Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Piacevoli sensazioni…

Avendo in previsione un week-end da “orso” (cioè minimizzando al minimo le uscite), ho deciso di anticipare la spesa settimanale al venerdì pomeriggio.

Così ieri l’altro verso le sei mi sono recato al supermercato e ne sono uscito verso le sette e mezza, alleggerito di circa 83 euro (e pensare che dovevo comprare poca roba…) e un cartone di acqua minerale in omaggio (meglio di niente…).

spazzolino

Tra le “sforature” rispetto alla lista preparata coscienziosamente nel pomeriggio, c’è stato lo spazzolino da denti.

Per la prima volta mi sono accorto che nei supermercati ci stanno quasi più tipi di spazzolini da denti che partiti sulle schede elettorali. E come per i partiti, pensavo che in fondo uno vale l’altro, ma non riuscivo a decidere quale acquistare. Alla fine ho scelto uno spazzolino che aveva le setole di colori diversi ma, a differenza degli altri, le setole erano disposte in modo da creare diverse figure geometriche.

Oggi dopo pranzo mi sono ricordato dell’acquisto e ho utilizzato il nuovo spazzolino.

Che devo dire: è stato quasi un orgasmo.

Sì, perché questa strana disposzione delle setole crea piacevolissimi effetti sulle gengive. Anche se lo spazzolino viene mosso dall’alto in basso, è come se le setole effettuassero una miriade di movimenti tutti diversi tra loro. Inoltre il dorso “rugoso” massaggia pure l’interno della guancia.

Insomma, una piacevolissima sensazione.

Basta poco a volte…

24 Maggio 2009 Posted by | Diavolerie tecnologiche, Storie ordinarie | , | 20 commenti