Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Addavenì Bolkestein!

Io non posso certamente considerarmi un viaggiatore, anzi, direi che sono un tipo piuttosto stanziale.

Le poche volte che viaggio, inoltre, tendo ad accontentarmi di quello che passa il convento, evitando tensioni e proteste, a meno che non si passi proprio il segno.

Sono però abituato a osservare, tendendo magari ad arrivare alla conclusione del “qui non mi vedrete mai più“.

Ritengo che l’Italia sia un museo a cielo aperto, che il buon Dio o la Natura ci ha donato e che gli italioti usano poco e male.

Sono stato tre giorni a Rapallo. Siamo in Liguria, non in Africa, a qualche chilometro da Portofino e non troppo lontani da quella magnificenza che sono le Cinque Terre.

Orbene, avevo qualche ricordo di Rapallo risalente ad alcuni anni fa e devo dire che la situazione è decisamente peggiorata.

Trovo indecente che in un albergo a tre stelle nel centro del paese un turista si trovi nella doccia il sapone di quello/a che ha soggiornato prima, con tanto di peli attaccati (il turista, si sa, perde il pelo…). Che si trovi nel lavabo le tracce del dentifricio di quello/a che ha soggiornato prima. E che si trovi la polvere sul comodino, segno che l’ultima spolverata l’hanno data probabilmente quando c’era ancora la lira in circolazione.

Trovo assurdo che ai margini del centro storico chiuso al traffico, dalla parte opposta del lungomare, si debba fuggire perché asfissiati dai gas di scarico di una fila interminabile di automobili.

Trovo inconcepibile che in un ristorante sul lungomare ci sia un solo bagno, in comune per uomini e donne (quindi, oltretutto fuori legge), con un water che fa vomitare solo a guardarlo. E che si debba sperare che la propria figlia non ne abbia bisogno, perché saresti costretto a dirle “tienila finché torniamo in albergo“.

Trovo ridicolo (per non dire di peggio) che in un bar-pizzeria in pieno centro di Portofino, al momento di pagare il conto (e che conto…) ti senti dire “mi spiace, ma non siamo abilitati ad accettare carte di credito“.

Forse queste sono le regole della massimizzazione dei profitti; per me questi invece sono soltanto ciarlatani e profittatori.

Una volta si diceva “Addavenì Baffone!”; nei confronti di questi invece bisogna dire “Addavenì Bolkestein!“, sperando che l’applicazione di questa (come di altre) direttiva europea mandi questi cialtroni a zappare la terra (ammesso che siano capaci di farlo, perché anche questa attività esige un minimo di testa).

Forse dopo avremo gli stessi servizi di adesso, ma almeno li pagheremo di meno. O forse avremo, allo stesso prezzo, servizi migliori, in quanto averne di peggiori sarà praticamente impossibile.

Inoltrerò una protesta ai servizi turistici del posto, sperando (vanamente?) che serva a qualcosa.

P.S.: le foto un’altra volta…

Annunci

4 novembre 2012 - Posted by | Storie ordinarie | ,

34 commenti »

  1. ?!?
    😯

    Commento di cavaliereerrante | 4 novembre 2012 | Rispondi

  2. Quanto mi piace quando ti incavoli….. 😉
    Accidenti che esperienza… mi metto nei tuoi panni, considerando che sono alquanto schizzinosa.
    Situazione difficile davvero. Insomma, uno quando paga, e profumatamente, dovrebbe essere trattato come minimo decentemente.
    Spero vi siate divertiti ugualmente… 🙂

    Commento di maria | 5 novembre 2012 | Rispondi

  3. Cerca su internet quei siti in cui si possono recensire gli alberghi e ristoranti e fai le tue osservazioni giustamente inc…servirà a poco, ma è già qualcosa. Si può passare sopra ai gas di scarico, ma sulla mancanza di igiene, no!
    Bel modo d’attrarre i turisti, magari si lamentano pure che lavorano poco…che schifo!
    p.s. magari foste andati in Africa vi sareste trovati meglio.

    Commento di Luisa G. | 5 novembre 2012 | Rispondi

  4. suppongo lo conoscerai già, ma ti lascio il link per sicurezza

    http://www.tripadvisor.it/

    io lo consulto spesso e lo trovo abbastanza utile. Puoi, volendo, lasciare la tua recensione su albergo, ristorante, pizzeria, ecc.
    E’ un sito molto, molto consultato per cui albergatori e ristoratori lo seguono e tengono a commenti positivi.
    Poi vedi tu.
    Dalle mie parti sto notando che molti turisti (e non solo, anche noi isolani) ormai preferiscono i b&b e non solo per una questione di economia. Ma anche perché a volte offrono servizi migliori e più accurati rispetto a un albergo. Ho letto recensioni ottime. Non hai pensato a questa possibilità?

    Commento di maria | 5 novembre 2012 | Rispondi

  5. per esempio

    http://www.tripadvisor.it/Search?q=Rapallo

    Commento di maria | 5 novembre 2012 | Rispondi

  6. Ma … ma … ma … siamo arrivati a questo punto ?!? 😯
    @Aquila … eccheccachio, non gliela passare liscia !!! 👿
    Scrivi … descrivi …. artiglia …. esercita la tua ironia …. fagli vedere, a quei cialtroni di albergatori e pizzettari, sfruttatori indegni delle bellezze naturali di quei luoghi, che NON TUTTI si adattano supinamente ad essere “cornuti e mazziati”, nè – solo perchè sono @nonvedenti – sono disposti a passar sopra, fingendo di non vederle, a cosiffatte nequizie .
    Se è vero che “er santaro se frega ‘na vorta sola” … è pur vero che ci sono alcuni @santari che, per quella volta sola, ti fanno vedere ‘i sorci verdi’ tutte le volte che prendi ‘a pesci in faccia’ l’ ignaro e onesto ospite, o gli appioppi, espugnando il suo portafogli, pizzettacce che farebbero inorridire i ben noti gatti randagi del vicolo .
    @Cavaliereerrante …
    Post Scriptum : però … quant’ è vero il proverbio che dice che “chi per la vecchia lascia la nuova, sa quel che lascia, ma non quel che trova” ….
    Per esempio, a Campegine-Terre di Canossa non sarebbe accaduto quell’ obrobrio ! :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 5 novembre 2012 | Rispondi

  7. assurdo!

    Commento di iloveebooksreader | 5 novembre 2012 | Rispondi

  8. la prossima volta prova in Sicilia, magari sarai più fortunato 😉

    Commento di anto1977 | 5 novembre 2012 | Rispondi

  9. Quel ch’ a l’ @Aquila nostra quei faciorno,
    prendendolo a ‘poisson sur le visage,
    grida vendetta, ecchè sian messi al forno ….
    oppure che di lor sia fatta strage ! 👿

    Brutti cialtroni … delle Cinque Terre,
    ch’ approfittorno d’ un mite @nonvedente,
    e della sua aquilotta sorridente,
    a voi che l’ ignominia … vi sottèrre !!! 👿

    @Ei 😎 venne là, con fede e speme intatte
    di ristorarsi al Sòl del vostro mare,
    e voi, zozzoni, gliele rendeste amare
    le ferie sue, mandandolo per fratte ! :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 5 novembre 2012 | Rispondi

  10. eh si… l’Italia nostra sta perdendo molte virtù, ormai…
    mah….. che tristess…..

    Commento di Mapy | 5 novembre 2012 | Rispondi

    • Non l’ Italia ( che resta splendida … ), cara ed amata @Mapuzzinedda … sta perdendo le sue virtù …. ma “alcuni” @cialtroni intemerati che non hanno ancora capito che “il bel tempo dell’ agire senza regole” è ormai terminato !
      Accanto a questi “bastardi irrispettosi delle regole comunitarie europee”, ce ne sono tantissimi che, a prescindere da @Bolkestein ( alle cui norme l’ amico @Aquila giustamente ci richiama … ), operano con rispetto ( ed amicizia ) dell’ ospite villeggiante, cercando, più che spolparlo come un osso di prosciutto, di farlo star bene !
      Ciò ricordandoci, non giova mai a nessuno, a parere mio “errante”, “far di ogni erba un fascio” … 🙂

      Commento di cavaliereerrante | 5 novembre 2012 | Rispondi

  11. Cambiare destinazione: quando la gente non arriverà più forse cominceranno a cambiare modo di comportarsi

    Commento di gmdb | 5 novembre 2012 | Rispondi

  12. Ma il nome dell’albergo? così lo evitiamo…

    Commento di Ibadeth | 5 novembre 2012 | Rispondi

  13. Ho preso coscienza del fatto che io, oltre che con i mezzi tecnologici, sono sfigato pure con le vacanze…
    (per non parlare delle donne…) :mrgreen:

    Commento di aquilanonvedente | 5 novembre 2012 | Rispondi

    • 😀

      Commento di Mapy | 6 novembre 2012 | Rispondi

  14. Io trovo indecenti gli uomini troppo schizzinosi.
    Trovo assurdi gli uomini tirchi.
    Trovo ridicoli gli uomini che sfoggiano carte di credito come fossero capelli.
    Infine: non sopporto gli uomini troppo eruditi e informati (…zzati nun c’azzecca, giusto?) 🙂
    Trovati un buon agente di viaggio (possibilmente donna!) :mrgreen:

    Commento di Rory | 6 novembre 2012 | Rispondi

    • Cheppalle… :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 6 novembre 2012 | Rispondi

      • Cherrisposta!! :mrgreen:

        Commento di Rory | 6 novembre 2012 | Rispondi

        • Sarai mica anche tu una di quelle che vanno avanti ad amuchina, eh? :mrgreen:

          Commento di aquilanonvedente | 6 novembre 2012 | Rispondi

          • No, mio caro! Io l’amuchina non la compro nemmeno e in certe situazioni è l’ultima cosa a cui penso…penserebbi…pensarossi…beh, me lo so’ scordato a che pensavo! 🙂

            Commento di Rory | 6 novembre 2012 | Rispondi

          • Io sono un’amuchina’s girl. Dove non basta quella arriva l’alcol, e se pure quella non uccide i germi, ci dò con la candeggina pura. Certo, dopo sto male, ma i germi sono tutti morti, io quasi :mrgreen:

            Commento di Luisa G. | 6 novembre 2012 | Rispondi

            • Se vieni in padania, ti facciamo vedere (provare) che senza è meglio… 😉

              Commento di aquilanonvedente | 6 novembre 2012 | Rispondi

              • Aquila, hai provato con e senza amuchina e puoi garantire che senza è meglio?

                Commento di Luisa G. | 6 novembre 2012 | Rispondi

                • Fidati…

                  Commento di aquilanonvedente | 6 novembre 2012 | Rispondi

                  • Ok, mi fido. Mi capitasse di provare, ti farò sapere 😉

                    Commento di Luisa G. | 6 novembre 2012 | Rispondi

  15. Io sono divenuta – e non mi vergogno, ma forse è una questione di età – una carta di credito dipendente (e non per sfoggiare la carta). Ho scoperto che è l’ unico modo per non dover chiedere fattura, scontrino o ricevuta che sia (ovvero per far pagare le tasse anche a loro, anche se il n. progressivo non sempre corrisponde all’ effettiva frequentazione del locale). Certo, in un bar non è possibile e così, talvolta, ti ritrovi con uno scontrino “non fiscale – proforma n.239 – ritirare lo scontrino alla cassa” anche nel bar di un ospedale che ha 4/5 dipendenti! Quindi, Aquila e compagnia tutta, scontrino o 117, senza tanti complimenti. Ovunque. Devo dire che,a Brunico, quest’ estate, lo scontrino anche per un caffè era molto più frequente e spontaneo. Più corretti? Boh! Forse Cortina è servita a qualcosa.

    Commento di emma 70 e passa | 6 novembre 2012 | Rispondi

    • “Tolleranza zero”…
      Questa del “passare a ritirare lo scontrino alla cassa” non la sapevo.
      Se mi capita rispondo con un “passare a ritirare i soldi domani”

      Commento di aquilanonvedente | 6 novembre 2012 | Rispondi

      • Idea brillante, ma irrealizzabile. Quando ti danno il “proforma” tu hai già pagato. Tutt’al più – se te ne accorgi – a te fanno lo scontrino fiscale n. 1, magari alle ore 14!

        Commento di emma 70 e passa | 6 novembre 2012 | Rispondi

  16. ma com’è che anche qui si parla di amuchina?
    confermo ciò che dice Aquila…qui in Padania, solitamente non si usa l’amuchina….

    Commento di @lice | 6 novembre 2012 | Rispondi

    • 😯

      Commento di cavaliereerrante | 6 novembre 2012 | Rispondi

    • Puntualizzazione dovuta.
      Noi non abbiamo bisogno dell’amuchina… 😉

      Commento di aquilanonvedente | 6 novembre 2012 | Rispondi

      • Ehi … ma che cacchio è ‘st’ amuchina ?!? 😯

        Commento di cavaliereerrante | 6 novembre 2012 | Rispondi

        • Non so se dici sul serio oppure no, nel dubbio rispondo seriamente. E’ il disinfettante che si usa diluito per le ferite, per disinfettare l’acqua e la frutta. In pratica è candeggina molto diluita. C’è anche la mini confezione in gel per le mani.. Questo prodotto ha avuto il suo successo mi pare in concomitanza dell’aviaria. Io l’ho e la trovo utilissima.
          Se scherzavi, scusami 😳

          Commento di Luisa G. | 6 novembre 2012 | Rispondi

          • No …. carissima @Luisa, francamente non lo sapevo … e pensavo che fosse un’ altra delle trovate geniali del nostro @Aquilanonvedente, che non di rado ci ospita ‘da signore’ … ehm … aggratis !
            Ps. Non scusarti mai con me … non è un mistero che mi piaccia leggerti con interesse e piacere, per come finemente scrivi e sinceramente senti ! 🙂

            Commento di cavaliereerrante | 9 novembre 2012 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: