Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Sia come sia…

rimborsi-elettorali… si sta andando verso un governo-pateracchio, con tutti dentro, così sarà chiaro che saranno tutti uguali.

Si sta pagando un errore macroscopico dei nostri “geni” politici: non avere votato un anno fa.

Il governo Monti doveva durare al massimo tre mesi e non doveva fare né la legge sulle pensioni, né quella sul mercato del lavoro. Leggi di questo tenore le fanno i politici, non i tecnici. E se i politici non sono capaci di farle, se ne devono andare a casa. Ma in questo modo – si obietterà – dai ragione a Grillo! Sinceramente di questo poco me ne cale. Io ragiono con la mia testa, se poi qualcuno è d’accordo con me, tanto meglio.

Sono francamente stupito del basso livello di strategia politica tenuta dal PD e da Bersani in particolare.

Era chiaro, direi quasi lampante che Bersani non poteva riuscire nel suo tentativo di formare un governo e non doveva nemmeno provarci. Il perché lo ha detto lui stesso a caldo, subito dopo le elezioni: “Siamo arrivati primi ma non abbiamo vinto”. E allora doveva proporre subito al Presidente della Repubblica un altro nome per l’incarico di formare il governo. Cazzarola, ma conoscono la logica i dirigenti del PD? E oggi hanno compiuto un secondo tragico errore: si sono messi nelle mani di Napolitano, cioè praticamente hanno rinunciato non tanto al loro ruolo di “primi non vincitori”, ma proprio a quello di partito.

Il berlusca, invece, ha conseguito il secondo successo della stagione: dopo avere evitato il tracollo del PDL, oggi si è proposto come “salvatore della patria”: noi ci siamo, sono gli altri che non vogliono fare un governo.

Si dirà che il PD può giocare la carta Renzi. Altro errore: per Renzi il PD non è una risorsa, ma una palla al piede. Non ne ha bisogno, anzi, gli procura più guai che vantaggi. I dirigenti del PD lo sanno bene: candidare Renzi vuol dire firmare la loro fine politica. Probabilmente per sempre.

Grillo? Grillo non può appoggiare alcun governo, ci mancherebbe altro. L’ha dichiarato in tutte le salse: il suo obiettivo è mandare a casa i partiti. Soltanto uno sciocco (politicamente) poteva e può pensare che li appoggi per mandarli al governo. Ci vuole tanto per capirlo?

Qualcuno ha scritto su fb che la soluzione ai problemi dell’Italia si compone di tre mosse: andare in stazione, comprare un biglietto e andarsene.

Non sono d’accordo con il primo passo: meglio l’aeroporto.

Consoliamoci un po’ con questa, che è tutt’altra musica.

Annunci

29 marzo 2013 - Posted by | Politica, Questa poi..., Storie ordinarie |

27 commenti »

  1. Sinceramente preferirei non essere d’accordo per una volta con te. Invece non posso che sottoscrivere quanto hai scritto. Tristemente.
    E concordo con quanto ha scritto il comune amico di FB. E gli ho anche detto che avrei preso un aereo, anche perché dall’isola con il treno non posso andare molto lontano. Un biglietto di sola andata.

    Commento di Maria | 29 marzo 2013 | Rispondi

    • Appunto. Dimenticavo: di sola andata, il biglietto!

      Commento di aquilanonvedente | 29 marzo 2013 | Rispondi

      • Ma vedi che siamo d’accordo anche su questo punto?
        Quasi quasi inizio a preoccuparmi… o sto perdendo colpi io o li stai perdendo tu… 😉

        Commento di Maria | 30 marzo 2013 | Rispondi

      • Scusami @Maria …. se mi “inframmezzo” tra te e @Aquila : DI SOLA ANDATA ! 😦
        Ma non in treno o in aereo … BENSI’ IN ASTRONAVE ! :mrgreen:
        Ps. Io, sto cercando un biglietto di sola andata per Antares !!!

        Commento di cavaliereerrante | 30 marzo 2013 | Rispondi

  2. Musica “eccellente”, amico mio … anche se ho cliccato il link “magna cum cautela”, ricordando cosa sei solito propinarci quando, sotto la necessità di eseguire le pulizie pasquali, vai smanacciando fra le cose da consegnare al secchione delle immondizie, decidendo che “certi” dischi, e/o nastri, e/o cd … rientrino a pieno titolo nel novero dei rifiuti non riciclabili ! :mrgreen:
    E invece no, stavolta mi hai piacevolmente sorpreso …. e la bellezza della musica che ci hai fatto ascoltare compensa, a mio modo di vedere ‘errantemente’ le cose, il post, su cui non sono moooolto d’ accordo, e non certo sugli errori commessi dal PD e dai suoi dirigenti che pure ci sono stati ( e chi non ne fà ? ), ma un po’ su tutta la tua analisi ! 😐
    Succede sai ?
    Tot capita 😎 …. ehm …. tot sententia ! 😯
    Postescritto : credo comunque che troverai miriadi che ti daranno ragione, specie nel bastonare @Bersani …. una predisposizione che, dall’ inizio della campagna ad oggi, sembrerebbe esser diventata lo sport nazionale

    Commento di cavaliereerrante | 29 marzo 2013 | Rispondi

    • Bastonare Bersani? Quando mai. L’ho persino votato!
      Ma la scheda elettorale mica me la sono messa sugi occhi!

      Commento di aquilanonvedente | 29 marzo 2013 | Rispondi

      • Neanche io, tant’ è vero che, non solo durante la campagna elettorale, ma anche prima di sbarrare nella scheda lo schieramento che andavo a scegliere, ci ho pensato non una, ma cento volte …. e, o domani o in un altro giorno, RI-voterei @Bersani ed il Centro-Sinistra, poichè è l’ unico schieramento che, oggi, mi garantisca, non la panacea di tutti i mali politici della democrazia italiana. bensì uno straccio di soluzione logica e onesta dei problemi che gravano sul nostro paese, con una sostanziosa e sostanziale spinta al cambiamento “vero”, ed un occhio fisso alla crescita politica dell’ Europa, tenendo al centro di tutta l’ azione la possibilità di creare opportunità di lavoro sia per chi l’ abbia perduto, sia per chi, giovane, si affacci al lavoro per la prima volta !
        Quanto all’ analisi del perchè il Centro-Sinistra abbia vinto MA NON STRAVINTO, mi piacerebbe qui da te, o nei dibattiti giornalistici o televisivi, si parlasse finalmente delle ragioni concrete e dei motivi, anche irrazionali, che hanno decretato la crescita del movimento di @pepponegrillo e il resuscitare del @pornonano, andando ad indagare sui reali flussi elettorali e sulle motivazioni di chi abbia votato @m5s e @pdl, abbandonando per un momento ‘lo sport nazionale’, che francamente mi ha stancato, di andare a bastonare @Bersani ed il PD, anche ora, che sono evidentissimi gli avvenimenti in corso o già esauriti !
        Chiedo troppo ???
        Forse sì … poichè ragionare stanca, mente navigare nell’ ovvio …. beh è mooolto riposante, specie per il cervello ! :mrgreen:

        Commento di cavaliereerrante | 30 marzo 2013 | Rispondi

      • Buongiorno 🙂 Bellissimo post, Aquila. Condivisibile in tutto e per tutto!
        Ho già a portata di mano il prezioso salvadanaio per espatriare coi mie icapitali.
        Bersani ha fatto qualche cazzata di troppo ed era piuttosto chiaro. Se l’è giocata male, inutile negare. Si, Silvio è un furbacchione. Se Bersani non vuole fare alleanze fa una brutta figura, se le fa, idem. Ieri notte ho avuto per la prima volta la sensazione che di questo passo finiremo peggio della Grecia e di Cipro e ho avuto paura. Siamo in mano a brutta gente. Scappo via. Ciao.

        Commento di Luisa | 30 marzo 2013 | Rispondi

  3. Oh … che errore di battitura ! 😳
    Volevo scrivere “mentre navigare nell’ ovvio” e invece ho scritto – …. tacci sua, a @Freud e ai suoi lapsus ! – “mente navigare nell’ ovvio” … 😐
    Ma ad esempio, sento cianciare perfino da giornalisti accreditati e da cosiddetti ‘politologi’ allaTV 😯 che il Centro-Sinistra avrebbe dovuto fare, quando era al governo, 1) la legge sul conflitto d’ interessi – 2) la nuova legge elettorale – 3) le riforme costituzionali( abolizione delle province, riduzione del numero dei parlamentari … etc. ), e grave fu l’ errore – di chi ? Ma di @Bersani, ovviamente ! – a non averle fatte fatte a suo tempo, lasciando che proliferasse il @pornonano cisposo, e prendesse corpo il movimento peppegrilliano !
    Ebbene, 1) per fare una legge contro il conflitto di interessi, come accade per ogni legge fondamentale, CI VUOLE UNA MAGGIORANZA SOLIDA E COESA, e se poi si pensa che in campo, o al governo o all’ opposizione, c’ è l’ uomo più ricco ( di gran lunga ) del paese, e che costui è anche un corrotto e un corruttore, CI VUOLE UNA “MAGGIORANZA SCHIACCIANTE ! Domanda : quand’ è che il Centro-Sinistra ha avuto una maggioranza schiacciante, ad esempio come l’ ha avuta, nell’ ultimo suo governo fallito e strafallito il @berlusca ??? I fatti ci dicono MAI ! Eppure si bastona @Bersani ed il PD per non aver fatta questa legge !
    2) La nuova legge elettorale ( in sostituzione di quella ‘porcata’ che il @nanoporno mise in opera quando, sicuro di perdere con @Prodi, la fece approvare, poco prima delle elezioni – ma lui, aveva la maggioranza per farlo, ed anche i soldi per comprarsi qualche onorevole in più – per “azzoppare la vittoria del Centro-Sinistra, ahimè riuscendoci ! ) : perchè @Bersani non l’ ha fatta ??? Domanda : quale maggioranza aveva per fare una nuova legge elettorale, visto che prima era all’ opposizione e che poi, nel governo dei tecnici, la maggior parte della ‘strana maggioranza’ era costituita da deputati del @pdl ??? Risposta stando ai fatti : NESSUNA ! Ah sì ? Bene ! Colpa di @Bersani e del PD !
    3) Riforma alla Costituzione ( abolizione delle province, dimezzamento del numero dei parlamentari ) : perchè @Bersani e il PD non l’ hanno fatta ??? Risposta : perchè la Carta Costituzionale impone che tali leggi siano approvate con la “maggioranza assoluta” ( 2/3 del Parlamento ) ! Domanda mia : quando @Bersani, o stando all’ opposizione o stando al governo, ha avuto una siffatta maggioranza ??? MAI, dicono i fatti ! Ma l’ ovvietà impone : e che ci frega ??? Il @pornonano è risuscitato si o no ??? E @pepponegrillo non si sapeva che stava crescendo sulla rabbia della gente ???
    E allora ??? Giù bastonate a @Bersani ed al PD …. tanto una bastonata in più o una in meno … che vuoi che sia ???
    Caro @Aquilapiùchevedente, amico mio imprescindibile …. te l’ ho già detto : altro che ad Honolulu …. io vorrei scappare sull’ ultima stella dell’ universo, distante anni luce dai @peppigrilli, dai @crimi&@lombardi, dai @travagli & @santori, dai @pornonani e corte di ruffiani al soldo, e dai tantissimi cialtroni che imperversano, che non amano mai ragionare e cercare onestamente di capire, e che si ergono ora a giudici implacabili senza avere un minimo di documento in mano !

    Commento di cavaliereerrante | 30 marzo 2013 | Rispondi

  4. Ma qui non è questione di bastonare questo o quello.
    Qui è questione, puramente e semplicemente, di saper fare politica, cioè di mantenere un collegamento con la realtà, che si svolge, per il 99,9999999% al di fuori delle “dorate stanze” romane.
    Occorreva votare un anno fa.
    Lo dico, lo stradico e lo ripeto.
    Quando ci sono i problemi, serve la politica. Non i tecnici.
    Se la politica si ritira di fronte ai problemi, è ovvio che nascono e proliferano i Grillo o i berlusca.
    Io d’ora in poi voterò soltanto un partito che dichiari (dal notaio, ovviamente) che vuole abolire la legge sulle pensioni del 2011, che è stata ed è una delle più grandi porcate fatte ai danni dei cittadini.
    Punto.

    Commento di aquilanonvedente | 30 marzo 2013 | Rispondi

    • Serve la politica, e non i Tecnici ?!?
      E’ esatto, qui ci troviamo d’ accordo !
      Ma Tu, aggiungi, vorresti pure che i politici veri, quelli che fanno politica per davvero e la intendono com un servizio, siano anche “prefiche”, in grado – analizzando le frattaglie di animali appena scannati – di prevedere ‘al millesimo’ gli eventi futuri …. e qui non mi trovi più d’ accordo !
      Chi “scientificamente” ha studiato i sondaggi, sapendo che la loro valenza non era – non è, nè sarà mai – la matematica della previsione certificata, bensì semplici “dati di studio, ‘a posteriori’, dei flussi dei votanti” ( il 20% dei quali, è notorio decide di scegliere poche ore – se non minuti … – prima di recarsi alle urne ), ha constatato “matematicamente” che il PD ha perduto, rispetto alle precedenti politiche, circa 3.000.000.= di voti, più del 20% in percentuale, mentre il @pdl ha perso circa 6.000.000 di voti, in percentuale circa il 45% ! Ebbene, quel 20% è andato a votare scegliendo M5s, mentre di quel 45% del @pdl, circa il 30% ha votato @pepponegrillo, altri @lista civica di @monti … ed altri, non avendo lo stomaco di votare il @pornonano, si sono astenuti !
      Questi i fatti degli avvenimenti accaduti, e non opinioni mie o di altri !
      Ora, da dove pensi che, nel PD, siano usciti fuori quei 3.000.000 di voti ?!?
      Qui ti dico, non potendo interrogare la @Sibilla cumana, come la penso io “errantemente” : sono usciti fuori da quegli stessi settori del PD che anche in questi giorni si stanno augurando che @Bersani vada in crisi e fallisca ogni ragionevole suo tentativo di formare un governo, e quindi dai cosiddetti renziani, i quali non vedono l’ ora di consegnare il PD a @renzi …. ma penso che, questa volta, abbiano fatto male i loro conti ipocriti !
      Inoltre, e torniamo a @Bersani, non volevamo tutti “politici trasparenti ed onesti”, gente che consideri la politica come un servizio e non come l’ occasione per arricchirsi ‘ad personam’ ???
      E allora, perchè rimproverare a@Bersani di non essere un furbacchione, e di essersi fatto “fregare” dal @berlusca ???
      E dimenticando peraltro, che più che furbastro ( e lo è …. altrochè ! ), il @pornonano è l’ uomo più ricco d’ Italia ???
      Prova a giocare Tu a poker, magari essendo bravissimo in questo gioco, con un avversario che, mentre Tu hai poche centinaia di euro in tasca, lui abbia migliaia o milioni della stessa moneta : hai Tu voglia a fare il furbacchione, hai voglia Tu a giocare un poker perfetto e a stare attento a non farti fregare … alla lunga – come sanno tutti i professionisti – rimarrai in mutande, mentre il riccaccione si porterà via l’ intera posta !
      Occorreva votare un anno fa ???
      Pienamente d’ accordo con te !
      E questo è il limite di @Bersani e di tutti quelli che, nel PD, hanno radici PCI di stampo @Enrico Berlinguer : di fronte alle gravi crisi del paese, di fronte agli interessi nazionali …. sostengono chi sia in grado di salvare il paese, magari perdendo consensi “di bottega” ! Ma anche qui, chi già pronostica che il PD accetti anche l’ inaccettabile, e qui mi riferisco alle proposte “oscene sia di @pepponegrillo che del @berlusca, a mio parere, ha fatto male i suoi conti !
      E se frattanto il paese va a rotoli … chi se ne frega ???
      Tutti a casa, il ladro come l’ onesto, il mascalzone corruttore come il politico serio …. l’ ha stabilito la coppia @peppe&casaleggio&sassoon, ossia la novella trinità scesa in terra, che una volta al governo assoluto del “nuovo mondo” che diverrà l’ Italia …. ci faranno diventare “tutti santi, felici, e ricchi !!!

      Commento di cavaliereerrante | 30 marzo 2013 | Rispondi

      • Il tuo ragionamento contiene due errori di fondo (a mio parere).
        Primo: io non vorrei che i politici prevedessero al millesimo quello che accadrà. Ci mancherebbe altro. Ma tu Grillo lo chiami un “millesimo”? Grillo ha preso circa il 25% dei voti, se non sbaglio. Ciò significa che una persona su quattro lo ha votato. E’ mai possibile che i nostri cari dirigenti del PD non se ne siano accorti? Uno su quattro mica sono bruscolini. O forse non potevano accorgersene, perché quando non sono in tv, sono in giro a fare comizi circondati dai propri adulatori, proprio come fa il berlusca (però almeno lui c’ha i sondaggisti che funzionano…) e quindi non si accorgono di quello che accade nella realtà. In tutti e due i casi, se ne devono andare. Via. Subito.
        Secondo: si doveva votare un anno fa non perché avrebbe vinto questo o quello. Si doveva votare un anno fa perché i problemi li deve risolvere la politica. Punto. Perché non si fa fare la legge sulle pensioni ai tecnici. Perché non si truffa la gente con trucchetti degni di un miserabile turlupinatore da baraccone. Un anno fa il voto avrebbe dato un esito diverso da quello di adesso. E non saremmo neanche finiti nell’ingorgo istituzionale di avere un parlamento ingovernabile nel pieno del semestre bianco del presidente della repubblica.
        Ora abbiamo i “dieci saggi” – la maggioranza dei quali non eletti – che partoriranno un pateracchio.
        Evviva. Dalla padella alla brace.

        Commento di aquilanonvedente | 31 marzo 2013 | Rispondi

        • Ma sono io che ci vedo doppio? :mrgreen:

          Commento di Maria | 1 aprile 2013 | Rispondi

        • E’ questa tua, un’ opinione che, col senno di prima, posso condividere, e la condivido anche col senno di poi : anche per me, infatti, è la Politica ( con la P maiuscola ) che deve risolvere – o almeno creare le premesse atte a favorirne la soluzione che, tuttavia, sarà sempre “imperfetta” – i problemi della società, e più ancora “capire” in anticipo “come e dove” indirizzare una società democratica, basata sul confronto delle idee e sulla capacità di leggere il mondo nella sua interezza, che stia crescendo e abbia smarrito una visione del tutto !
          Ma Tu dici che è stata turlupinata, anche col concorso del PD, la buona fede della gente, e non mi sembra che sia avvenuto questo, “se è vero che la riforma delle pensioni andava fatta”, pena la bancarotta del nostro paese . Semmai, i tempi strettissimi – dovuti al pessimo governo, ed “alla sua lettera d’ intenti” inviata nell’ estate 2010 con l’ acqua alla gola ai Governanti della UE, del governo (sic!) del centro destra che 1) non ha saputo capire “l’ entità della crisi” economica-finanziaria – 2) ha svolto la maggior parte della sua attività legislativa per salvare dalla galera il suo padrone o coprire le sue malefatte macroscopiche – 3) ha fatto perdere, in maniera vertiginosa, la credibilità italiana, in Europa ed all’ estero, in ogni settore che non fosse la pornografia – 4) non ha effettuato alcuna riforma per migliorare la politica, o abbattere i costi della stessa, o combattere veramente la corruzione, l’ evasione fiscale, etc. etc. – 5) ha causato il crescere delle tasse che gravano sui cittadini ‘a reddito fisso’, pur gridando che non metteva le mani nelle tasche dei cittadini … e potremmo proseguire ‘ad abundantiam’ – hanno favorito una serie devastante di “errori tecnici”, con danno soprattutto per i poveri esodati, e di altra gente che attendeva con speranza di poter terminare in pace la sua vita lavorativa dopo aver sgobbato per più di trent’ anni .
          E veniamo al PD . Si dice ( anche qui ) che “sono cinquant’ anni che perde sistematicamente le elezioni, dimenticando che questo Partito-laboratorio è nato “subito dopo la caduta dell’ ultimo governo Prodi”, e quindi circa “cinque” anni fa, per le ragioni che conosciamo ormai tutti . Ora, nei suoi cinque anni di vita, non mi sembra, cifre alla mano, che il PD abbia perso sempre, anzi, al contrario, nelle elezioni amministrative ( regionali, provinciali, comunali ) nel frattempo verificatesi, abbia quasi sempre vinto . Nè mi sembra che esprima sempre le stesse facce, ed anzi mi sembra che sia quello che più di ogni altro partito italiano, si è rinnovato ! E’ vero invece che Non ha stravinto le sue “prime elezioni politiche”, le ha solo “vinte di poco”, e se ora non può esprimere una maggioranza di governo “inequivocabile”, sappiamo che questo è dovuto ad una legge elettorale schifosa voluta dal centro destra e per la quale, anche se si fosse votato – come dici Tu – a febbraio dello scorso anno, non avremmo comunque avuto – a mio parere, ma anche a parere di molti osservatori della politica e dei suoi meccanismi – esiti tanto diversi e la garanzia della formazione di una maggioranza netta, in grado cioè di governare per l’ intera legislatura .
          Tu dici che sarebbe invece andata diversamente ?
          Qui torniamo, ahimè, nel campo della sibilla cumana … e quindi nel campo delle previsioni e della preveggenza, e quindi non mi è difficile rispettare il tuo parere, poichè neanche io so leggere nella sfera di cristallo !
          Al dunque, restano elementi obiettivamente ( e tragicamente ) fondamentali, che sono : 1) la gente non ne può più ( e non solo in Italia ) e della crisi e della malapolitica – 2) il lavoro è diventato una chimera – 3) la scuola pubblica è allo sfascio – 4) l’ incertezza governativa aggrava la crisi e blocca la crescita . Tutto questo, ha dato vigore a @pepponegrillo ed alle sue panacee di fine mondo e resurrezione “sulle macerie del paese”, ma come lui stesso ( e i suoi burattinai ) si sta accorgendo, dopo la denuncia e gli anatemi, deve ritornare il tempo della politica e dell’ azione concreta . Lui, dice “tutti uguali, tutti a casa” ? Bene … e dopo ??? Mi sembra che l’ azione “onesta” di @Bersani, abbia messo a nudo la pochezza del @M5s sotto questo aspetto ( … e non è poca la gente che, dopo aver votato in buona fede questo movimento, si sta ora ricredendo amaramente ) e certamente non possiamo imputare a lui il fatto, incontrovertibile, che l’ Italia NON E’ nè un paese a democrazia compiuta come le altre democrazie europee o gli stessi USA ( non dimentichiamoci che, come Nazione, l’ Italia ha solo 150 anni, non pochi dei quali funestati da dittatura e da due guerre mondiali devastanti ), nè un paese di sinistra, se è vero che, anche quando ha avuto il più grande partito comunista dei paesi occidentali, la sinistra italiana non ha mai superato “un terzo dei cittadini”, rimanendo i 2/3 abbarbicati o alla destra ed alle sue espressioni nel tempo ( DC, PSI-CRAXI, MSI/AN, LEGA, BERLUSCONI …. ), o al qualunquismo !
          Per concludere, il mio giudizio su @Bersani resta intatto e positivo, quello sugli altri ( @grillo&@casaleggio compresi ), pure e negativo ! Ho solo registrato in me, e con estrema amarezza personale poichè, pur sapendolo di destra, avevo riposto non poca fiducia in lui “come avversario leale” anch’ esso coeso al bene comune del paese, la mediocre figura di @Monti : continuo a pensare che è grazie a lui, e grazie all’ effimero @ingroia ( malconsigliato dai pessimi @dipietro e @bertinotti&company ), e non agli errori di sottovalutazione grillesca da parte di @Bersani e del PD, se ci ritroviamo – in virtù di questa legge elettorale orrida – nella situazione di incerta governabilità che tutti stiamo vivendo, con danno di tutti !
          Cambierà ???
          Io, spero di si !
          Buona Pasquetta, @Aquilanonvedente … mi piace pensare che, non ostante tutto, Tu possa passare una buona giornata in santa pace ! 🙂

          Commento di cavaliereerrante | 1 aprile 2013 | Rispondi

  5. L’unica cosa è fare la riforma elettorale alla svelta, giovandosi del governo Monti (se dobbiamo fare un governo tecnico, tanto vale tenerci lui) e poi rivotare.
    Sono d’accordo con te in tutto.

    Commento di Ibadeth | 30 marzo 2013 | Rispondi

  6. Purtroppo hai ragione… però ha ragione pure Grillo, se ne devono andare tutti a casa, questi partiti sono stati la rovina del Paese, tutti!

    Andare all’aeroporto… ho paura di sì 😦

    Commento di Diemme | 30 marzo 2013 | Rispondi

    • Volo anche loucost… Basta andarsene…

      Commento di aquilanonvedente | 30 marzo 2013 | Rispondi

      • Ti sei impegnato a portarmi con te, tu ricordi, vero? 😉

        Commento di Diemme | 30 marzo 2013 | Rispondi

  7. Renzi avrebbero dovuto proporlo subito al posto di Bersani. Avrebbe dato l’idea di rinnovamento cara a molti di quelli che poi hanno votato Grillo e avrebbe attirato anche molti delusi della destra. Certo i soliti duri e puri della sinistra si sarebbero allontanati dal PD ed avrebbero votato Vendola o Ingroia ma a quel punto una coalizione PD + sinistra più sinistrosa ci sarebbe potuto essere.
    Invece il PD continua a puntare sui suoi soliti cavalli e dopo 50 anni non ha ancora capito come cazzo si fa a vincere le elezioni. Cioè se perdi da sempre (e quando vinci non duri più di 2 anni al governo) qualche domanda forse dovresti fartela, no?

    Commento di gmdb | 30 marzo 2013 | Rispondi

  8. Ehi, cos’hai contro le dorate stanze Romane?? Non essere invidioso! :mrgreen:
    Splendida musica. Uno dei più bei film di tutti i tempi. Ci ho fatto anche un post.
    Cià! 🙂

    Commento di Rosanna | 30 marzo 2013 | Rispondi

  9. Io non me ne vado, sono a servizio della nazione, come prevede la Costituzione.
    Vedremo, io penso che siamo alla frutta e anche al caffè.

    Un abbraccio e serena Pasqua.

    Commento di kylie | 31 marzo 2013 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: