Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Una bella serata

Quella di ieri è stata una bella, tranquilla e serena serata.

Siamo tornati a casa dal centro estivo verso le sei e mezza.

Ho fatto la doccia mentre la piccola metteva/toglieva/metteva le figurine dal suo album.

Abbiamo mangiato ottimi spaghetti al pesto fatto in casa. Si stava bene in salotto, senza maglietta: il caldo non era eccessivo e non c’era nemmeno la solita umidità padana.

Dopo cena siamo usciti in bicicletta, destinazione gelateria, dove la piccola s’è pappata un cono da due euro, che gocciolava da tutte le parti (io no, non brucio sufficienti calorie per permettermi il gelato più di una volta la settimana).

Poi abbiamo fatto un giro per il paese, per finire a vedere una partita di calcetto. L’aria era fresca, non sembrava nemmeno di stare in terra padana (a parte le zanzare, ma la prossima volta prenderemo gli opportuni accorgimenti).

Alle dieci e mezza a letto, stanchi tutti e due (anche se per motivi diversi) e un sonno senza interruzioni fino a stamattina.

Basta ormai poco per noi cinquantenni…

Arriverà un giorno in cui ricorderò con nostalgia questi momenti, lo so. Per il momento li “capitalizzo”.

21 giugno 2011 Posted by | Notizie dal mondo fatato, Un po' di me | , | 13 commenti