Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Altrochè psicologo!

BullismoIeri sera la piccola durante la cena ci ha informati che in una classe di seconda media, vicino alla sua, un ragazzo (forse durante una lite) ha tirato un banco contro una finestra rivolta sul corridoio, mandandola in frantumi.

La classe in questione è nota per frequenti episodi di violenza e bullismo (conosco la mamma di un bambino che la frequenta).

“La professoressa si è messa a piangere” ha aggiunto.

“E cosa è successo a quello che ha tirato il banco?” ho chiesto io.

“Il preside ha detto che lo manda dallo psicologo.”

Evito i commenti che ho espresso su questa moderna soluzione pedagogica.

Ripensandoci oggi, però, mi sono chiesto se – dopo avere appurato la realtà dei fatti – non sia il caso che vada a parlare al preside, per dirgli una cosa semplicissima: “Caro signor preside, a fronte di quanto è accaduto nella classe tale e a fronte delle misure intraprese, non voglio che a mia figlia passi l’idea che se uno sfascia la scuola (che peraltro pago pure io) la punizione è quella di un colloquio con la psicologa. Scolli le sue flaccide chiappe da quella sedia ed eserciti la sua funzione educativa, altrimenti, se non è capace di farlo, cambi mestiere!

Che ne dite?

3 aprile 2014 Posted by | Storie ordinarie | , | 33 commenti