Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Diciannove chili!

libri-testoE siamo arrivati, domani, all’inizio della scuola media (pardon, scuola secondaria di primo grado).

Oggi, per curiosità, ho provato a pesare i libri di testo della piccola: diciannove chili.

Nell’era di internet, dei pc/tablet/smartphone, della multimedialità, dei politici che diffondono le decisioni del governo su twitter prima che sulla gazzetta ufficiale o che fanno i dibattiti su facebook, siamo rimasti a diciannove chili di libri che, se avessi intenzione di leggerli tutti entro giugno dell’anno prossimo, non ce la farei nemmeno io, figuriamoci ragazzi/e di undici/dodici anni.

Diciannove chili e oltre 270 euro di spesa (scontateli del 15%, ma rimane una bella cifra, alla quale vanno poi aggiunti i dizionari e tutti gli altri ammenicoli vari).

Diciannove chili di pagine, parole, immagini, numeri, note, grafici che vagheranno per casa, che percorreranno il tragitto casa-scuola-casa, che verranno letti e studiati sì e no per la metà, se va bene.

Se penso a tutti gli strumenti che sarebbero a disposizione per agevolare l’apprendimento degli studenti e che farebbero risparmiare alle famiglie soldi, tempo e spazio…

Se penso all’arretratezza di una scuola che non conosce il tempo pieno e che è rimasta ferma ai compiti a casa…

Se penso all’assurdità di una scuola che da quest’anno non fornisce più i registri agli insegnanti, che se vogliono i registri cartacei se li comprano di tasca loro, oppure se vogliono utilizzare il registro elettronico si devono portare il pc da casa…

Beh, se penso a tutte queste cose, mi si rafforza il desiderio (ora non trovo un sinonimo più forte) di mollare definitivamente questo cazzuto Paese, avendone la possibilità.

E così domani mattina ci porteremo qualche chilo di questi libri fino a scuola, con i bambini che si chiedono: “Ma cosa si porta il primo giorno?” Non diciamo loro che, nel 2013, sarebbe facile scrivere due righe sul sito internet della scuola (se non fosse rimasto fermo all’anno scolastico 2012-2013, ovviamente). Non spieghiamo loro tutte le assurdità di questo cazzuto Paese: le scopriranno presto, molto presto.

Speriamo abbiano la forza di eliminarle.

Volta la carta

15 settembre 2013 - Posted by | Scuola | ,

21 commenti »

  1. 😯

    Commento di cavaliereerrante | 16 settembre 2013 | Rispondi

  2. “Ai miei tempi” ( essì …. gira che ti rigira, capita finalmente anche a me, ahimè, di scrivere “ai miei tempi”, la ‘frase regina’ della della retorica e dei luoghi comuni … 😐 ), quando già – scattate le Idi di marzo – @Giulio Cesare si apprestava ad ascendere la scala di marmo del fatale Tempio dedicato a @Pompeo, il passaggio dalle elementari alle medie, dopo aver attraversato le forche caudine dell’ esame di stato svolto in un’ altra scuola pubblica ed alla presenza di Insegnanti mai visti e conosciuti ( che, ove fossero stati chiamati “PROF”, ti avrebbero preso “a calci nel culo” ), comportava la necessità di acquistare, fra vocabolari di Italiano, di latino, di Inglese, antologie, atlante di geografia … e moltissimi altri testi vari per ciascuna materia ( almeno due per materia : quello di teoria e quello degli esercizi ! Ed ove un padre, tenero come te, avesse pesato “tutti quei libri” …. i 19 chilogrammi, più o meno, sarebbero stati facilmente raggiunti ! Poi, cadde accoltellato il grande @Giulio, ci fu l’ Impero, cadde l’ impero, i barbari invasero l’ Italia, la Chiesa crebbe e genero i Papa 😯 , si alternarono padroni stranieri sul suolo italiana, per saecula e saeculorum spadroneggiarono potenze alleate ora con con questa ora con quella compagnia di ventura, nacquero i comuni, si risvegliarono gli ideali patriottici, ci fu il Risorgimento e l’ unità d’ Italia, scoppiò la 1^ guerra mondiale, venne il fascismo, scoppiò la 2^ guerra mondiale, l’ Italia fu ricostruita dalle macerie, ci fu il boom economico …. e finalmente, dopo anni ed anni di pornonanicità, si è giunti a @peppegrillo, come dire che, al peggio, non c’ è mai fine !!!
    Ebbene …. quei fatidici 19 chilogrammi di libri non sono mai mutati granchè !!!
    E’ un bene, è un male ?!?
    Lasciare i compiti per casa, possibilmente da svolgere da parte dello studente consultando quei libri o facendo tesoro degli appunti presi virtuosamente nelle lezioni svolte in classe ( dove, esattamente come ai miei tempi, si alternano Professori appassionati degni di questo nome e “prof” uno più scemo dell’ altro, anche per l’ aiutino che le autorità scolastiche hanno fornito per arrivare, col vento in poppa, all’ imbarbarimento della scuola pubblica ), ora come allora, è un bene …. è un male ?!?
    Personalmente …. sono portato a pensare che NON è il peso dei libri a danneggiare l’ alunno ( anche se sono da evitare come la peste i carichi libreschi, sulle spalle degli adolescenti, dovuti alle invereconde pretese di alcuni insegnanti di imporre il trasporto a scuola di tutti libri della loro materia ), quanto invece lo danneggia il peso dell’ ignoranza, dell’ esser viziato ( e in special modo dai genitori … per lo più ), rincoglionito con mezzi telematici che inneggiano alla realtà virtuale, e, in alcuni casi, di esser informato e convinto, già in quella tenera età, che il mondo è dei furbi, non già dei meritevoli !
    @Cavaliereerrante
    Post Scriptum : canzone …. semplicemente eccellente, il segno evidente che da qualche tempo, amico mio, con la musica non scherzi più e scegli sempre la migliore ! 😀

    Commento di cavaliereerrante | 16 settembre 2013 | Rispondi

    • Alarico non avrebbe mai approvato diciannove chili di libri di testo!
      E nemmeno Attila…

      Commento di aquilanonvedente | 17 settembre 2013 | Rispondi

  3. Il problema è uno solo: la scuola italiana non è pensata per gli studenti ma per dare un lavoro al maggior numero possibile di disoccupati.

    Commento di Quisquilia | 16 settembre 2013 | Rispondi

  4. Assistiamo ovunque ad un progresso tecnologico come mai si era visto prima e ciò ancora di più contrasta con l’arretratezza e l’inadeguatezza dei servizi in Italia, fra cui spicca la scuola.

    Commento di gmdb | 16 settembre 2013 | Rispondi

  5. Ma ancora deve iniziare la scuola?? Che sfaticati che sò, i padani.
    Io cmq oggi ho speso i primi 100 euri per comprare meno di un terzo dei libri del liceo a mio figlio.
    Con la cifra totale tra libri e materiale vario gli avrei comprato un ipad, evitandogli la scoliosi.
    E non posso neanche rivendere tutti i libri delle medie perchè la maggior parte son cambiati, ovviamente.
    Sono incazzata pur’io, ma c’è di peggio. :-))

    Commento di Ro | 16 settembre 2013 | Rispondi

  6. Una mia collega sta vivendo separata dal marito per consentire al figlio di finire le superiori nella scuola che frequenta ora perché tecnologicamente molto più avanzata di quella della città di destinazione. Sostiene che questa differenza è sostanziale e che per i figli è giusto sacrificarsi per offrire loro il meglio che si può. Condivido la sua scelta.
    Però 19 kg sono tanti!

    Commento di kylie | 16 settembre 2013 | Rispondi

  7. Oggi il tg locale ha dato la notizia che la nostra provincia ha sforato i tetti di spesa ministeriali per i libri di testo. Sforamenti da pochi euro, fino a un centinaio.
    Altra assurdità italiana.
    Vabbe’, ma ormai non fanno neppure più notizia…

    Commento di aquilanonvedente | 18 settembre 2013 | Rispondi

  8. L’ anno comincia … fra il mosto e la castagna,
    riapron le scuole, i bimbi vanno ai banchi,
    ma per portar i libri usan paranchi …..
    s’ alza dai genitor …. la stessa lagna !
    @Cavaliereerrante

    Postescritto : no, nè @Attila, nè @Alarico …. avrebbero consentito di innalzare a 19 chilogrammi il peso netto dei libri da caricare sul groppone dei loro figli e, I suppose, nemmeno @Furio Camillo, che, alla vista di quella mole cartacea imposta proditoriamente, sulle tenere e telematiche spalle dei figli di Roma, dal perfido @Brenno, avrebbe sdegnosamente esclamato : “Con lo studio, l’ impegno ed una Scuola Pubblica adeguata alla conoscenza reale più che virtuale, e non coi libri sul groppone, si riscatta la Patria” !!! ….. sempre che, lui stesso, fosse riuscito a scamparla da qualche ‘vaffa-day’ urlato oscenamente dal solito @pepponegrillo di turno ! :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 18 settembre 2013 | Rispondi

  9. @Rory …. ma sei stata bravissima !!! 😀
    Io, ci avevi provato, per far cosa gradita al nostro amico pennuto …. ma non ero riuscito a trasportare il link da LA REPUBBLICA ( dove l’ avevo ammirato …. ) a questo spazio, come invece hai saputo far Tu !
    Tuttavia, quel vedere il mondo dalle ali di un’ aquila, quel viaggiare sfiorando le cime dei monti mentre si attraversano vallate e corsi di fiumi, beh ….. quel brivido, io l’ avevo già provato e, francamente, devo dire GRAZIE ! al nostro impareggiabile amico ‘non vedente’ che mi fece volare con lui !!!

    Commento di cavaliereerrante | 18 settembre 2013 | Rispondi

    • Ecco cosa mi sentivo di strano sul groppone…

      Commento di aquilanonvedente | 18 settembre 2013 | Rispondi

    • Eh… ma Rory ha un sacco di doti nascoste! :mrgreen:
      (Quando si deciderà a mostrarle tutte, NOIO saremo lì ad ammirarle) 😛

      Commento di aquilanonvedente | 20 settembre 2013 | Rispondi

  10. Ah ah ah ah ….. 😆
    Però …. @Aquila cara, la tua capoccia, ancorchè fiera e regale, era ….. ehm …. un tantinello BIANCA ! 😯
    La prossima volta …. vedi di tingerti le penne del cabezon in ‘nero ebano’ : non aggiusta la vista, ma almeno ti farà charmant ! :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 19 settembre 2013 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: