Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Vorrei insegnare…

Vorrei riuscire a insegnare a mia figlia che non sempre le parole giuste sono quelle che ricevono più applausi. Che se vuole leggere un bel libro, non sempre deve andare a vedere le classifiche di quelli più venduti.

Vorrei riuscire a insegnare a mia figlia che le cose devono avere un giusto costo, che è anche determinato dal lavoro umano, che deve avere una giusta retribuzione, che non può essere mille volte tanto rispetto a quello che serve per vivere. E se sarà tanto fortunata da poter guadagnare cento volte più di quello che le serve, che spilli i soldi ai ricchi e trovi il modo di aiutare i poveri.

Vorrei riuscire a insegnare a mia figlia a diffidare dei santoni, di quelli che credono di avere la verità in tasca, ma di prestare attenzione a quelli che esprimono dubbi.

Albert Bruce Sabin (1906-1993)

Vorrei ricordare a mia figlia che Albert Bruce Sabin, che inventò il vaccino anti-poliomelite, non lo brevettò mai e non guadagnò un soldo dalla sua scoperta, continuando a vivere del suo stipendio. “E’ il mio regalo – disse – a tutti i bambini del mondo“. E vorrei pure ricordarle, per quando sarò troppo vecchio e rincoglionito per ripeterglielo, che lo stesso Sabin disse: “Non dobbiamo morire in maniera troppo miserabile. La medicina deve impegnarsi perché la gente, arrivata a una certa età, possa coricarsi e morire nel sonno senza soffrire“.

Mi sono sorte spontanee queste riflessioni il giorno dopo avere visto alcuni frammenti della trasmissione Vieni via con me di eri sera.

Qualche passaggio del sermone di Saviano; una buona metà della tiritera di Benigni; il duetto finale tra Fazio e Saviano. Quale aperitivo, mi ero pure sorbito l’articolo di ieri su Repubblica dello stesso Saviano che, al riparo del suo contratto con la Mondadori, scriveva che insomma… mica è colpa sua se i compensi televisivi sono rapportati agli spot pubblicitari. E di spot pubblicitari nella sua trasmissione ne erano stati prenotati tanti…

E la sua “macchina del fango” è già stata studiata da Nando Dalla Chiesa nel suo libro del 1990 “Dizionario del perfetto mafioso“.

Insomma, mi ha dato fastidio questo anti-berlusconismo da operetta. Molto.

http://www.youtube.com/watch?v=BO7Cfe_uRTw

P.S.: mi spiace, ma sono costretto, per un po’ di tempo, a moderare tutti i commenti al blog, avendo ricevuto qualche visita discutibile, per fortuna bloccata dal filtro anti-spam. La cosa non riguarda nessuno dei frequentatori abituali di questo spazio.

Annunci

9 novembre 2010 Posted by | Notizie dal mondo fatato, Pensieri disarcionati, Sani principi, Storie ordinarie, Un po' di me | , | 35 commenti