🙂
    Postescritto : penso che nello scrivere … c’ è sempre qualcosa da aggiungere, o da spostare …. o da eliminare, in una incessante “limatura” che non lascerà mai, interamente soddisfatto, chi abbia impugnato la penna !

    Commento di cavaliereerrante | 9 luglio 2015 | Rispondi

  2. solo gialli di questi tempi? 😀

    Commento di lettricetecnologica | 9 luglio 2015 | Rispondi

    • 😯

      Commento di cavaliereerrante | 9 luglio 2015 | Rispondi

      • Perché sei scioccato? Pure io ho appena commento un giallo, ma di un contemporaneo e pure della terra dell’aquila reale 😀

        Commento di lettricetecnologica | 9 luglio 2015 | Rispondi

        • 😯 😯 😯
          Non sono io ad essere scioccato, ma @Sherlock Holmes in persona ! :mrgreen:

          Commento di cavaliereerrante | 9 luglio 2015 | Rispondi

    • No, non solo, ma abbastanza.

      Commento di aquilanonvedente | 14 luglio 2015 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: