Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Prospettive generazionali

“Papà, la doccia la faccio da sola, anche i capelli. Tu devi solo spruzzarmi il balsamo. Vattene via!

“Ok, me ne vado. Meglio così. Ma che è tutta ‘sta voglia di fare da sola?”

Ormai sono un’adolescente e non posso mostrare le mie parti intime!

😯  😯  😯

(Ormai ce n’è una nuova tutti i giorni…)

Manhattan Transfer – Soul Food To Go (LIVE, alla facciaccia vostra…)

Annunci

11 ottobre 2011 - Posted by | Storie ordinarie | ,

22 commenti »

  1. Anch’io ho fatto più o meno così con mio padre, credo alla stessa età di tua figlia.

    Avevo una grande confidenza con mio padre, forse è stato proprio lui a insegnarmi a usare il vasetto eppure, a un certo punto, semplicemente sentii che in bagno ci dovevo stare da sola, che m’imbarazzavano le abluzioni in sua presenza (che poi magari se ne stava tranquillamente davanti allo specchio a farsi la barba).

    Glielo chiesi, e lui mi rispose semplicemente “Hai ragione”.

    Commento di Ifigenia | 11 ottobre 2011 | Rispondi

  2. a me sono secoli che non succede tutto questo…e forse non succederà mai più, intendo dire neppure come nonna; per questo per me è bellissimo “rivivere” questi “duetti” tra te e la tua splendida bimba! Grazie…

    Commento di Lisboantigua | 11 ottobre 2011 | Rispondi

  3. @Ifi ha ragione, @Aquilamammo …. nè credo che il Papà della nostra amica, dopo essere stato da lei delicatamente messo alla porta fuori dal bagno, abbia avuto turbamenti di qualsiasi genere …. se non avere una ulteriore conferma di quanto rapidamente trascorra il tempo, e quanto velocemente i nostri bambini che fino a ieri sedevano sulle nostre ginocchia, da un giorno all’ altro, siano diventati ragazzi e ragazze .
    Oltre ‘la pènombre que nous avon traversèe’ ….. i genitori via via sfumano, ma senza che siano meno amati dai figli divenuti adulti, anzi …
    Malinconia, amico mio ???
    O orgoglio di Padre ???
    Nell’ uno o nell’ altro caso, ti invio questa ballata di un tuo corregionale pafano, che già una volta feci ascoltare ad @Ifigenia …. io l’ ascolto spesso, immedesimandomi in “quel” Papà che la canta .
    Un abbraccio …. ehm …. di solidarietà paterna !!! 🙂
    @Bruno

    Commento di cavaliereerrante | 11 ottobre 2011 | Rispondi

  4. Io ho sempre incentivato e sempre incentiverò l’autonomia della piccola.
    Le deboli “strisciate” di nostalgia sul mio gobbone pennuto fanno parte della vita.
    Ma questa di definirsi “adolescente” mi ha fatto proprio ridere.

    Commento di aquilanonvedente | 11 ottobre 2011 | Rispondi

  5. Piccole Donne e Grandi Padri crescono.

    Commento di Sonia | 11 ottobre 2011 | Rispondi

  6. Mi hai fatto ricordare una cosa. Un ricordo per me “bellissimo”.
    Molto intimo.
    Vabbè… lo dico.
    Quando le figlie erano piccole avevamo l’abitudine, tipo il sabato o la domenica, di fare il bagno tutti insieme. Il padre, io e loro due. Si giocava, si rideva, si scherzava.
    Tutto finisce a un certo punto.
    La piccola si “sente” adolescente perché ha tanta voglia di arrivare a quella fase della vita. E il fatto che diventi autonoma è bello e giusto.
    Certo, per noi genitori è… un bel colpo. Sorridiamoci su… 😉

    Commento di maria | 11 ottobre 2011 | Rispondi

    • Un “colpo” atteso…

      Commento di aquilanonvedente | 11 ottobre 2011 | Rispondi

      • E’ l’inizio di un’evoluzione,
        M tu lo sai e sei preparato.
        Sarà dolce con un padre come te.

        Commento di maria | 12 ottobre 2011 | Rispondi

  7. I figli crescono ma talvolta tendiamo a dimenticarlo 🙂

    Commento di Giulio GMDB© | 11 ottobre 2011 | Rispondi

  8. E perchè questo “definirsi adolescente”, ti ha fatto ridere, @Aquila ?!?
    Del cuore, e del cuore dei nostri figli ( piccoli o grandi che siano …. ) cosa sappiamo, in realtà ?
    L’ ho ormai scritto decine di volte, nei blog, ma te lo ripeto qui, ridando onore e luce al più grande Romanziere della letteratura italiana …. il grandissimo @Alessandro Manzoni : “Cosa sappiamo del cuore ? Appena quell’ intervallo fra un battito e l’ altro” !!! Non c’ è quindi da ridere ( sia pure affettuosamente ) dei nostri piccoli che stanno crescendo troppo in fretta, c’ è piuttosto la necessità ( per noi genitori, per noi adulti ), più che deriderli o compiangerli “di sforzarci di capirli”, di estrarre da loro, qualunque sia la loro età, il meglio della loro personalità, dando ad essi tutto l’ aiuto ( e la responsabilità che non hanno ancora ) affinchè estraggano dal loro forziere “i loro valori”, e non i nostri o quelli che riteniamo, trascurandone i desideri, vadano bene per loro !
    Non è facile questo, lo sò per conoscenza e per esperienza di padre, nè è scevro di amarezza per noi, quel loro distaccarsi graduale ( o improvviso ) dalle nostre ali protettive, dalla nostra visione di loro che li vorrebbe sempre bambini/bambine, ma è questa la realtà interiore e materiale a cui dobbiamo adeguarci !
    Tua figlia, ti somiglia come una goccia d’ acqua, ha la tua stessa intelligenza introspettiva, la stessa tua capacità di ironia, ma in più ha l’ età ed il tempo ( che sono interamente suoi …. ), ed una esperienza famigliare diversa dalla tua che lei, piccola e splendida aquilotta, ha già elaborato .
    Pochissimi, come “papà-mammo” delicato e vigile, ti sono pari @Mauro, Tu svolgi il tuo ruolo con tutta la tua potenzialità e tutto l’ affetto silente che ( e non solo a lei ) sai donare, e col tuo buon senso ed onestà che sono proverbiali !
    Tuttavia, per come vedo io le cose ( e cioè, in maniera “errante” …. ), devi accettare con orgoglio la crescita della femminilità della tua bambina : lei, sta già prendendo il meglio di te e della mamma, e già sa che suo padre è un porto saldo e sicuro da cui la sua barca a vela potrà sempre salpare per navigare in mare aperto, ma senza temere tempesta alcuna, giacchè il suo porto è là, sempre raggiungibile per lei, sempre e comunque rasserenante !!! 🙂
    Le deboli “strisciate di nostalgia sul tuo gobbone” ( che condivido in pieno, poichè sono anche le mie …. ), ti fanno onore @Mauro, giacchè questa è la vita di noi padri quando il tempo si curva !!!
    @Bruno

    Commento di cavaliereerrante | 11 ottobre 2011 | Rispondi

    • “sa che suo padre è un porto saldo e sicuro da cui la sua barca a vela potrà sempre salpare per navigare in mare aperto, ma senza temere tempesta alcuna, giacchè il suo porto è là, sempre raggiungibile per lei, sempre e comunque rasserenante” 😀

      Commento di aquilanonvedente | 11 ottobre 2011 | Rispondi

  9. Non ha tutti i torti 😉

    Commento di anto | 11 ottobre 2011 | Rispondi

  10. E pensa io che ci vivo con un pre-adolescente vero!
    Mio figlio non si fa più vedere nudo da più di un anno. 🙂
    Con la bimba invece c’è stato il processo inverso: è stato mio marito che a un certo punto ha smesso di fare la doccia con lei. 🙂

    Commento di Rory | 11 ottobre 2011 | Rispondi

    • Pure io sono costretto a vivere con un pre-adolescente: Aquila! :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 11 ottobre 2011 | Rispondi

  11. E’ un “Signor Pre-Adolescente”, @Aquilapiucchevedente, quello con cui convivi e che vedi riflesso nello specchio ogni volta che ti fai la barba o ti sciacqui i denti ….. e quella “costrizione” è in realtà meravigliosa !
    Dunque, non farlo crescere mai ( lui, va bene così com’ è ), coltivalo “a onestà e sentimento etico, buon senso ed ironia”, e non farlo stare troppo lontano da quell’ oscuro Ingegnere che ti aiutò a scrivere quel tuo bel libro !
    Ah …. se scrivessero una canzone, un giorno, in cui si gorgheggi “Son tutti belli i papààà del mondo – ma il più bello di tutti sei Tuuuuu ….. ” forse diminuirebbe quella “strisciata di nostalgia su nostro gobbone”, ma le mamme già da tempo si sono impossessate di quel ruolo canoro 🙂 …. e poi, amico mio, quale cantante mai la potrebbe lanciare ???
    Nostalgia, nostalgia …. il tuo nome “non” è donna !!! :mrgreen:
    @Bruno

    Ps. Ehm … a che punto siamo col tuo secondo libro ???

    Commento di cavaliereerrante | 12 ottobre 2011 | Rispondi

  12. Gioisci Aquila! Queste….di tua figlia… sono turbolenze bellissime!
    Ricorda le tue!!!…Non provi tenerezza???

    Come padre, preparati a vivere quest’età dell’oro!
    Il legame si rafforzerà….perchè tutto ciò che a tua figlia invierai…
    a te ritornerà!

    Un abbraccio!

    Commento di nives1950 | 12 ottobre 2011 | Rispondi

  13. Ah però! Mi assento un attimo e guarda che notizie che arrivano!

    Commento di Marta | 12 ottobre 2011 | Rispondi

  14. Se non se la sente più è meglio che la lasci in pace. Ero anch’io così fastidiosa da piccola.

    Buona giornata!

    Commento di Kylie | 13 ottobre 2011 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: