Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

E’ sempre stato un magna magna…

magna magnaCorreva l’anno 1993.

Ero un consigliere comunale allora, per la precisione capogruppo di maggioranza, e in tale veste ricevevo settimanalmente l’elenco delle deliberazioni della giunta comunale.

Un giorno vidi in elenco una delibera che regolarizzava una strana fattura, di circa un milione di lire. Occorre dire che a quel tempo le regole contabili dei Comuni prevedevano che le spese che non seguivano il giusto iter amministrativo, potevano essere “regolarizzate”, per così dire, dalla Giunta comunale entro 15 giorni. Trascorso questo periodo, vi era il procedimento per il riconoscimento dei debiti fuori bilancio, che doveva passare dal Consiglio comunale ed era molto più complesso e “insidioso”.

Insospettito (il sindaco era socialista), quando mi recai in Comune e chiesi spiegazioni su quella fattura.

Mi spiegarono che una decina di giorni prima si era svolta una festa in piazza, nell’ambito di un più vasto programma di iniziative estive, con tanto di gruppo musicale, balli, pinzillacchere e tricchetracche. Alla fine della festa, il sindaco aveva pensato di invitare a cena una quindicina di persone, con in testa il Prefetto e consorte. La fattura era la spesa al ristorante per quella cena, non prevista e non preventivata nell’ambito dell’iniziativa e perciò regolarizzata in un secondo momento.

Obiettai che quella secondo me non era un’iniziativa “istituzionale”, che il sindaco non poteva andarsene in giro a invitare a mangiare i suoi amici e poi pretendere che il Comune pagasse, ma i funzionari comunali alzarono le spalle: così andava il mondo.

Allora presi carta e penna e scrissi al presidente del collegio dei revisori dei conti, illustrando la storia e le motivazioni per cui, a mio parere, quella spesa non poteva essere posta a carico del Comune.

All’epoca, il collegio dei revisori dei conti era presieduto dal titolare di un notissimo e quotatissimo studio cittadino, che solo a pronunciarne il nome quelli dell’ambiente si genuflettevano.

Dopo qualche giorno l’esimio revisore mi rispose, con tanto di lettera raccomandata. Ricordo ancora che mia madre mi raccontò che la postina che le consegnò la lettera, la cui busta riportava in un angolo il nome dello studio, le disse: “Accidenti, non pensavo che suo figlio avesse rapporti con il dottor…!”

L’esimio professionista mi comunicò che, esaminata la mia lettera, la documentazione, eccetera eccetera, non trovava niente di irregolare in quella spesa e nella successiva regolarizzazione a opera della Giunta comunale.

Commentai il tutto con un lapidario “Vaffanculo“.

Ricordo questo episodio (ma la mia mente, ormai inesorabilmente colpita da Alzheimer precoce, ne ricorda tanti altri, risalenti a tanti e tanti anni fa…) perché quando oggi leggo delle spese folli alla Regione Lombardia, come ieri leggevo di quelle alla Regione Lazio, e sento i soliti soloni che s’incazzano e i soliti minchioni che vogliono votare Grillo per fare pulizia (magari dopo avere votato per vent’anni il berlusca), mi viene da ridere.

Io lo sapevo, tutti nell’ambiente lo sapevano. Chi non lo sapeva, o faceva finta o era un coglione.

Qualcuno si è opposto, ma era solo e allora se n’è andato per non condividere più (mai più) certe compagnie…

Vot’Antonio…

Annunci

15 dicembre 2012 - Posted by | Politica, Sani principi

19 commenti »

  1. Cioè tu. Te ne sei andato e hai fatto bene, secondo me.
    Bene per la tua salute. Gli “altri” hanno perso molto.
    Ma peggio per loro.

    Che dire? Hai detto tutto tu e molto meglio di come potrei dire io.
    Solo che a volte si prova un senso di schifo senza fine.
    Però è bello pensare e sapere che esistono ancora delle persone oneste.
    Limpide e di cui ci si può fidare.

    Buonanotte…

    Commento di maria | 15 dicembre 2012 | Rispondi

  2. p.s. peccato si possa mettere solo un “I like” (al post).
    Oggi ce ne starebbero ben di più.

    Commento di maria | 15 dicembre 2012 | Rispondi

  3. Ancora adesso è così, ma i dipendenti si nascondono dietro l’autocertificazione del politico di turno. Lavoravo in un ente in cui il sindaco aveva preso il comune per la sua fonte di pranzi e cene. Dopo tre mesi aveva esaurito il budget per spese di rappresentanza in pasti e bottiglie di vino di lusso. Non aggiungo altro.

    Commento di kylie | 15 dicembre 2012 | Rispondi

  4. A differenza dei topi, o delle blatte …. che amano vivere confondendosi nella moltitudine dei propri simili in miriadi di esemplari, le Aquile amano vivere da sole . I loro occhi, tuttavia, guardano oltre la linea dell’ orizzonte che ‘da tanta parte, del tempo e dello spazio, il guardo esclude’ ….
    Così, quei nobili animali restano sè stessi, inconfondibili nella loro solitudine, immutabili nella loro purezza …..
    E quando, alzando noi lo sguardo in cielo, intercettiamo il loro volo sospeso nell’ aria pulita o quel loro audace sfiorare le cime delle montagne più irraggiungibili, qualcosa dentro il cuore ci emoziona, ci fà vibrare il petto, ci lascia nell’ anima come una fiamma che ci fà vivere meglio, che allarga il nostro respiro e, non ostante tutto, rimette le ali al nostro sogno .
    Non da oggi, @Mauro caro, mi dico che è assai bello esserti amico !

    Commento di cavaliereerrante | 15 dicembre 2012 | Rispondi

  5. E’ duro essere onesto in un mondo di disonesti profittatori. Hai fatto bene, le persone di qualità ci sono ancora grazie a Dio.

    Commento di Luisa | 15 dicembre 2012 | Rispondi

  6. Brunetta che chiede l’obolo per l’imu,
    il Burlesconi che burlesqua con la sua povera servetta Italia,
    Minetti che si compra le cremine e la sua biografia coi nostri soldi,
    Formigoni che ci propina la sua faccia da pirla (si può dire, non bannarmi!)
    … e se li infilzassimo tutti quanti sul puntale dell’albero di natale?

    Commento di silvia | 15 dicembre 2012 | Rispondi

    • @Silvia cara, se me lo permetti, infilzarli tutti, siffatti orridi personaggi, nel puntale dell’ albero di natale …. non mi sembra una buona idea, nè credo piacerebbe all’ onesto abete agghindato a festa !
      No, cara amica, meglio lasciarli nelle loro misere fogne, in attesa che – finalmente – venga eseguita ‘a perfetta regola d’ arte’, un’ accurata e capillare disinfestazione e/o derattizzazione ! 🙂
      Nec sine te, nec tecum vivere possum, scriveva appassionatamente, dalle trincee del Mar Nero l’ eccelso @Ovidio, che evidentemente non conosceva nè @minette nè @brunette nè @pornonani ‘mancati watussi’ in veste di ‘zomby’ ! 😀

      Commento di cavaliereerrante | 15 dicembre 2012 | Rispondi

  7. a furia di attendere la venuta del messia giustiziatore
    … nella fogna ci stiamo sprofondando noi, esimio cav!
    Che c’entra ovidio? io VOGLIO vivere senza questi farabutti travestiti da politici!
    Io credo che all’abete, se davvero è onesto come dici, l’idea non spiacerebbe affatto!

    Commento di silvia | 16 dicembre 2012 | Rispondi

    • Non “cav”, ti prego @Silvia … ma @cavaliereerrante ( quel ‘cav’ o ‘cavaliere’ mi danno i brividi, se solo penso a chi alludano … 😯 ) . Quanto al puntale dell’ albero dell’ abete natalizio, perchè insudiciarlo con quei ruffiani e quelle mignotte ??? No …. meglio che rimangano nelle fogne, fino alle prossime disinfestazioni e derattizzazioni !
      Gli italiani, cara amica …. non dimenticano, e non dovremo aspettare alcun messia … come “aspettando godòt” : mancano poco più di due mesi, e non mi sento di escludere che potrebbero vincere, questa volta, le forze migliori di questo paese “non tutto marcio” ! Nulla è certo …. m chissà ??? 🙂

      Commento di cavaliereerrante | 16 dicembre 2012 | Rispondi

  8. Ne deduco che pure in politica eri uno scassa…quellilì!! :mrgreen:
    Ciao Latrippa (che è sempre roba da magnà). 🙂

    Commento di Rory | 18 dicembre 2012 | Rispondi

    • @Rosanna … ehm ! Ommiddio quant’ è brutto l’ avatar che viene associato alla tua reale leggiadrìa … una specie di ‘apparecchio televisore” d’ antàn, dal cui frontale quadrato spiccano due occhietti spiritati …. mentre la bocca si predispone ‘a fare la linguaccia’ !!! 😯
      Davvero brutto cara amica : CAMBIALO !!! :mrgreen:

      Commento di cavaliereerrante | 18 dicembre 2012 | Rispondi

      • me lo affibbia WP, io non c’entro. Lo dico sempre che rivoglio il mio maori. 🙂

        Commento di Rory | 18 dicembre 2012 | Rispondi

        • Te l’ affibbia @WB ?!? 😯
          Ehi …. niente niente, questo @WB …. fosse geloso di @Aquila, al punto di imbruttire le sue lettrici ?!?
          Perchè, credi a me, ‘sto televisore nero d’ antàn … è bruttissimo, per niente rispettoso del tuo fascino femminile ! :mrgreen:

          Commento di cavaliereerrante | 18 dicembre 2012 | Rispondi

          • lo penso anch’io

            Commento di Rory | 19 dicembre 2012 | Rispondi

        • Io volendo… ma proprio volendo… ma fortissimamente volendo… potrei anche vedere se potetti cambiarlo, ma si sa… tutto ha un prezzo! 😛

          Commento di aquilanonvedente | 18 dicembre 2012 | Rispondi

          • UN PREZZO ?!?
            TUTTO HA UN PREZZO, @AQUILAMONTEDEIPEGNI ?!? 😯
            Ohe … ragasso, siam mica qui per acquistar mucche con cui ballare il lissio, eh ?
            Siam passi ?!? 😯
            Siam mica qui per prendere lucciole per Campegine …. boia d’ un mond leder ! 👿
            Siam mica qui per fidansarci con ragassuole che potrebbero esser nostre nipotine come il @mancatowatussomarealizzatopornonano, eh ?
            Noi … ehm 🙄 … siam qui per accogliere aggratis, e seco esse dansare lo spilù, belle figlie di @madamadorè “in abiti naturali”, e non caricaturate a televisori demodè e per giunta che ci fanno la linguaccia ! :mrgreen:

            Commento di cavaliereerrante | 18 dicembre 2012 | Rispondi

          • E allora VOGLILO. E sentiamo, quanto costerebbemi??

            Commento di Rory | 19 dicembre 2012 | Rispondi

            • Costeretteti il giusto, né di più, né di meno.
              Il giusto… 😉

              Commento di aquilanonvedente | 19 dicembre 2012 | Rispondi

              • Tocca vedere se abbiamo gli stessi parametri di giustizia. 🙂

                Commento di Rory | 19 dicembre 2012 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: