Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Una voglia incontenibile…

Considerato che io da circa trentacinque anni non bevo più latte, se non nei suoi derivati di formaggi vari, yogurt, purè di patate, gelati, panna (moderatamente) – ma non frullati – da qualche giorno mi ha preso una voglia incontenibile di cappuccino del bar con brioche.

Io non faccio colazione al bar, perché appena sveglio c’ho fame, quindi faccio scaldare l’acqua del tè mentre faccio la doccia, così appena finita posso iniziare subito a mangiare.

Però stavolta m’ha preso questa voglia, di sedermi al tavolo del bar e farmi portare un bel cappuccino, magari con il cacao sopra e una bella brioche, di quelle tipiche da bar, insomma.

M’ha preso la voglia di immergere le labbra nella schiuma, piegando la tazza fino a sentire il cappuccino insinuarsi in bocca e scendere giù nel gargarozzo e poi addentare la brioche. E alla fine raccogliere la schiuma rimasta con il cucchiaino.

Anche adesso, che sono le nove e mezza di sera e ho già cenato, c’ho una voglia matta di cappuccino.

Strane voglie dei cinquanta… la mia costa soltanto un paio di euro.

C’è invece chi, in questo agosto agostano, vuole spegnere i suoi pruriti portandoci a votare quest’autunno, con una legge elettorale che fa schifo, fatta da un governo di centro-destra ormai alla frutta e tenuta in vigore da un governo di centro-sinistra che ha pagato il conto della cena di quello che l’ha preceduto.

Sono stato invitato a scrivere un post sulla crisi politica. Lo farò, non prima di avere concordato la parcella con la persona che me l’ha chiesto.

Nell’attesa, un pensiero stupendo…

11 agosto 2010 - Posted by | Questa poi..., Storie ordinarie, Un po' di me |

51 commenti »

  1. un cappuccino alle 9 di sera? 😕

    Commento di anto | 11 agosto 2010 | Rispondi

  2. mmhhh… che famina… però io devo ancora cenare… anzi, mò vado…

    Commento di Maria | 11 agosto 2010 | Rispondi

  3. Premesse. Prima, sono intollerante al lattosio, in tutte le sue forme e derivati. Non potete capire, e’ una condanna… non poter mangiare neanche il gelato 😦 Pero’ siccome e’ un’intolleranza e non un’allergia, armata di pastiglie di tutti i possibili intrugli erboristici per aiutarmi alla digestione, a piccole dosi, come ad esempio il delizioso cappuccino (soprattutto in Italia), uno strappo ogni tanto lo faccio.
    Invece agli intrugli della politica italiana non sono intollerante: sono allergica. Anche a piccole dosi, cio’ che hai scritto in neretto a me provoca una reazione allergica incontrollabile. Per questo parlo sempre meno di politica. Purtroppo e’ per questo incontenibile papocchio di governo fatto di criminali e puttanieri che siamo piu’ famosi all’estero. E questa e’ una condanna peggiore a quella di non poter mangiare il gelato…

    Commento di Martina | 11 agosto 2010 | Rispondi

  4. togliti lo sfizio, Aquila. basta così poco. e magari non c’entra niente con il tuo prossimo compleanno… magari… dico magari… è solo bisogno di CALCIO… sai a una certa ETA’…
    allora mi aspetto un prossimo post sulla crisi politica. mi sembra di capire che scrivere dei post sta diventando un mestiere remunerativo per te… Aquila esosa…

    Commento di Maria | 12 agosto 2010 | Rispondi

  5. mi hai censurata? Non mi sembrava di aver detto niente di importante! 😦
    dittatore! :mrgreen:

    Commento di a77 | 12 agosto 2010 | Rispondi

  6. Questa poi !
    Un Aquila appollaiata sul bancone di un Bar ?
    “Prego, cappuccino e cornetto” !
    E che ti hanno detto ????

    Ps. Sulla politica abbiamo ‘visioni comuni’ indissolubili, un pò meno sul PD !

    Commento di Bruno De Angelis | 12 agosto 2010 | Rispondi

  7. Cribbio!
    Ma siete taccagni!
    Manco uno che abbia detto: “Ma vieni che te lo offro io!”
    Io, se una persona scrivesse nel suo blog che c’ha una voglia matta, che so, di un’aragosta, le darei subito l’indirizzo di uno di voi…
    Eh, non bisogna essere spilorci!

    Commento di aquilanonvedente | 12 agosto 2010 | Rispondi

  8. meglio un caffè freddo o un bel gelato. Che devi fartene di un cappuccino pieno zeppo di latte? :mrgreen:

    Commento di a77 | 12 agosto 2010 | Rispondi

  9. aragosta?? considerando il luogo in cui vivo… che non ti salti in mente…

    Commento di Maria | 12 agosto 2010 | Rispondi

  10. @Aquila, tu, pur non vedendo, sei un rapace di razza ancora non modificata ! E, con me, andresti a nozze !
    Che sò, se tu mi chiedessi “Brù, cj ho ‘na fame da Aquila, me porti ‘n ber serpentone ( N.d R. Le aquile sono golosissime di rettili ) da magnjà” ?
    Altro che spilorcio, ho sottomano ( morta ovviamente, l’ ha acciaccata un camion, ma è ancora pressochè intera ) un bell’ esemplare di ‘Vipera bicorne’ che è una leccornia !
    A mie spese, te la porterei subito ‘di persona’ in padania !!!
    Fammi sapere quando !

    Commento di Bruno De Angelis | 12 agosto 2010 | Rispondi

  11. sinceramente, aquila, non mi sognerei mai di offrirti un cappuccino in Irlanda 😀 al limite qui ci scappa una stout, se proprio insisti, peccato che a me la birra non piace 😉

    Commento di Martina | 12 agosto 2010 | Rispondi

  12. e invece mi sa che proprio l’età porta a un cambiamento di gusti..
    Infatti anche a me da una certa “data” in poi.. ebbè son cascata nella trappola del cappuccio e cornetto quasi tutte le mattine!! E a Roma è un vero rito.. 🙂
    p.s. anche la birra.. prima non mi piaceva e ora mi piace!!

    Commento di dani | 12 agosto 2010 | Rispondi

  13. p.s. come vedi la politica l’ho proprio ignorata! Meglio il cappuccio ma a quest’ora nella mia passeggiata con dog ho preferito un ottimo gelato (ne sono golosissima).

    Commento di dani | 12 agosto 2010 | Rispondi

  14. Vedo vedo…
    Uno c’ha il serpente, l’altra la birra, l’altra ancora è allergica alle aragoste, l’altra poi si mangia il gelato.
    Ho capito, và… il cappuccino me lo devo prendere da solo…
    Forse domani mattina ci riesco.
    Saprovvi dire…

    Commento di aquilanonvedente | 13 agosto 2010 | Rispondi

  15. io adoro fare colazione al bar!!!
    sono più di vent’anni che la mattina esco per andare al bar,
    è un rito ormai….
    credo che la tua sia voglia di coccolarti!!!

    Commento di leamichedelsabato | 13 agosto 2010 | Rispondi

  16. non hai idea di cosa ho assaggiato poco fa! Altro che cappuccino!

    Commento di anto | 13 agosto 2010 | Rispondi

  17. Altro che cappuccino ?
    E che sarà ?
    Non facciamo ‘arrapare’ @Aquilachiedente, specie ora che si è rinchiuso nella sua mistica meditazione !

    Commento di Bruno De Angelis | 14 agosto 2010 | Rispondi

  18. anto, adesso hai stuzzicato la nostra curiosita’… 😉

    Commento di Martina | 14 agosto 2010 | Rispondi

  19. ok, sveliamo l’arcano 😉
    ho assaggiato i cannoli siciliani ripieni di gelato al caffè, alla stracciatella e al cioccolato

    Commento di anto | 14 agosto 2010 | Rispondi

  20. ok… stavo per svenire… certe cose non puoi scriverle senza un preavviso…
    😀

    Commento di Martina | 14 agosto 2010 | Rispondi

  21. @Anto, hai solo assaggiato ?
    E perchè ?
    Se i ‘cannoli’ erano tanto buoni, non potevi mangiarteli completamente ?
    O ne hai lasciato il rimanente per il nostro @Aquilameditante ?
    Con la fame che il digiuno mistico gli impone, lui adrà a nozze anche con i resti !

    Commento di Bruno De Angelis | 15 agosto 2010 | Rispondi

  22. ne ho assaggiato un pezzettino di ognuno
    ps:buon ferragosto

    Commento di anto | 15 agosto 2010 | Rispondi

  23. Ed il resto, l’ hai lasciato per il nostro @Aquilapregante ?
    Buon Ferragosto a te, ed a tutti i simpaticissimi interlocutori di questo bellissimo Blog !

    Ps. @Aquila, Amico mio !
    @Ifi è tornata e tu nemmeno l’ hai salutata ?

    Buon Ferragosto
    anche a te
    ed alla tua Piccola !

    Commento di Bruno De Angelis | 15 agosto 2010 | Rispondi

  24. Beh, è passato anche questo ferragosto.
    Ora prepariamoci al natale…

    Commento di aquilanonvedente | 16 agosto 2010 | Rispondi

  25. aquila, lo sai come si dice da noi??
    “austo capo r’ vierno”…tradotto significa agosto è il principio dell’inverno!
    buona giornata!

    Commento di leamichedelsabato | 16 agosto 2010 | Rispondi

  26. credo si dica ovunque :mrgreen:
    insomma questo cappuccino l’hai preso o no?

    Commento di anto | 16 agosto 2010 | Rispondi

  27. E dov’ero io durante tutta questa bella discussione? Dov’ero io, proprio io, che sono una sacerdotessa della religione del cappuccino e cornetto? Sacerdotessa sì, ma già che Anto ha lanciato il guanto di sfida, potrei convertirmi alla religione dei cannoli alla siciliana multigusto, o magari potrei abbracciarle entrambe senza bisogno di rinunce e conversioni, sono sicura che siano due religioni compatibili.

    Aquila, posso offrirti la colazione? Cappuccino e brioche (io consiglio la ciambella) e poi di corsa alla pasticceria siciliana.

    Buona giornata! 😉

    Commento di Ifigenia | 16 agosto 2010 | Rispondi

  28. Nella mia città si dice: “Faraddi li Candareri, a fora li brasceri”.

    Commento di Maria | 16 agosto 2010 | Rispondi

  29. :mrgreen:

    Commento di anto | 16 agosto 2010 | Rispondi

  30. Ancora a digiuno di cappuccino e briosssss sto…
    Vita grama…

    Commento di aquilanonvedente | 16 agosto 2010 | Rispondi

  31. Stamattina visto che l’ufficio era chiuso, eD ero a casa, ho fatto un cappuccino super con 2 dita di schiuma e brioche al cioccolato scaldata nel fornetto al mio bimbo. Inutile dire che sogghignavo pensando alla tua invidia 😛

    Commento di Simone da Sesto | 16 agosto 2010 | Rispondi

  32. ops, quella sopra ero io non mi sono accorta che c’era memorizzato il pargolo (colui che si è goduto il cappuccino):-)

    Commento di ami | 16 agosto 2010 | Rispondi

  33. Ami: ahahah!!!
    Spero che almeno fosse buono.
    Maria: traduzione per i circa 60 milioni di persone italiane?

    Commento di aquilanonvedente | 16 agosto 2010 | Rispondi

  34. Buonissimo, ho imparato a farli aiutando mio zio che ha un bar e ho pure la macchinetta tipo bar… a volte riesco addirittura a fare un cuore con la schiuma!!! Cosa non si fa per i figli!! Almeno stai a rosicà??? :mrgreen:

    Commento di ami | 16 agosto 2010 | Rispondi

  35. ho preso un bel cappuccino con tanta schiuma e spruzzata di cacao nel bar dientro casa al mio risveglio (verso le 12). oggi non lavoro. niente brioche (o briosss o croissant).

    la traduzione è lunga. la notte fra il 14 e il 15 agosto c’è una festa nella mia città che si chiama “I candelieri”. la frase vuol dire che una volta che sono passati i candelieri (ferragosto) bisgna tirar fuori i bracieri (con cui nel passato ci si riscaldava e con cui ancora certe famiglie della parte storica della città si scaldano nei mesi freddi).

    Commento di Maria | 16 agosto 2010 | Rispondi

  36. perchè lei cos’è? africana? austriaca? :mrgreen:

    Commento di anto | 16 agosto 2010 | Rispondi

  37. Quell’improvvisa voglia di un cibo che non hai mai mangiato ha una sola spiegazione e si chiama “stato interessante”. Aquila, sei incinto.
    La colazione migliore del mondo, a mio gusto, è quella che ho mangiato in due alberghi svizzeri, in due vacanze diverse. Ti dò un assaggio di quella di ieri, tanto per convincermi che le vacanze sono finite: latte e caffè al tavolo, poi self service a volontà di: pane dolce, pane salato, pane coi semi, pane nero, pane giallo, pane marrone, burro, cereali, formaggio, salumi, salmone affumicato, anguria, ananas, macedonia, yogurt, marmellate, -quella di albicocche fatta in casa- miele… another else? Dimenticavo! una marmittona piena di panna montata che veniva voglia di metterci dentro tutta la faccia.
    Stamattina il caffelatte con pane marmellata aveva un’aria così squallida. Ora vado a pesarmi.

    Commento di silvia | 16 agosto 2010 | Rispondi

  38. 😯
    che annuncio!

    Commento di anto | 16 agosto 2010 | Rispondi

  39. @Aquila, Amico mio e dei Picchi impervii dei Monti, Amico di recente del ‘Cappuccino & Cornetto’ ( a tanto, ti ridussero le tue mistiche meditazioni ‘sine cibo’ ??? ), volevo avvertirti che questo è uno dei miei ultimi interventi col mio vero nome . Appena informato tutti i bloggers chee seguo con affetto, assumerò anch’ io un ‘Nick’ che sento appropriato .
    Per te, tuttavia, non sarà arduo riconoscermi !
    Poichè cavalcammo insieme un tempo per lande sperdute e tu mi osservavi dall’ alto .
    O meglio “dal settentrione”, essendo la ‘padania’ a Nord del Lazio .

    Commento di Bruno De Angelis | 16 agosto 2010 | Rispondi

  40. Mà chissà!!??!! 😯

    Commento di ami | 16 agosto 2010 | Rispondi

  41. altro annuncio: nuovo blogger in arrivo 😉

    Commento di anto | 16 agosto 2010 | Rispondi

  42. Nuovo ‘blogger’ @Anto ?
    Se pensavi a me erravi anche tu come me !
    Nò, mi spinse di qua una diceria dell’ untore su tale @Aquilanonvedente ! In base a cui sembrerebbe che egli si sia rinchiuso in mistica meditazione, in vista dello scoccare prossimo dei suoi 50 anni!
    Io la conobbi, un tempo non lontano, quell’ Aquila incorrotta e mi chiedevo : è possibile mai che un rapace aggressore degli empirei spazi si sia ora cotanto abbacchiato ? Ed abbioccato al punto di implorare un “cornetto & cappuccino ? Lui che saziava gli artigli del sangue della preda ed il becco aguzzo nella ‘carne appena spolpata’ dall’ agonizzante bestia ???

    Commento di Cavaliere Errante | 17 agosto 2010 | Rispondi

  43. quindi hai solo adottato un nick?

    Commento di anto | 17 agosto 2010 | Rispondi

  44. vorei adottarla io….!!!
    anto vieni da me!!!
    con cannoli, cassate, frutta martorana,
    ecc… 🙂

    Commento di leamichedelsabato | 17 agosto 2010 | Rispondi

  45. Sì, un “nick” e presto un avatar, se mi sarà consentito !
    Ma ora che lo risento, non ho dubbio alcuno !
    @Aquilanonvedente, è sempre lui !
    Nè diceria poteva esser più bugiarda di quella che lo voleva abbacchiato !
    I Cinquanta ? E’ un’ età bellissima, quando la si sappia indossare con il suo inconsueto stile !

    Ps. @Amichedelsabato : e la linea ? Temo che “cornetti & cassate & frutta martorana” non adjuvant, ahimè, a mantenerla scattante e fascinosa !

    Commento di Cavaliere Errante | 17 agosto 2010 | Rispondi

  46. madòòòòòòòòòòò
    ho capito male, non si può? :mrgreen:

    Commento di anto | 17 agosto 2010 | Rispondi

  47. mmmmh io la schiuma del capuccino la raccolgo con il cucchiaino prima di berlo…non ho mai provato a farlo dopo, mi vien da pensare che non ne rimanga a sufficienza da soddisfare il palato, o comunque è mischiata con il caffè e tutta quel cacao in polvere sopra non lo si riesce ad assaporare bene.
    Poi la brioche la mangerei prima di bere il cappuccino, sennò poi ti rimane nella strozza, come la butti giù?
    Quindi le fasi che ti consiglio:
    Schiuma con cucchiaino;
    Brioche;
    Far scendere giù nel gargarozzo, finalmente dopo tutti questi anni, il cappuccino.
    😉

    Commento di Maria Emma | 18 agosto 2010 | Rispondi

  48. ma allora sto cornetto e cappuccio lo stai prendendo ogni mattina .. o no? Io sì!! E si vede pure… 😦

    Commento di dani | 18 agosto 2010 | Rispondi

  49. Non sono ancora riuscito a togliermi lo sfizio, né raccogliendo la schiuma prima né dopo.
    Me misero…

    Commento di aquilanonvedente | 18 agosto 2010 | Rispondi

  50. Misero ?
    Ho sempre pronto, poichè rapace sei, quella ‘vipera bicorne’ conservata in frigo nel castello .
    Vengo da te a portartela ?

    Commento di cavaliereerrante | 18 agosto 2010 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: