Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Dentista, ma quanto mi costi?

Venerdì scorso ho portato la piccolina al suo primo appuntamento con il dentista.

Premesso che io soffro da sempre di dentistofobia, pensavo che la cosa sarebbe stata traumatica anche per lei, invece è filata via liscia come l’olio.

Il cavadenti le ha spiegato passo-passo quello che le avrebbe fatto, lei non ha sentito dolore e non ha mosso un’unghia durante tutto il trattamento.

All’uscita si presentava tutta soddisfatta, con la bocca un po’ storta a causa dei postumi dell’anestesia e un po’ più grande di quando siamo entrati.

E mi ha presentato subito il conto:

1) tanto per cominciare un gelato (“Perché anche a te l’ha preso la nonna la prima volta che sei andato dal dentista, me l’hai detto tu” – quando imparerò a stare zitto sarà sempre troppo tardi);

2) in secondo luogo una visita all’edicola con l’acquisto di una confezione contenente un album di Piggley Winks e una serie infinita di figurine che mi hanno riempito la casa per giorni e giorni (“Perché sono stata brava”);

3) in terzo luogo un’uscita in pizzeria (“Perché sono passate due ore e posso masticare anche dalla parte del dente aggiustato”);

4) in quarto luogo due partite a bowling (Di questa non le ho neanche chiesto la motivazione, perché ormai c’avevo rinunciato).

La fattura del cavadenti sarà sicuramente inferiore.

Ora mi chiedo: quando le metteranno una capsula, cosa mi chiederà in cambio? Un’automobile?

5 Maggio 2010 Posted by | Notizie dal mondo fatato, Storie ordinarie | , | 10 commenti