Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Ma allora ci state a piglia’ pel culo!

Sono bastati dieci minuti di tg stasera per farmi incazzare.

Già erano arrivati a buon punto nel farmi incazzare, nei giorni scorsi, i cosiddetti forconi (termine che si accompagna con coglioni, di rima e di fatto), poi stasera al tg sento che viene sbandierato ai quattro venti che è stato eliminato il finanziamento pubblico ai partiti con un decreto-legge del governo.

Ora, anzitutto il decreto-legge è uno strumento d’urgenza, che deve essere convertito dal Parlamento entro sessanta giorni, altrimenti decade e adottare questo atto dopo vent’anni dal referendum che ha abolito il finanziamento pubblico ai partiti, mi sembra una presa pel culo.

In secondo luogo, non è che il finanziamento pubblico ai partiti sparisce da subito, ma fra tre anni, quindi avere utilizzato il decreto-legge appare una seconda grande presa pel culo.

Ma il bello doveva ancora arrivare.

Eh sì, perché il tg mi dice che il nuovo meccanismo per finanziare i partiti sarà quello del due per mille nella dichiarazione dei redditi, che scatterà soltanto per chi effettua la scelta (a differenza di quanto accade per l’otto per mille alla chiesa).

Cioè, fatemi capire.

Poniamo che un lavoratore dipendente o un pensionato (cioè quelli che le tasse le pagano sicuramente, mentre gli altri devono dimostrarlo, prima di rompere i coglioni) versi in un anno 8.000 euro di IRPEF, che corrispondono all’incirca a uno stipendio o pensione di 1.700-1.800 euro netti al mese. Il due per mille equivale a 16 euro. Ma questi 16 euro non è che li versa di tasca sua, come si fa per tutte le donazioni di questo mondo.

No. I partiti hanno scovato la formula per metterli a carico dello Stato: i 16 euro vengono pescati all’interno delle imposte ordinarie, cioè al cittadino non costano nulla. E si sa che le cose che costano nulla, di solito valgono nulla.

Ora, senza farla troppo lunga, perché è tardi e devo andare a finire un libro (che non finisce mai), io non so se questi ci sono o ci fanno, ma comprendo il motivo per cui quel buffone di Grillo continua a macinare consensi.

P.S.: alla facciaccia del due per mille, dell’IMU, della TASI, TIRES, TOTTI e COMPAGNIA BELLA, domani mi vado a comprare questo coso qua…

apple-ipad-air

E’ andata così…

Annunci

14 dicembre 2013 - Posted by | Politica, Questa poi..., Storie ordinarie | ,

15 commenti »

  1. O Aquilotto!!!
    Sai chi è incazzato veramente? Chi crede alla politica come strumento lecito e onesto per governare il paese.
    È incazzato chi si vede costretto a vendere anche la fede matrimoniale per racimolare du spiccioli ….
    Io non mi incazzo più. ..non credo nella politica e non ho la “vera” in quanto non mi sono sposata , per fortuna.
    Ma che lo guardi a fare il tg?????
    …il giorno dopo spendi uno stonfo di euri per quell’ aggeggio …e donani che ti compri???
    A costo di patire la fame , , così rientro nella mia 42, scioperi a oltranza sino al collasso….ci vuole una rivoluzione bianca da nord a sud e isole comprese. Sai quando il popolo diventa veramente pericoloso? Quando non ha più nulla da petdere…e ad oggi son sempre più numerose le persone che hanno perso tutto compresa la propria dignità…quindi io non guardo nepoure i dibattiti politici…mi viene il vomito…
    Trovami un lider serio e lo sposo!
    Lo so….resterò zitella e per di più senza mutande!

    Commento di semprevento | 14 dicembre 2013 | Rispondi

    • Ennò …. @Ivana cara …. le mutanne nò, non ne resterai senza, poichè zitella o non zitella …. Tu hai conosciuto – e conosci ! – ” …. Quel dolce di Calliope labbro – che Amore in Grecia nudo e nudo in Roma – d’ un velo candidissimo adornando – rendèa nel grembo a Venere celeste ! 😀
      Quante a te, @Aquilaacquirente …. vedi di far benedire, non appena acquistato, il tuo nuovo smartfone …. e, per le incazzature …. ehm …. datti una calmata, visto che 1) il peggio non conosce fondo e 2) devi dedicarti pacato e riflessivo, creativo e ruggente, memore e smemorato … e soprattutto fecondo, quel libro ‘sequel’ che, da ormai troppo tempo noi, tuoi amici e amiche, stiamo aspettando !
      Postescritto : quel “Dirotta su Cuba” è una vera e propria fetenzia ! Te possin’ amm…tte, per avercelo appioppato ! :mrgreen:

      Commento di cavaliereerrante | 14 dicembre 2013 | Rispondi

      • Dici che dovevo fare un rito propiziatorio prima dell’acquisto?
        L’ho fatto: ho pianto quando ho consegnato la carta di credito, ma all’infingardo commerciate non gliene è fregato una mazza!
        Non ti piacciono i dirotta? 😥

        Commento di aquilanonvedente | 14 dicembre 2013 | Rispondi

        • Beh … un poco mi piacquero allora, così come mi piacquero i simpatici ‘agitatori’ dei PITURA FRESKA …. ma il tempo li ha resi, più i primi che i secondi per la verità, abbastanza banali, almeno a mio parere …. che come sai è “errante” .
          Tuttavia …. dirottare per dirottare, vuoi mettere Cuba con Honolulu ???
          Ecco … se il nostro collega @Dream&Run ci desse la sua disponibilità, dovremmo, io, Tu e lui, formare un bel trio canoro, il nome … è già pronto : I DIROTTA SU HONOLULU ! :mrgreen:
          Ci informi infine che l’ infingardo commerciante ( … tacci sua ! ) non versò una lacrima di fronte al francescano spogliarsi della tua mistica ‘carta di credito’ ?!? 😯
          Ah … che tempi !
          Chissà ??? Forse, anche San @Francesco … troverebbe oggi grandi difficoltà a parlare con lupi e uccelli ! 😦

          Commento di cavaliereerrante | 15 dicembre 2013 | Rispondi

    • Un popolo serio eleggerebbe politici seri…
      P.S.: pazienza per le mutande, ormai. Ma almeno le calze ti sono rimaste? :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 14 dicembre 2013 | Rispondi

      • Invecchiando mio caro ho imparato a metterle…sotto i pantaloni…fa freddo ed c ho l artrosi…devo sta carda carda… 🙂

        Commento di semprevento | 14 dicembre 2013 | Rispondi

        • A chi lo dici!
          A me me tocca pure da mettere le maglie di lana con le maniche lunghe! 🙄

          Commento di aquilanonvedente | 15 dicembre 2013 | Rispondi

  2. Ma è chiaro che ci prendano per il culo.
    Comunque fai bene a comprarti quel coso là eh!
    🙂 un altro mondo rispetto agli altri aggeggi ‘

    Commento di Maria Emma | 14 dicembre 2013 | Rispondi

  3. Cioè…ti stai comprando lo stesso regalo che voglio io???
    Scommettiamo che io spendo meno? 🙂

    Commento di Laritrovata | 14 dicembre 2013 | Rispondi

    • Purtroppo il regalo non è per me.
      Io sarò il secondo fruitore (se va bene…) 😕

      Commento di aquilanonvedente | 14 dicembre 2013 | Rispondi

      • Ahahah…anch’io ho detto che sarà un regalo per tutti.

        Commento di Laritrovata | 16 dicembre 2013 | Rispondi

  4. Si, presa per il culo megagalattica, ma fa tanto “persone serie che hanno a cuore il bene del paese e quindi risparmino sulle spese inutili”. La cosa che più mi fa ridere è che fanno retroattivo solo quello che fa comodo a loro, quello che sarebbe bene per noi, no. Non so che problema ci sia a far partire ‘sta cosa dall’anno prossimo… sarebbe un gesto di buona volontà, ma ci perderebbero i soldi, e quindi niet! Ed è vero che la gente che non ha nulla da perdere è molto pericolosa… e sta tirando veramente una brutta aria…ma brutta brutta però… 😥

    Commento di mujer feliz | 15 dicembre 2013 | Rispondi

  5. Concordo. Ci pigliano per il culo. Pesantemente.

    Alex

    Commento di zonerrogene | 19 dicembre 2013 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: