Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Si parte!

Domani si parte per il mare con la piccola.

Otto giorni di animazione, di balli, di tuffi, di giochi (per lei); di speranzoso relax (per me).

Vediamo un po’ i libri che quest’anno ma faranno compagnia sotto il sole assolato dell’adriatico.

Anzitutto una conferma: da alcuni anni ogni mia vacanza inizia con il mio fumetto preferito: Martin Mystere.

In realtà Martin Mystere (soprannominato “il detective dell’impossibile”) non è soltanto un fumetto. E’ un personaggio incredibilmente normale creato da Alfredo Castelli che si trova di fronte a misteri del passato riaffiorati nel presente, ma che ha a che fare anche con aspetti molto più “normali” della vita di tutti i giorni (uno per tutti: la malattia)

Martin Mystere non è un fumetto “usa e getta”, ma un salto nel fantay, nell’archeologia, nel mistero; in una parola: nell’avventura.

Le sue avventure sono particolarmente intriganti, in compagnia di Java (grugnente uomo neandertaliano) e la fidanzata (che forse si è deciso a sposare) Diana.

Il numero speciale dell’estate 2011, con allegato un albo, mi aspetta ancora intonso, pronto per lo scartamento sotto l’ombrellone.

Il secondo libro che ho deciso di portarmi è Il cerchio capovolto, della casa editrice I sognatori.

I sognatori è una piccola cada editrice di Lecce. Vende soltanto tramite internet e svolge egregiamente il suo ruolo di casa editrice.

La incontrai per la prima volta nel 2007, in occasione della prima edizione del concorso letterario “Un sogno dentro un sogno”, nel quale ebbi l’onore di risultare tra i vincitori, con relativa pubblicazione nell’antologia del premio.

Questa è la raccolta dei racconti vincitori della prima edizione del concorso letterario che porta lo stesso nome del volume e al quale avrei voluto partecipare, se Bibùlo non avesse assorbito gran parte delle mie energie (letterarie, eh? 😉 ).

Però, dal momento che a settembre scadono i termini della seconda edizione del concorso e il mio raccontino sta sempre lì, voglio vedere se il mio sarebbe stato (e sarebbe) all’altezza dei vincitori.

Il terzo libro che ho intenzione di portare è Canale Mussolini di Pennacchi, vincitore del Premio Strega 2010.

Io in genere non acquisto i cosiddetti best seller, ma a volte, come in questo caso, faccio un’eccezione. Vado a fiuto e in genere c’ho azzeccato, con l’unica eccezione di quell’autentica ciofeca di “La solitudine dei numeri primi”. Questo ce l’ho parcheggiato in prima fila sulla libreria del salotto da un anno, in attesa che arrivi il momento di leggerlo. Infatti, non sta scritto da nessuna parte che uno deve leggere subito i libri che compra: c’è un momento per acquistarli, c’è un momento per leggerli.

Senza fretta. Ve lo dice un cinquantunenne…

E poi come posso non portare un giallo? Ne ho trovato uno sepolto in fondo alla libreria (sempre la stessa di prima): Scuola omicidi (e quale miglior titolo?).

Due romanzi brevi (Agatha Christie e Q. Patrick, pseudonimo che nasconde diversi autori) nonché un racconto di quel genio che è stato Cornell Woolrich.

Questi libri bastano per otto giorni di mare?

Sono anche troppi, direi. Io ho detto che li porto, mica che li leggo, anche perché, insieme a questi, me ne porto un altro paio.

Il primo è “Candido, ovvero un sogno fatto in Sicilia” di Sciascia.

Scritto nel 1977, acquistato e letto ai tempi del liceo mentre l’Italia era in preda alle BR, agli autonomi, agli indiani metropolitani ecc. ecc., lo sto rileggendo a distanza di 34 anni (praticamente una vita…).

Riprendendo la formula narrativa del Candido di Voltaire, Sciascia crea un personaggio che con la sua ingenuità e la sua semplicità, si scontra (ma in modo, oserei dire “leggero”) con le contraddizioni, le ambiguità, i compromessi, le mistificazioni della società.

Lo sto rileggendo perché Bibulo2 avrà una formula narrativa molto simile (mi perdonino i grandi Francois-Marie e Leonardo) e devo rinfrescarmi la memoria su come sono stati affrontate e risolte alcune situazioni.

E per finire, ma per finire proprio, quello che al momento ritengo il migliore manuale di scrittura che io abbia avuto tra le mani: Anatomia di una storia.

Diciamo che libri come questo aiutano nel lavoro di “falegnameria” per costruire una storia che stia in piedi.

Cioè, lo scrittore bonazzo della pubblicità che a tarda sera sorseggia un caffè decaffeinato e poi riprende tutto gongolante a scrivere chissà cosa non esiste.

Esistono tipi che, di giorno come di sera, con o senza caffè, si abbruttiscono perché non un capitolo, ma una pagina, un paragrafo, una frase, una riga, una parola non girano, non si legano, non fanno comunella.

Perché in una storia si incontrano tre elementi: il narratore, l’ascoltatore e la storia che viene raccontata. Il narratore deve indurre l’ascoltatore a credere di vivere l’esperienza in prima persona.

Il mondo narrativo – spiega l’autore – non risponde al motto “penso dunque sono”, ma a quello “voglio dunque sono”. Il desiderio alimenta il cambiamento e una storia descrive i desideri di qualcuno e le azioni e le lotte che dovrà compiere per appagarli, e le conseguenze e i cambiamenti che queste produrranno, ecc. ecc.

Ora vado a preparare la valigia, che altrimenti poi devo fare tutto di fretta e mi dimentico qualcosa.

Ci si rivede a settembre.

Fate le brave (e i bravi, ma noi uomini lo siamo di default).

Annunci

27 agosto 2011 - Posted by | Libri, Notizie dal mondo fatato, Storie ordinarie | , ,

22 commenti »

  1. Non vorrei sbagliarmi, ma Canale Mussolini non era con te anche l’estate scorsa, nella tua valigia delle vacanze??

    Commento di sabby | 27 agosto 2011 | Rispondi

  2. Un giudizio, da qualunque cattedra ci venga, rimane una pura e semplice impressione soggettiva, e non di rado – di fronte ai nostri gusti personali – lascia il tempo che trova !
    Ma finalmente, dopo aver sentito citare da persone e/o organizzazioni che promuovono vendite di “libri quali siano”, sento parlare di “libri veri”, di Autori veri che furono capaci ( e sono tuttora capaci, se viventi …. ) di scrivere “da scrittori/scrittrici che sappiano non soltanto intendersi della materia che trattano, ma che soprattutto sono in grado, grazie al loro stile originale ed alla loro chiara inventiva, di trasmettere emozioni sincere” anche andando contro la moda del momento ed il suo riflusso ….
    Sentirti citare, caro @Mauro, Autori come Sciascia, o Cornell Woolrich ( tragicamente geniale ! ) o Agatha Christie o Q. Patrick ( alias Richard W. Webb, Hugh C. Wheeler, Mary Louise Aswell … ), o fumetti come Martin Mystere, o lo stesso John Truby ( e la sua eccellente “Anatomia di una storia” ) o l’ ottimo e saggio Pennacchi che scrive col cuore e la memoria …. è un piacere, un uscire dall’ asfissiante ‘dejavu’, dai salotti mondani e dal “tam tam” degli imbonitori che spingano ad acquistare e leggere non di rado “vere e proprie ciofeche” !
    Se posso darti un consiglio, visto che non disdegni la cosiddetta “letteratura poliziesca o noir” ( in realtà trattasi di vera e propria letteratura ‘sic et simpliciter’ ! ), cerca di leggere, e approfondire, autori come Dashell Hammett e Raymond Chandler, veri e propri “maestri” del genere : il primo, col sui stile asciutto e incisivo, influenzò lo stesso Hemingway, il secondo è un “ironico, amaro, perduto romantico al cui personaggio Philip Marlowe si sono ispirati non pochi scrittori, registi cinematografici e fumettisti ( come lo stesso Castelli …. ) .
    Una bella valigia di intenti virtuosi e di buone, solide letture, Amico mio, una prospettiva per te di non sciupare la tua “non vedenza” con pagine inutili e noiose, ancorchè “raccomandatissime” ….
    Buona vacanza @Aquila …. e bacetti affettuosi alla tua @Aquiletta ! 😀
    @Bruno

    Ps. Ehi …. @Mauro, spero che Tu, quando la sera ti acchitti “da damerino” per portar fuori “la Signorina” in qualche elegante e romantico ristorantino…. cambi la pettinatura con la riga in mezzo che ci hai mostrato ieri ! Fatti la scriminatura “a sinistra” ed usa il gel per tenere a bada i tuoi capelli-pennuti, sarai indubbiamente più charmant ed in linea con il fascino di tua Figlia ! :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 27 agosto 2011 | Rispondi

  3. In teoria potrei raggiungerti… 😉

    Commento di Ifigenia | 27 agosto 2011 | Rispondi

  4. Buone vacanze e buone letture! Martin Mystere mi piaceva agli esordi (come pure Il Gruppo TNT), poi le storie hanno perso mordente…

    Commento di Giulio GMDB© | 27 agosto 2011 | Rispondi

  5. ma ci vuole una valigia a parte per tutti questi libri? 😯
    buon viaggio

    Commento di anto | 27 agosto 2011 | Rispondi

  6. Ma vuoi fare il topo di biblioteca anche sotto l’ombrellone? Spero che troverai anche il tempo di “volare un pò” …:-)
    Cmq, riguardo a “i sognatori” volevo dirti che a Lecce ci sono solo cose belle!:-)
    Canale Mussolini lo voglio leggere anch’io.
    Buona vacanza e rilassati…:-)

    Commento di rory | 28 agosto 2011 | Rispondi

  7. Dato che ancora non ho fatto vacanze, non si sa mai che potremmo incontrarci… :mrgreen:

    No, tranquillo, non ti strappare le pennuzze… scherzavo… Non mi permetterei mai di intralciare la tua bella vacanza con la piccolina (meritata vacanza). Godetevela. E lo dico di cuore. Non voglio comunicarti malinconia, ma lo sai anche tu, è inevitabile che le piccole crescano. Queste sono vacanze da godere. Ogni attimo. 🙂

    Buon viaggio e buona vacaza… torna bello carico, eh?

    p.s. Mi ripeto. “Canale Mussolni” non mi è piaciuto, ma il mio è un giudizio parziale dato che l’ho mollato a metà. Non ho l’abitudine di lasciare i libri a metà, solo in rare occasioni, e non è detto che non lo riprenda in mano. L’ho trovato mortalmente noioso, vorticoso, autoreferenziale in modo fastidioso. Mi dispiace, Bruno…. Pennacchi non lo reggo….

    Commento di maria | 28 agosto 2011 | Rispondi

  8. Canale Mussolini è uno spasso. A me è piaciuto tantissimo.

    Un bacio e buona vacanza!

    Commento di Kylie | 28 agosto 2011 | Rispondi

  9. Non lo reggi, @Maria ??? 😯
    E perchè dispiacertene poi ?!?
    E’ nel gioco delle cose esistenziali, il piacere o il non piacere delle circostanze, libri e scrittori compresi ! 🙂
    Ma @Pennacchi, un ex Operaio ( vero ! ), parla e descrive i suoi luoghi non soltanto con la memoria grata, ma con una oggettività “super partes” a prova di bomba ! Per lavoro ( ed anche per diporto, ora ) mi sono andato a vedere tutti i luoghi che ha descritto, e mi ha stupito il suo realismo venato di nostalgica poesia …. l’ Uomo ( e lo Scrittore ) può piacere o non piacere, ma è evidentissimo che non ha la patina del soggetto uscito dai salotti cari all’ intellighentia ed ai fasulli imbonitori che li frequentano, nè è figlio del suo “illudersi scrittore” e dei tanti maldestri “birignao” che macerano “inter se” ( e annoiano chi li legga, per la loro inutilità e il loro sciatto contenuto ) presunti @scrittori/scrittrici (sic!), che pretendono di parlare dell’ anima quando non hanno nemmeno, oltre a non saper scrivere, l’ esatta concezione della loro pelle ….. :mrgreen:

    Commento di cavaliereerrante | 28 agosto 2011 | Rispondi

  10. Sicuramente sono in ritardo per augurarti buone vacanze, poi mi spieghi quando trovi il tempo di stare dietro cucciola e leggerti tutta la biblioteca comunale? Rilassati e torna più scapigliato che mai che ci piaci così :mrgreen:
    Baci baci e buonissimo tempo rilassato Folletta

    Commento di follettabacibaci | 30 agosto 2011 | Rispondi

  11. Aiutoooooo!!!!

    Commento di aquilanonvedente | 31 agosto 2011 | Rispondi

    • ahhahaha
      stai rincorrendo a nuoto la piccola? :mrgreen:

      Commento di anto | 1 settembre 2011 | Rispondi

  12. AIUTOOOOOO …. ?!? 😯
    @Aquila …. cheffù ?!?
    Orde di @honoluliane in calore che ti braccano munite “di forbici e/o coltelli” per resegarti un ciuffo della tua chioma pennuta ???
    O hai assaggiato incautamente la tua “torta di mele” della nonna ( e de tu’ nonno ! ) insieme ad una @partner hawajana con cui t’ eri appartato al chiar di luna dietro una palma ???
    Te l’ avevo detto amico mio : donne e buoi dei paesi tuoi !!! :mrgreen:
    @Bruno

    Ps. debbo venire a soccorrerti armato di ascia bipenne o di bicarbonato di sodio ??? 😛

    Commento di cavaliereerrante | 31 agosto 2011 | Rispondi

  13. e allora buona vacanza e buona lettura. l’ultimo mi ha incuriosito! mi sa che prima o poi sarà mio.
    (ah… si potesse dire la stessa frase di un uomo!) 🙂 vabbè… scherzo eh… 😉

    Commento di Sonia | 1 settembre 2011 | Rispondi

  14. Aiuto???
    Honolulu non è come pensavi?? Ahahhahhah…
    Dovevi andare nel Salento: non dire che non ti avevo avvisato! 🙂

    Commento di Rory | 1 settembre 2011 | Rispondi

  15. embè… sono riusciti ad acciuffarti per qualche piuma superstite (??) o sei annegato??!
    se tu avessi scelto qualche bella isola del tirreno sarebbe stato meglio… le impepate di cozze sono buonissime.. :-PP
    torna, sto nido aspetta a tte !!

    Commento di 1,2,3stella | 3 settembre 2011 | Rispondi

  16. Si ok sei partito sei rientrato e tra un pò riparti……..ma domenica per favore non darci buca ok, perchè con Mattia abbiamo già fatto lo zainetto per arrivare a Roma…. 😆

    E poi magari si aggiunge il Cavaliere, la nostra Ifi sicuro, Follettina, magari e Rory e tutti quelli che vogliono unirsi con prole o senza………….se ci date l’ok magari decidiamo dove, anche se il parco non sarebe male con i panini come a Pasqueltta, visto il posto per giocare senza rompere a nessuno…………………… 😯

    No, dico Aquila, non fare il volatile pinocchio……….cerca di mantenere….e comunque se non arrivi, la proposta è valida lo stesso per gli altri…su su che l’estate sta per terminare e le scuole per riaprire….su su un pò di buona volontà che così ci vediamo anche di persona e non solo via internet….

    baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii notteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee 😀

    Commento di kate | 4 settembre 2011 | Rispondi

  17. buon rientro.
    un sorriso notturno e assonnato 😉

    Commento di maria | 5 settembre 2011 | Rispondi

  18. Allora? Sei tornato dalla fantasmagorica vacanza?? 🙂
    Vogliamo tutti i particolari!! 🙂

    @ Kate: mi farebbe piacere unirmi a voi. Ma allo stesso parco di pasquetta?
    Fatemi sapere e poi vi do conferma, non so ancora cosa inventarmi! 🙂
    Sarà il caso di dirgli la verità?? Mah! 🙂

    Commento di Rory | 5 settembre 2011 | Rispondi

  19. Il parco era Villa Panfili , ma va bene qualunque…poi decideremo, certo che ci fa piacere e quello che puoi dire non saprei, non so come ti senti di comportarti….però ci teniamo aggiornati……………………
    wow sarebbe stupendo conoscere anche te, tanto io e mio figlio veniamo da fuori Roma in bus poi ci troviamo tutti li e decideremo posto e ora….

    baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    Commento di kate | 5 settembre 2011 | Rispondi

  20. Cercavo il commento di Canale Mussolini, ma non c’è. Ricordavo male.

    Commento di lettricetecnologica | 8 luglio 2016 | Rispondi

  21. Quanta nostalgia di quei tempi …. REALE NOSTALGIA, di quando qui ci aprivamo il cuore, mentre il sole si fermava per noi e il mondo era altro, senza le infamie dell’ isis, gli sgozzamenti, le torture, gli attentati, senza le malattie di @Aquila, di @Rory … senza la scomparsa dal web di @Sabby, senza ambasce, ma solo il desiderio di sentirci, condividendo lo stesso sentimento, più veri, meno mortali su questa Terra ! 😐

    Commento di cavaliereerrante | 9 luglio 2016 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: