Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Non ci resta che… ridere!

balconing

Aquila che, nel pieno delle sue potenzialità psico fisiche, passa da un reparto all’altro del nosocomio, alla disperata ricerca dell’esito delle sue analisi cliniche.

La mia avventura (o disavventura) nei meandri del servizio sanitario nazionale emiliano romagnolo si merita uno dei miei raccontini umoristici.

Questo a riprova che, anche al massimo delle mie potenzialità pseudo letterarie, non riesco mai a superare la realtà in quanto ad assurdità.

Ovviamente, quando sarà finito il blecaut adiessellaro e potrò riconnettermi al mondo internettaro da casa mia.

Che poi anche l’intreccio con le telefonate al servizio di assistenza telefonica di Infostrada meriterebbero un raccontino a parte…

Vabbè, che dire?

Provare provare provare…

21 ottobre 2014 Posted by | Un po' di me | , | 12 commenti