Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Censura!

Forse non tutti lo sanno, ma oggi è accaduta una cosa gravissima.

La caduta a scoppio ritardato del grande puttaniere, che non è riuscito a comprarsi una decina di deputati?

No, peggio.

Lo spread (che non è un succo di frutta) tra i titoli di stato italiani e quelli della culona che ha toccato il massimo storico?

No, molto peggio.

E’ successo che sono stato censurato.

Ma che dico censurato. Peggio. Imbavagliato, rimproverato, espurgato, tagliato, rimproverato, fustigato, strigliato e chi più ne ha più ne metta.

Un mio innocente, candido, immacolato, virtuoso commento su un blog è stato eliminato con un’azione da tabula rasa che al confronto i bombardamenti NATO in Afghanistan sono praticamente delle grattatine sulla schiena.

Che ho fatto?

Beh, avevo semplicemente pensato di accompagnare il mio commento con un link a una innocua immagine natalizia, che nello specifico sarebbesi questa qua sottostante:

Ora, come puotesi agevolmente vedere, trattasi di immagine del tutto innocente, che potrebbe benissimo essere la copertina di un quaderno scolastico, di una povera ragazza che, per sbarcare il lunario, approfitta delle prossime feste per un lavoretto a tempo determinato di babba natalia.

La poverina si vede chiaramente che è a disagio in questa veste. Si vede che tenta malamente di nascondere la cellulite. Si vede che non ha nemmeno avuto tempo di farsi la permanente.

E poi, diciamocelo chiaramente: quale buon padre di famiglia non vorrebbe trovarsi sotto l’albero (l’albero…) una babba natalia simile, con un pacco di regali per i propri pargoli? Eh?

Ecco, io invece sono stato soppresso, azzerato, spento, con un’azione degna dei peggiori talebani.

Poveri noi…

P.S.: non ho mica capito se il grande puttaniere si è dimesso oppure no. Credo che non lo abbia capito nessuno. Conoscendolo, vi fidereste voi?

8 novembre 2011 Posted by | Pensieri disarcionati, Sani principi | , | 58 commenti