Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Manuale d’am3re

E’ ormai risaputo (ma ahimè, non ancora universalmente accettato), che le cose importanti nella vita di un essere umano sono tre: mangiare e dormire.

Purtroppo, a due di queste tre cose, cioè mangiare e dormire appunto, spesso occorre sottrarre un po’ di tempo, per dedicarlo alla famiglia, ai divertimenti, alla lettura e, purtroppo, anche al lavoro (c’è chi sottrae tempo anche alla terza cosa, e in questo modo poi accadono le disgrazie alle quali assistiamo quotidianamente nel mondo).

Accade quindi che l’amore si fa largo inaspettatamente, sotto le più diverse spoglie, qualche volta provocando anche qualche guaio.

Questo film di Giovanni Veronesi sviluppa tre gradevolissime storie che hanno per protagonista la terza cosa importante della vita, in tre momenti distinti dell’esistenza umana: giovinezza, maturità e oltre.

Nel primo episodio, Riccardo Scamarcio riesce perfino a trattenere entro limiti accettabili il suo sguardo da trota grigliata. Il merito a mio parere va al regista, a Laura Chiatti e Valeria Solarino, nonché alla compagnia di buontemponi toscani che sono un vero e proprio sollazzo.

Il secondo episodio, protagonista Carlo Verdone e Donatella Finocchiaro, si apre con una vera e propria performance comica dei due attori che mi ha fatto piangere dalle risate.

Senza soluzione di continuità si passa poi al terzo episodio, con due eccezionali interpretazioni di Michele Placido e Robert De Niro. De Niro è uno di quegli attori che recitano anche se stanno immobili.

E poi c’è lei: Monica Bellucci.

Come definirla?

Uno scorcio di paradiso mandatoci sulla terra per farci assaporare quello che può attenderci dopo, se facciamo i bravi prima.

La cappella sistina del genere femminile.

La prova che il buon Dio quando ci si mette fa proprio le cose per bene.

Vabbeh, mi fermo qui.

Un grazioso film, che fa trascorrere serenamente un paio d’orette.

Prima di tornare al lunedì, ai TG e a tutte le disgrazie di questo bislacco mondo.

Consoliamoci con questa, poso conosciuta ma molto bella.

27 febbraio 2011 Posted by | Film | | 24 commenti