Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Help!

Sapevo che prima o poi sarebbe arrivato questo momento.

Arriva per tutte le donne, deve essere un fatto genetico.

Non si scappa.

Quindi, ero cosciente che sarebbe arrivato anche per la piccolina, soltanto che speravo passasse ancora qualche anno.

Già, perché non è facile abituarsi a questa cosa: vedere la tua bambina che diventa una donna. E rendersi conto che d’ora in avanti non avrai più a che fare con una bambina, ma con una donna.

E d’ora in avanti, a cadenza fisse, ti troverai di fronte anche a questo problema.

E non ci sono santi che ti possono aiutare in quei momenti lì, che si ripeteranno sempre più spesso.

E un papà si sente disarmato, non sa che dire e che fare.

Che volete? Cosa va la vita…

Come dite? Di cosa sto parlando?

Ma mi sembra ovvio: in questo fine settimana la piccolina ha iniziato a fare la classica domanda da donna:

“A cosa pensi?”

Vabbeh, consoliamoci con questa.

Zigzagando su e giù, ho trovato questa:

Annunci

9 marzo 2011 - Posted by | Notizie dal mondo fatato | ,

15 commenti »

  1. AHAHAHAHAH! Grande fatina!!! Benvenuta tra di noi 😀

    Commento di Martina | 9 marzo 2011 | Rispondi

  2. Ho l’impressione che per diventare donne ci voglia un po’ di più, comunque è già un inizio 😉

    Grande fatina davvero, non vedo l’ora di conoscerla!

    Commento di Ifigenia | 10 marzo 2011 | Rispondi

  3. Gli unici uomini che sanno fare un caffè decente sono i baristi. Del bar dove vado io a fare colazione prima di entrare in ufficio. Uomini che mi consolano, mi coccolano, ci capiamo con un solo sguardo… ora non so, avrei dovuto sposare un barista o dovrei aprire un bar?

    Non faccio più quella domanda da… tempo. Ho capito che in generale gli uomini non pensano a niente o che quello a cui pensano mi fa girare le scatole…

    umore evanescente… occhio… ringhio e mordo.

    Commento di Maria | 10 marzo 2011 | Rispondi

  4. ah ecco! Mentre leggevo pensavo fosse ancora un po’ piccola per quello che avevo inteso io :mrgreen:

    Commento di anto | 10 marzo 2011 | Rispondi

  5. Il caffè da noi lo faccio io. T’ho detto tutto!

    “Eutanasia del cuore” é bellissima come immagine ma questa canzone è troppo nostalgica oggi. Ma quanti anni ha tua figlia?
    Ciao mr. mandarino.
    La cozza! 🙂

    Commento di Mamma non basta | 10 marzo 2011 | Rispondi

  6. Niente, via. Io sono un uomo. Non solo non faccio questa domanda, ma mi fa venire l’orticaria, quando me la sento dire…
    Speriamo le passi! 😉

    Commento di Grimilde | 10 marzo 2011 | Rispondi

    • Martina: non ci trovo niente da ridere.
      Ify: ovvio che questo non basta per diventare donna. Deve combinarne ancora di moooooooooolto peggio!
      Maria: un barista potrebbe offrirti solo il caffè. Un cuoco tutto il menù…
      Anto: che avevi capito?
      Mammaetc.: il caffè lo fai tu? Naaaaaaaaaa…………… Comunque la piccolina (per modo di dire) è nata nell’estate in cui il fantastico governo Prodi introdusse l’euro.
      Grimilde: meno male una donna che non fa di queste domande!

      Commento di aquilanonvedente | 10 marzo 2011 | Rispondi

  7. quello che volevi che si equivocasse :mrgreen:

    Commento di anto | 10 marzo 2011 | Rispondi

  8. Io incentiverei equivoci?
    Naaaaaaaa………….

    Commento di aquilanonvedente | 10 marzo 2011 | Rispondi

  9. Devo ancora trovarlo un uomo che sappia offrirmi “tutto il menù”.

    Commento di Maria | 10 marzo 2011 | Rispondi

  10. YESSSS!!! Faccio il caffè e non solo…ma non faccio certe domande. La tua piccola ha l’età della mia casa…Mio figlio ha due anni di più e mia figlia ha 3 anni di meno (della tua)…
    In ogni caso, preparati a ben altre domande e osservazioni. I bambini sono tremendi…crescendo!

    Commento di Mamma non basta | 10 marzo 2011 | Rispondi

  11. Adoro chiedere “a cosa stai pensando?” … niente da fare son donna fin nelle ossa!

    Commento di solindue | 10 marzo 2011 | Rispondi

  12. Toccato un nervetto, eh… solo perché quando vi si fa quella domanda non sapete mai cosa rispondere… 😀
    E per quanto riguarda Prodi… veramente ha seguito una direzione europea inevitabile, non è che l’euro se l’è inventato lui… (ora aspetto la reazione alla provocazione 🙂 )

    Commento di Martina | 10 marzo 2011 | Rispondi

  13. Ahhhhhhhhhhhhhhh e pure io avevo capito male….voglio vedere se quando arriverà quel momento farai il simpaticone così…..
    e comunque nel post c’è un errore di distrazione…prego corregga Aquila non vedente 😆

    A me la cosa che eccita di più tra quelle che fai è…..ma la torta di mele caro 😉

    Commento di kate | 10 marzo 2011 | Rispondi

  14. Oh … Amico mio !
    L’ ho sempre immaginato … “ti puzza la vita facile” … non si scappa !
    Senza ‘sassate in fronte’, per quanto femminili, non puoi vivere, eh ???

    Commento di cavaliereerrante | 11 marzo 2011 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: