Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Amicizia e gelosia: brevi considerazioni al crepuscolo del 49° anno di vita

Devo approfondire i miei studi sulla psicologia umana, con le relative varianti della psicanalisi, della psichiatria e della psoriasi.

L’altro giorno, cazzeggiando qua e là per casa, mi tornava in mente una discussione avuta anni fa con un mio amico. L’oggetto del discutere era il seguente: “Un uomo e una donna possono essere amici, anche intimi, senza che vi siano implicazioni sentimentali e/o sessuali?”

A dire la verità non ricordo più quali fossero le rispettive posizioni in materia, ma visto che la discussione fu particolarmente lunga, penso che avessimo opinioni differenti (a meno di non essere stati due deficienti).

Questo problema mi è appunto tornato in mente pochi giorni fa, formulandolo però in maniera diversa: “Può esistere l’amicizia tra un uomo e una donna, anche molto forte e intima, senza che questa abbia risvolti sentimentali e/o sessuali?”

La differenza è ovvia: nel primo caso si da’ per scontato che un uomo e una donna possano essere amici; nel secondo caso la cosa viene messa in dubbio.

Ora, leggo che in psicologia l’amicizia viene definita come un rapporto diadico selettivo, stabile e reciproco, cioè un rapporto a due, non casuale, tendenzialmente durevole e improntato a un rapporto paritario.

Un rapporto di questo tipo contempla anche forme di gelosia? Sì.

La gelosia nei rapporti di amicizia ha caratteristiche diverse da quella presente nei rapporti amorosi? Parlando dell’amicizia tra persone adulte e di sesso diverso, ritengo che la matrice della gelosia sia identica.

Poi ho letto casualmente un testo di psicologia, che parlava di due questioni relative all’amicizia tra adulti: il suo rapporto con il matrimonio e la possibilità di essere vissuta tra persone di sesso diverso.

Ho scoperto che eminenti filosofi, da Aristotele a Nietzche, hanno giudicato la donna incapace di amicizia e questa idea ha permeato anche la cultura moderna, dove si pensa che l’amicizia si addica soltanto al genere maschile.

Per quanto riguarda l’amicizia tra un uomo e una donna, alcuni studiosi l’hanno reputata possibile ma rarissima, altri addirittura impossibile.

E’ un tema interessante, vedrò di approfondirlo.

Ora necessito di una camomilla e di un letto sul quale riposare le mie stanche membra.

Alla prossima.

 

24 agosto 2009 - Posted by | Amici, Storie ordinarie | ,

11 commenti »

  1. Prima di tutto spiegami una cosa, se vuoi e puoi.
    Cosa intendi per “cinsiderazioni”?
    Tempo fa mi hai consigliato di guardare nel vocabolario.
    Ecco… non trovo niente…

    Commento di melania | 25 agosto 2009 | Rispondi

  2. p.s. firmato da Aquila?
    mmmhhh…

    Commento di melania | 25 agosto 2009 | Rispondi

  3. ste “cinsiderazioni” mi lasciano un po’ perplessa, però l’amicizia uomo-donna – seppure magari difficile da tenere al riparo da altri “pensieri”- credo sia una cosa grandiosa.. Cresciuta con 2 fratelli, sono spesso stata il quinto uomo con i miei amici, es quelli del liceo.. non c’è invidia.. spettacoloooo !!!

    Commento di 1,2,3stella | 25 agosto 2009 | Rispondi

  4. Genitori e figli, fratelli e sorelle, cugini e cugine, amiche e amici….. Tutti i rapporti umani sono difficili da gestire perchè ognuno ha la propria personalità e il proprio carattere e non sempre si è disposti ad un compromesso.
    Per incrinarli basta niente, per riaggiustarli non può bastare una vita!
    Comunque io non escluderei a priori la possibile esistenza di un’amicizia vera e sincera tra uomo e donna.
    La mia esperienza conta poco, però!

    Commento di a77 | 25 agosto 2009 | Rispondi

  5. concordo con anto, nei rapporti umani c’è un mondo che ti porti dietro e che ti fa essere quello che sei ma che4 spesso entra in conflitto con l’altro, non c’è niente di più complesso che le relazioni fra persone…
    l’amicizia tra uomo e donna può esistere a patto che non ci sia desiderio sensuale tra i due..
    o anche se si è stati già insieme a volte si ci riscopre buoni amici…

    Commento di aquilotta71 | 25 agosto 2009 | Rispondi

  6. hai corretto…
    così non vale, però…

    uno dei miei attuali migliori amici è il mio ex marito.
    mi conosce e mi vuole bene.
    abbiamo confidenza, ma non più come prima, ovviamente.
    non c’è più l’attrazione fisica che renderebbe complicata l’amicizia.
    ma so che posso contare su di lui e lui su di me.

    l’amicizia è sempre rara e complicata, quella vera intendo.
    fra uomo e donna forse lo è ancora di più.
    capita anche che si crei un rapporto asimmetrico, dove uno dei due prova per l’altro qualcosa di diverso dalla semplice amicizia.

    Commento di melania | 25 agosto 2009 | Rispondi

  7. Sono scettica, ma non la escludo. A me è capitato che uno dei due si facesse coinvolgere troppo, trasformando tutto; ma non sempre quel qualcuno era la donna, mi dispiace per gli eminenti filosofi, da Aristotele a Nietzche…

    Commento di linda | 25 agosto 2009 | Rispondi

  8. non so come ma sono arrivata a questi tuoi post di un po’ di tempo fa,
    ma sai che sono molto belli!!
    questo per esempio è interessante, con tante cose da dire,
    io ci credo all’amicizia tra uomo e donna, ma sai quando? quando non c’è attrazione,o fini di natura sensuale..non so come definirli!!…
    allora quello che ne nasce è sincero.

    Commento di aurora267 | 29 aprile 2010 | Rispondi

  9. ti avevo già commentato caro aquila@ che bella coincidenza!!
    esiste l’amicizia, e non guarda il sesso dell’altro, forse sai cosa succede a volte? a me è successo, che è talmente grande l’amicizia che si scambia per amore con il rischio poi di rovinare tutto!

    Commento di aurora267 | 4 luglio 2010 | Rispondi

  10. Ciao, sono amica di un uomo da quasi otto anni.Non ci sono implicazioni di tipo sessuale anche per ovvie ragioni di distanze, di tipo sentimentale probabilmente nemmeno,ma si, un po di gelosia c’è. Ora sono la sua migliore amica, lui il mio. Se un’altra mi scalzasse dal mio ruolo di privilegio di certo ne soffrirei, potrei pure farmi da parte,ma…spero non accada. Lui è un punto fermo della mia vita e io della sua. Max Pezzali cantava “se sei amico di una donna non ci combinerai mai niente…non vorrai rovinare un così bel rapporto”.
    Ciao ciao 🙂

    Commento di Luisa G. | 15 Maggio 2012 | Rispondi

  11. eccomi aquila…che dirti? Il calabrache…ci ha provato subito e l’uomo comunque ci prova…sta a noi la scelta. La mia scelta è stata ovvia. L’amicizia poi è stata grande profonda, quasi morbosa…io però non ero gelosa, perchè lui (uomo di potere) mi lasciava gestire gran parte dei suoi amori, amanti, amiche…insomma…ero il suo alter ego. Poi ha trovato un’amica che gli ha permesso il calabrache, bene….non occupa più il posto di gran potere, è peggiorato sia fisicamente che intellettualmente…e…quello che abbiamo vissuto noi due….questa se lo sogna. E poi lei era quella che non l’avrebbe mai cambiato….già.

    Commento di lali1605 | 27 aprile 2017 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: