Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Barcollo ma non mollo

Gli esperti sono ancora divisi circa le ragioni per cui a volte si barcolla un po’.

Alcuni dicono che sia per l’alimentazione: eccesso di proteine da fagioli, per esempio.

Altri sostengono che sia per la crisi economica: uno sente le notizie sulla Grecia e poi ripensa ad altro.

Altri ancora ritengono che la colpa sia di una valvolina che starebbe nel torace, sulla sinistra e che ogni tanto dovrebbe essere scrollata un po’.

In ogni caso, tutti gli esperti concordano sul fatto che il barcollamento non può durare più di 48 ore, oltre le quali potrebbe diventare pericoloso ed esigere interventi più radicali.

Il mio in genere passa entro 24 ore. Basta che sposti il baricentro dei ricordi e passa subito.

E si prosegue…

Annunci

28 ottobre 2011 - Posted by | Musica, Pensieri disarcionati, Ricordi, Smancerie pseudo-sentimentali, Storie ordinarie, Un po' di me | , , , ,

23 commenti »

  1. 🙂
    vabbè…

    Ps: ‘sti tizi qua son sempre un colpo basso! 🙂

    Commento di Rory | 28 ottobre 2011 | Rispondi

  2. Uhm … gli @883 ?!? 😯
    Boh … !!! 😦
    Dunque @Aquilaradar …. ehm …. barcolli, ma non crolli ?
    Ma … ma … decolli ?!?
    E soprattutto … ehm … l’ ammolli ???
    Eh, @Mauro …. !!!
    Quando “ce vò ce vò” … no ?
    Ma almeno … t’ incolli ?
    Oh … @Aquila …mi raccomando : non ti far inserire fra i polli ! :mrgreen:
    @Bruno …

    Ps. Il baricentro dei ricordi …. è nell’ anima, amico mio, da lì passa l’ asse centrale della nostra vita, è non c’ è forza, ahinoi, che riesca a spostare quell’ arcano perno, giacchè senza di esso dubito assai che si possa vivere … Ma, se è vero che ognuno di noi porta una croce, l’ importante è – per come vedo le cose io – portarla con dignità, non scaricarla sulle spalle altrui …. e non smarrire mai sè stessi !!!

    Commento di cavaliereerrante | 28 ottobre 2011 | Rispondi

  3. Mai mollare…

    Commento di Giulio GMDB© | 28 ottobre 2011 | Rispondi

  4. Sarà mica colpa di tutto quel minestrone che mangi?
    Poi ovviamene nel giro di 24 ore riesci a smaltirlo…

    Mi metteresti in contatto con questi “esperti”?
    Vorrei farmi spiegare giusto un paio di cosette.
    Per esemio quale pericolo si corre e quale rimedio radicale si deve esigere.

    :mrgreen:

    Commento di maria | 28 ottobre 2011 | Rispondi

  5. ci sono giorni che fanno schifo e che si vorrebbe solo dormire per non pensare…

    Commento di anto | 28 ottobre 2011 | Rispondi

  6. Scusate, ma su questo post non ci sono risposte.
    Sono state 24 ore un po’ così, però poi il presente prende sempre il sopravvento.
    E poi stasera con la polenta è passata… 😛
    P.S.: ravanando con la canzone di sopra, mi sono imbattuto in questa qua: erano gli inizi degli anni novanta, quasi vent’anni fa.

    Commento di aquilanonvedente | 28 ottobre 2011 | Rispondi

    • L’aeroplano. Mi piace vederlo anche solo volare nel cielo.
      Mi piace quando lascia la scia.

      Non conoscevo questa canzone.
      E per qualche motivo che preferisco non approfondire mi ha toccato nel profndo.

      Non sempre le parole servono.
      A volte il silenzio è anche più eloquente.

      Commento di maria | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  7. Polenta? 😯

    Qui da me c’erano 24 gradi….

    Commento di maria | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  8. Ravanando, come dici tu…..

    ma la mia preferita e che mi riporta indietro di… 883 anni…

    Commento di maria | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  9. @Maria: 883 anni? Pure di più direi. E finiamo ‘sta giornata dedicata agli 883.
    Le abbiamo postate quasi tutte…Ahahaahh…
    Buonanotte và! 🙂

    Commento di Rory | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  10. Buonanotte e un weekend sereno e piacevole per tutti! 😀

    Commento di maria | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  11. @Rory: ne manca una ancora (per noi donne nottambule)

    La dedicherei, se sei d’accordo, al padrone di casa che così “pazientemente” ci ospita…

    Commento di maria | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  12. Gasp …. !!!
    Un altvo disco degli @88tvè ?!? 😦
    Cos’ è …. ehm …. un incubo nottuvno ? 😯
    Una pandemia ? 😥
    Un modo di uccideve legalizzato ? 8)
    Cave @Vovy & @Mavia …. anche le ovecchie …. ehm …. hanno un’ anima ….
    PIETAAAAAAAA’ ……. !!!!! :mrgreen:
    @Bvuno

    Ps. Il testo di “Sei un mito” …. distvugge, coventvizza, fa stvame di ogni cellula cevebvale !!!

    Commento di cavaliereerrante | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  13. @Bruno, a prescindere che le canzoni degli 883 ti piacciono o meno… non pensi che “Sei un mito” vada a pennello al nostro amico Aquila? (per non parlare del maiabbastanzacitato Bibùlo…)
    😛

    Commento di maria | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  14. Chiariamoci, @Maria ….. magari sfidando la gelosia ( giacchè questo è il suo sentimento, ogni qual volta io e te, o io e @Rory ci intratteniamo qui da lui a discutere condividendo comunque … ehm … l’ affetto 🙂 ) del nostro ospitante con ali remiganti ed occhio balucano ….
    Gli ( o meglio “lo” ) @88trè, possono o non possono piacere ( ma dei gusti altrui tutti dobbiamo tenerne conto, e soprattutto rispettarli 🙂 ), nondimeno io, per esempio, non mi farei karakiri per la disperazione ove essi/esso non divulgassero/divulgasse più le sue canzoni, anzi penso che riuscirei financo a vivere lo stesso … e non indegnamente poi, questo è certo ! 😀
    Tuttavia, parlandoci seriamente, il “testo” di SEI UN MITO è, francamente, …. come dire senza offendere alcuno ? … ah … un poco retorico e sgarrupato, questo consentimelo .
    E quindi poco adatto, per come vedo io le cose, ad essere associato al “maitroppocitato” @Bibùlo ( ah … quell’ originario accento sulla “u” …. 😳 ), poichè “quel” @Bibùlo, se @Aquilanonvedente “ci vedrà”, e se pur barcollando non crollerà, è destinato veramente a diventare un mito letterario, e non un mito alla “ottocentotrè” fra adolescenti in un coro discotecale esaltato da birre e cocacole, con accendini in mano e braccia oscillanti ora a destra ora a sinistra tipo “ola” allo stadio, ma un mito di quelli destinati a restare …
    Troppa grazia, Sant’ Antò ?
    Esagero, stimando troppo l’ amico ?
    Forse !
    Ma leggendo i capolavori letterari italiani degli ultimi trent’ anni, o avendo “assaggiato” certi best seller internazionali di scrittori acclamati ( e che a mio parere errante dovrebbero essere riconsegnati alla zappa ‘tout court’ ), il nostro oscuro @ingegnere, l’ intramontabile @Aquilasolitario che, dalla sua malinconia e dal suo umano e condivisibile “dolor vivendi” trae un’ ironia di alto livello e sintassìpeta anzichè le solite lagne egocentriche e sintassìfughe, è assai diverso sia nello stile che nella sostanza, ed il suo @Bibùlo ( aridaje co’ ‘st’ accento … ) appare, oggettivamente, ben altra cosa ! 😀
    @Bruno

    Commento di cavaliereerrante | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  15. @Bruno posso essere d’accordo che i testi delle canzoni degli 883 sono abbastanza banali e scontati.
    Forse proprio per questo arrivano così facilmente al cuore di noi “persone semplici”?
    Quelle cose che si pensano ma non si dicono proprio perché troppo banali.

    Per quanto riguarda “Sei un mito” io mi riferivo solo e unicamente al titolo della canzone.
    Qualcuno che frequenta questo blog non è d’accordo?
    Qualcuno che conosce il padrone di casa mi vuole contraddire?

    Leggendo i vostri commenti… sono una conferma a ciò che io penso.
    Ci sono momenti in cui sento la necessità di un po’ di leggerezza.
    Ecco. Ieri notte era uno di quei momenti.

    Commento di maria | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  16. No, @Maria … io non ti contraddico !!! 🙂
    Nè sugli/sull’ @88trè ( fra l’ altro, @Maxpezzali è, nella vita, una gran brava persona, una persona seria che svolge con modestia e professionalità il suo mestiere …. e non dico questo solo perchè @Max se ne sia venuto a Roma ad abitare, amando tantissimo la mia città ), nè sul contenuto di “Sei un mito” ( o delle altre sue canzoni …. ) !
    Forse, è proprio come dici Tu : con la loro semplicità, quelle canzoni arrivano più direttamente al vostro cuore, e non perchè voi “siete persone semplici e sprovvedute” ( giacchè “tutti noi”, siamo persone semplici e sprovvedute alla ricerca di qualcosa … ), quanto invece perchè si percepisce benissimo che loro/lui non siano dei cinici imbecilli protesi solo a far quattrini sulla pelle degli ingenui !
    Questa di loro/lui, ad esempio, piacque molto anche a me ! 🙂

    Quando leggi poi i nostri commenti cara amica, fai bene a ritenerli una conferma di ciò che pensi !
    Come ho più volte scritto, c’ è un tempo per piangere, c’ è un tempo per ridere : per viverli entrambi e non morire, non c’ è cosa più bella, e più rassicurante, del percepire che non siamo soli ! 😀
    Un abbraccio …. ehm …. “mitico” !!!! :mrgreen:
    @Bruno

    Commento di cavaliereerrante | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  17. Ehilà, buonasera a tutti. Riaccendo adesso il pc dopo avervi dato la buonanotte.
    Oggi me ne sono stata a zonzo coi bambini nel centro di Roma.
    @Maria: si, condivido la dedica di quella canzone al padrone di casa, sperando che non si monti troppo la testa al pensiero che ben 2 donne pensino che sia un mito. Il poveretto non è più abituato! 🙂
    @Cavaliere: non trattarmi male gli 883, che già ieri mi sono difesa con un amico che mi ha detto che “era musica per ragazzetti”…:-)
    Non si può mica ascoltare sempre De Andrè, Gaber o i Rem? Ogni tanto ci vuole un pò di sana evasione, nella musica come nei libri che si leggono o nei film che si vedono…:-)
    Anzi, ti dico un’altra cosa. Nel pomeriggio, cammina cammina, mi sono ritrovata a Piazza del popolo dove c’era un concerto di Daniele Silvestri (per un’iniziativa della FLC CGIL), e dopo aver visto il tg stasera ho in mente una sola canzone:

    Ben vengano ogni tanto le “canzonette” degli 883…:-)

    Commento di Rory | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  18. EVVIVAAAAAA GLI @88TREEEEEEEEEEEE’ …. !?!
    GULP …. :shock
    Ehm … ???
    Boh …. 😦
    Massì …. ahò !!!
    Ecchè cacchio, quanno ce vò ce vò, ‘sto @Maxxe, er granne @Pezzali, mica l’ avemjo ariitrovato pe’ la strada … 8)
    Questo qui è ‘n cantante generazzzjonale, mica ‘n prospero a ‘n’ occhio !!! :mrgreen:
    ?!?!? ….
    EVVIVAAAAAAA …. EVVIVAAAAAAA ….. EVVIVAAAAA ER @MAXXE !!! 😀
    Vabbè @Rosà ???
    @Bruno

    Ps. @Silvestri ??? A mio parere errante, un grande ( versi – musica – ricerca – impegno “da musicista e da “persona democratica” … ) insieme a @Niccolò Fabi e @Max Gazzè, e come chitarrista @Alex Britti …
    @Rory, la canzone che ci hai linkato, è splendida …
    A me, piacque anche questa …. e mi piace ancora ! 🙂

    Ai tempi che berta filava, mentre gli ( o “lo” ? Ma allora, erano “gli” … ) @88trè si preparavano a nascere per scatenare la strategia del ragno ( che come detto, mi piacque assai ), io seguivo ed ammiravo …. il @GruppoItaliano …. massimamente quella moretta col fazzoletto in testa …

    Che vi devo dire, care @Maria e @Rory, mica si può sempre ascoltare il “Valzer Triste” di @Sibelius o l’ “Eroica” di Van @Bethooveen … eh ?
    A me, quella moretta, piaceva un mucchio …. sarà stata la sua voce …. sarà stato quel vestitino a fiori con quel fazzolettone in testa … sarà stata la poesia che ispirava quando si dimenava nel ritornello …. boh …. quanto mi piaceva …. E non pensate a male, eh ? La poesia è poesia, specie quella hawaiana o tahitiana versione Honolulu …. :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 29 ottobre 2011 | Rispondi

  19. Una delle canzone italiane che in questo momento mi piace e che ascolto è questa (la inserii in un post) dove cantano Silvestri e Fabi

    Ma in questi giorni come musica italiana ascolto tantissimo Dente…. ve lo posso consigliare? giovane cantautore italiano che si sente poco alla radio, ma … io lo ascolto in questo periodo quasi ogni sera nel post doccia…

    e questa è una delle mie preferite, in assoluto

    e anche questa

    io le ascolto e le riascolto. Ci trovo un senso nella mia vita.

    Chiedo umilmente scusa ad Aquila. Ho invaso i tuoi spazi.
    Addebitami i costi e cerca di essere magnanimo…

    Notte … e magari in chiusura ci starebbe (ma state tutti dormire?)

    e ora sprofondo a nanna,,,,

    Commento di maria | 30 ottobre 2011 | Rispondi

  20. @Dente ?!?
    E’ …. è …. stupendo, delicato, vero, malinconicamente romantico, intensamente dolce ,,, come un crepuscolo che ci colga in un momento triste, struggentemente sensibili, smarriti di fronte alla bellezza di quella luce che indora le case e le fa strade … e le fa belle come mai erano state prima, belle come un sogno irrinunciabile, belle come gli inviolabili luoghi della memoria …. e la nostalgia di lei ( o di lui … ) fa male dentro, una male dolce amaro, mentre ci ammalia e ci accora quell’ inaspettato sentimento …. e ci sentiamo fuori dal mondo e dalle sue miserie … intoccabili ormai !
    Grazie, @Maria !
    E se il nostro amico dalle piume remiganti e dalla vista imperfetta, dovesse fatturarti l’ occupazione spazio, beh … mi dichiaro pronto a concorrere nel risarcimento pecuniario …
    In fondo, per ascoltare questo bravo artista, ne valeva la pena !!! 🙂
    @Bruno

    Commento di cavaliereerrante | 30 ottobre 2011 | Rispondi

  21. @Bruno: ahahahah…La paranza l’avevo già messa nel mio prossimo post che pubblicherò appena ho un pò di tempo per sistemare le foto. Britti è un grande! 🙂
    @Maria: non lo conosco e ora vado di fretta. Prometto che lo ascolterò….:-)
    Buon pranzo!

    Commento di Rory | 30 ottobre 2011 | Rispondi

  22. Barcollo ma non mollo, dici?
    Allora. Tanto per stuzzicare la ferita, per evitare che, almeno superficialmente, si rimargini un po’, dopo pranzo soon andata a fare un bel (bello?) giro in centro. Oh, ci sono sempre andata. Dal mese stesso. Ho sfondato, ho svalicato, ho tolto le transenne. Che c’entra. Insomma ho fatto ‘sto giro in centro. Maledicendo il passato il presente il futuro e fanculizzando i militari che ci presidiano loro e quelle ca@@o (non so se qui si può scrivere con le zz, da me sì) di camionette che ci presidiano. Tornando a casa, in macchina, mi giro a guardare uno spiazzetto che dovrebbe essere il punto di raccolta di ‘sta zona. In caso di sisma. Di scossa forte. Metto piede in casa, mi tolgo le scarpe e arriva una botta.
    3.5
    Barcollo, barcollo. Da trentuno mesi.
    Che faccio, vado nello spiazzetto? No, salgo in macchina con 4 gatti e mi femo quando finisce la benza.
    Io sto crollando.

    Commento di elenamaria | 30 ottobre 2011 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: