Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

E’ finita…

Parlo dell’estate, ovviamente.

Lunedì iniziano le scuole e mercoledì la stagione estiva terminerà anche meteorologicamente.

Nel tardo pomeriggio sulla bassa padania sono arrivati i primi nembostrati, con forti temporali, che qui da me hanno portato soltanto un po’ di vento e fulmini, spazzando i cortili e illuminando per un’oretta l’orizzonte.

Lo so che altri avrebbero molto più semplicemente scritto che sono arrivate nuvole, ma non io, che all’età di 12-13 anni, nella cartoleria vicino a casa acquistai un libro di meteorologia che conservo tuttora gelosamente (Piccole guide Mondadori, 650 lire). Per quale motivo un bambino di quell’età acquisti un libro di meteorologia rimane tuttora un segreto anche per me. Forse i miei genitori avrebbero dovuto comprendere quel sintomo e farmi visitare da uno bravo (ma forse, se lo avessero fatto, non sarebbe mai nato lui…). Ricordo bene quella cartoleria, che esiste ancora: ero affascinato dalle penne e dai quaderni colorati, dai libri di Salgari e di fantascienza, insomma da tutto quello che non potevo comprare, perché di soldi ce n’erano pochini e anche una penna nuova era un piccolo lusso da concedersi raramente.

Per tornare a bomba, è finita un’estate che è scivolata via fulminea, mi è sgusciata tra le dita come lo stipendio.

Da cosa è stata caratterizzata questa balzana estate, oltre che dalla rapidità con cui è trascorsa?

I viaggi e le vacanze sono state un mezzo fallimento. Se escludiamo il week-end di Roma, per il resto sarebbe stato meglio starsene a casa.

Ho subito un furto in casa che, al di là del computer sottratto, mi ha lasciato un senso di insicurezza che a volte disturba ancora il mio sonno.

Ho conosciuto meglio persone che già conoscevo e ho conosciuto qualche persona nuova; nel primo caso, non sono mancate le delusioni.

E’ stata un’estate nella quale ho preso coscienza che le mie condizioni di lavoro sono destinate a peggiorare, non solo e non tanto sul piano economico, quanto su quello qualitativo.

L’estate nella quale i ragionamenti della piccola si sono fatti sempre più articolati e nella quale ha mosso i primi passi Bibulo2, che spero proprio veda la luce in autunno.

L’estate nella quale i pensieri si sono intrecciati con le fantasie; i sogni con le delusioni; le speranze con lo sconforto.

E’ stata una stagione di passaggio, verso cosa ancora non lo so, ma spero che, attraversando sulle strisce pedonali, non mi investano subito.

E stasera, godendo di questa gradevole aura, mi sento di proporre questa.

Annunci

17 settembre 2011 - Posted by | Storie ordinarie, Un po' di me | ,

28 commenti »

  1. “E’ finita ! Parlo dell’ estate, ovviamente.” ….. 😯
    Il primo pensiero, cara @Aquilametereologica, le prime parole che questo tuo incipit mi suggerivano …. sarebbero state : “PEGGIO PER TE” !!!
    Sì, c’ era una gran voglia, in me, di prendere la palla al balzo, per esternare – su questo tuo efficace assist – la nostra consueta voglia di sorridere, di irridere alla vita, di trovare ed incidere parole e sarcasmo, per strapparci qualche sana risata, non vana in certi momenti, quando affacciandoci alla finestra ed osservando un cielo plumbeo, un avvicinarsi di nuvole ed un incombere, amaro, di malinconia, ci sembra che la nostra solitudine, il nostro star male dentro non abbia mai soluzione, se non il fregarcene di tutto e di tutti, il lasciarci avvolgere dal grigio e dalla non memoria di ogni cosa ….
    Poi, ho continuato a leggere questo tuo post, a rifletterci senza veli …. e inevitabilmente, la tua capacità di leggere dentro te stesso, e non di rado nelle persone, il tuo modo di scrivere diretto, senza orpelli …. la tua inguaribile sensibilità ( nò, non darne colpa ai tuoi amatissimi genitori, @Mauro, non c’ era allora, come non c’ è adesso, un medico così bravo da guarirla …. ci si nasce, e non si può mutarla più …. ) hanno finito per prendere a calci in culo ogni mia velleità e desiderio di scovare battute di rimando .
    Poichè è così amico mio, che l’ estate ruggisca con le sue effimere bellezze o che volga tristemente alla sua perenne fine, che tutto sia andato a coincidere con le nostre aspettative o che poco o niente si sia avverato dei nostri sogni, il nostro correre …. il nostro vivere comunque, si scontrano ineludibilmente, ed amaramente, sul consueto nostro martellarci dentro che “se tutto è vano, lo sia anche la virtù” ….
    Che dirti, che dirmi …. in queste circostanze, è forse più utile starsene in silenzio …. magari chiedendo quella finestra traditrice e sforzarci a non vedere più nè nuvole nè avvicinarsi del maltempo, ripercorrendo l’ unica estate che non tramonta mai …. quella in cui comprammo la nostra “Piccola guida Mondadori, 650 lire” ed il tempo sembrava sorriderci senza fine, mentre ne sfogliavamo, orgogliosi, le prime, indimenticabili pagine .
    Ma questo che ci avvicina all’ autunno, non è il tempo di piangere, qui siamo nel blog di @Aquilanonvedente, troppo vedente talvolta …. ed allora ia ricordi e riflessioni tristi …. via pensieri che ci facciano male, via visioni di una realtà che ci fa rabbrividire ed un futuro che sembra negarci ogni cosa ….
    Torniamo a ridere, @Mauro, ed a fregarcene del tempo che ci strapazza, dei cialtroni che ci accasciano, degli albergatori disonesti di @cesenatico e delle vacanze scappate via come lepri inseguite da famelici cacciatori, ansiosi di mangiarsele loro malgrado ….
    il mondo fa schifo ??? E’ vero, ma cercheremo ancora una volta di migliorarlo pur sapendo che sarà una lotta impari che ci vedrà soccombere …. il lavoro va male ??? Possiamo almeno sperare che vada meglio, o che ci sia dato di trovarne un altro migliore, non ostante la crisi …. “questa” estate agonizzante, la prenderemmo a schioppettate alle palle ? Bene, ma se ne sta andando via con la coda fra le gambe … e la prossima sarà assai più dolce con noi ! 🙂
    @Bruno

    Ps. La canzone che ci hai fatto ascoltare è bella, e @Mina è sempre @Mina …. ma te ne lascio un’ altra, quando @Mina era @Mina …. e l’ amore, anche allora come oggi, era l’ amore !

    Commento di cavaliereerrante | 18 settembre 2011 | Rispondi

  2. Io mercoledì ero in spiaggia a godermi le ultime ore di sole e oggi mi ritrovo con un cielo plumbeo che mi porta alla depressione… Che breve quest’estate!

    Bacio e buona domenica!

    Commento di Kylie | 18 settembre 2011 | Rispondi

  3. Qui il tempo è ancora bello, e meno male, ho bisogno dell’estate io.

    Tra tre giorni sarà ufficialmente autunno, ma per me la tristezza arriva con l’ora legale, quando le giornate diventano troppo buie e troppo corte. Per me l’inverno è attesa dell’estate, è un vivere a testa bassa aspettando che il tempo passi.

    Non è l’atteggiamento più costruttivo? Pazienza! Non lo reggo l’inverno, non lo reggo, non reggo il freddo, non reggo il buio, non reggo i riscaldamenti a casa che rendono l’aria secca e irrespirabile.

    Non reggo di uscire la matitna che è “ancora” buio, e tornare la sera che è “già” buio.

    Una vita sospesa, un letargo, un lavoro a testa bassa, in attesa che arrivi l’estate.

    Meno male che c’è l’interruzione delle vacanze di Natale, almeno uno si gode il calduccio della casa, si riposa, si gode i figli a casa con cui non riesce mai a stare, e tira un sospiro per resistere fino alla primavera.

    Commento di Diemme | 18 settembre 2011 | Rispondi

  4. Oh …. @Diemme …. stai messa così ?!? 😯
    Ehm … allora temo assai che nessun Principe Padre o Principessa Madre o Granduca Nonno, ti offriranno mai – in attesa che l’ Erede cresca alla maggiore età ! – la carica nobile di SUA ALTEZZA “REGGENTE” del Principato dei Campanelli e dei Cincillà, o del Ducato di Monrovia … di tante deliziose ed indimenticate Operette del bel tempo che fù !!!! :mrgreen:
    Per quanto, nella “Vedova Allegra” … ehm … ti ci vedo benissimo, tutta scollacciata e rigorosamente “in blù” ( ivi comprese “quelle cose” … che sappiamo io, Tu ed @Aquilatriste ) e svolazzante in ampi ed elegantissimi saloni perennemente “riscaldati ed illuminati a giorno” ( ecchisene frega dell’ ora legale … e delle bollette dell’ Enel ), fra Arciduchi, Nobiluomini e Ricchi, sfaccendati Signori che aspirino alla tua mano, fantasticando di estati solari da passare con te …. ovunque brilli il sole !
    Troppa fantasia ???
    Quièn sabe …!?! 🙂
    @Bruno

    Commento di cavaliereerrante | 18 settembre 2011 | Rispondi

  5. Tutta ‘sta manfrina per dirmi che devo sbrigarmi a cambiare il template del mio blog??
    Bastava un semplice sms, anche se stamattina il mio tel fa i capricci.:-)
    Buona domenica.

    Ps: la canzone è splendida! 🙂

    Commento di Rory | 18 settembre 2011 | Rispondi

  6. oggi con questo post mi hai fatto provare brividi di emozioni:
    1) anch’io da bambina adoravo soffermarmi in cartolibreria (cercando di prendere le cose “bellissime” che vedevo e che mi piacevano di più: ho ancora conservato come una reliquia un manuale di lavori a ferri e uncinetto (sai, essendo femminuccia….)
    2) riascoltare la voce della grande Mina che, assieme a Battiato, è l’altro idolo canoro della mia vita….grazie!

    Commento di Lisboantigua | 18 settembre 2011 | Rispondi

  7. Qui fa ancora caldoooooooooo!!!

    Commento di Godot | 18 settembre 2011 | Rispondi

  8. Ser@Bruno: la prossima estate sarà sicuramente migliore. Dobbiamo pensare che il futuro sarà migliore, per costruirlo, altrimenti tanto vale…
    Kylie: e per fortuna che l’estate è volata via non soltanto per me! Buona settimana a te.
    Diemme: sì, è vero, l’ora legale dà la mazzata definitiva alla bela stagione. Però non ti preoccupare, posso sempre riservarti un posticino nella mia casa a Honolulu. In cambio dovresti soltanto preparare colazione, pranzo e cena, pulire un po’, stirare, spolverare, curare il giardino e… vabbeh, per il resto ci si mette d’accordo dopo… :mrgreen:
    Rory: cambiare il template? Ma io non mi permetterei mai di darti consigli così “hard” sulla biancheria intima… 😀 A proposito gente, ma lo sapete che la nostra Rory è una pattinatrice superlativa? Svolazza e atterra sulle rotelle che pare ‘na farfalla!
    Lisbo: Mina, Battiato e Nicola di Bari. Aggiudicato!
    Godot: è una scusa per giustificare il tuo ritardo alla cerimonia? 😕

    Commento di aquilanonvedente | 18 settembre 2011 | Rispondi

  9. Aquilotto mio, ma quanto hai capito male, ma quanto hai capito male!

    Io sto cercando uno che mi metta la servitù, per potermene stare finalmente in panciolle, a riposare, servita e riverita, e… di tanto in tanto, bagno profumato, massaggi, e…

    e…

    (i plichi ce li hai sempre?)

    Commento di Diemme | 18 settembre 2011 | Rispondi

  10. Ciao ragazzi! 🙂
    Sto ascoltando la canzone di Bruno e mi chiedevo come fai caro Bruno a dedicare una canzone così a un uomo?? 🙂
    @ Aquila: stavo giusto per scriverti: ” e mò voglio vedere come ie risponni!” 🙂
    Tanto sai che non li accetterei quei consigli. Io faccio sempre di testa mia in queste cose! 🙂

    Commento di Rory | 18 settembre 2011 | Rispondi

    • Una canzone così ?!?
      Dedicata ad @Aquilatriste ?!?
      Ad un uomo ?!? 😯
      Nò, lui per me è un amico imperdibile ( quante volte l’ ho scritto … ), ma “quella” canzone di @Mina ( quando @Mina era @Mina … e non un evasore di tasse residente in svizzera … ) l’ avevo proposta ad @Aquila come antidoto al suo momento “così così”, giacchè sono convinto ( e va bene, con convinzione “errante” ,,, ! ) che, “qualcuna”, domenica scorsa a Roma …. vedendo Indiana @Aquila e trovandoselo davanti forse, e sottolineo “forse” l’ avrà canticchiata ! :mrgreen:

      Commento di cavaliereerrante | 18 settembre 2011 | Rispondi

  11. @ Diemme: pure io voglio la servitù! E pure i massaggi! 🙂
    Mò mi vado a scegliere il prossimo libro da leggere. Consigli?? 🙂

    Commento di Rory | 18 settembre 2011 | Rispondi

  12. Diemme: ho capito! Allora saltiamo il cucinare, il pulire, lo stirare… e basta! :mrgreen: I plichi non so se me li fanno passare alla dogana, ma tanto li posso benissimo imparare a memoria! 😉
    Rory: ma io mi fido della testa tua! 😀 Consigli di lettura? “Se hai bisogno, chiama” di Carver.

    Commento di aquilanonvedente | 18 settembre 2011 | Rispondi

  13. Ahahahahah….noto la correzione in grassetto!! Temo di doverti deludere: non atterro proprio come una farfalla. 🙂
    Ps: te la puoi leggere la tua mail adesso? Se il tuo lentissimo pc ce la fa. 🙂

    Commento di Rory | 18 settembre 2011 | Rispondi

  14. Me sa che non ce l’ho questo libro nell’immediato. Ho appena letto le recensioni.
    Mi SEGNO il titolo e me lo procuro appena posso. 🙂

    Commento di Rory | 18 settembre 2011 | Rispondi

  15. A Brù, quella canzone non è un antidoto ma un’istigazione al suicidio, perchè se qualcuno ti “scoppia nel cuore” in quel modo non ti salvi più! 🙂
    E’ più bella quella che ha postato Aquila. 🙂
    E ora Vi auguro la buonanotte e mi metto a leggere il mio libro. 🙂

    Commento di Rory | 18 settembre 2011 | Rispondi

  16. Io credo che ogni stagione abbia il suo fascino, tutto sta a cercarlo… E soprattutto non caricare di troppe aspettative un’unica stagione che a volte può essere deludente.

    Commento di Giulio GMDB© | 18 settembre 2011 | Rispondi

    • @Giulio_ e io vorrei capire il fascino del diluvio che sta venendo giù!

      E’ talmente forte da fare paura 😦

      Commento di Diemme | 19 settembre 2011 | Rispondi

      • Se sei al coperto anche i diluvi hanno il loro fascino 🙂 Certo che se, come me ieri alle 2 di notte ti trovi a dover tirar dentro delle piante che una bufera di vento e pioggia fa rotolare per il terrazzo, la cosa perde il suo fascino 😀

        Commento di Giulio GMDB© | 19 settembre 2011 | Rispondi

  17. Aquilotto… sì ero disidratata!

    Commento di Godot | 19 settembre 2011 | Rispondi

  18. eh già! Pioveeeeeeeeeeeeeee :mrgreen:

    Commento di anto | 19 settembre 2011 | Rispondi

  19. a me non dispiace che sia finita!!!

    Commento di sabby | 19 settembre 2011 | Rispondi

  20. […] sono andata persino nel blog di Aquilotto a dirgli (qui) che dalle mie parti c’era il sole… il fatto che io l’abbia scritto a notte fonda […]

    Pingback di Come non detto! « Daily Godot's Weblog | 19 settembre 2011 | Rispondi

  21. Aquiloooottoooo tesooooroooo… ehm… Ti ho linkato “one more time” … non avermene a male! 😛

    Commento di Godot | 19 settembre 2011 | Rispondi

    • Grazie! Nessuno l’aveva mai fatto di lunedì… :mrgreen:

      Commento di aquilanonvedente | 19 settembre 2011 | Rispondi

      • … perchè hai il link a targhe alterne????

        Commento di Godot | 19 settembre 2011 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: