Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Delara Darabi

delara-darabi

Ho già avuto modo di parlare di quello splendido libro che è LA CHIMERA di Sebastiano Vassalli.

Orbene, c’è una parte del libro che colpisce, forse più di tutte: è il racconto della notte nella quale Antonia, la cosiddetta “strega di Zardino”, dopo la sentenza di morte (che lei ignora sia stata emessa), viene violentata dai suoi carcerieri.

Una pagina scarsa basta a Vassalli per imprimerci nella memoria un’immagine che è difficile da scordare.

Questo mi è tornato in mente quando ho letto sui giornali che Delara Darabi è stata impiccata in Iran qualche giorno fa e che prima di morire i suoi carcerieri le hanno fatto fare una telefonata alla madre, quale ultimo segno di disprezzo.

Delara è stata in carcere ad aspettare per sei anni e noi non sapremo mai cosa le è successo.

4 Maggio 2009 - Posted by | Guerra al terrore | ,

5 commenti »

  1. 😦

    Commento di 1,2,3 stella | 5 Maggio 2009 | Rispondi

  2. Mi stai facendo venir voglia di rileggere “La chimera”. Sono passati diversi anni e lo ricordo solo a grandi linee, magari adesso lo leggerei con più consapevolezza rispetto al passato.
    Prima però dovrei cercarlo dentro qualche scatolone. Chissà dove sarà finito con esattezza!

    Commento di a77 | 5 Maggio 2009 | Rispondi

  3. Un pensiero atroce, pensare a quello che l’è successo.
    Non ho letto “La chimera” e a questo punto voglio leggerlo.

    p.s. pensi davvero che sia colpa della mia parrucchiera? provo a cambiare?

    Commento di melania | 5 Maggio 2009 | Rispondi

  4. Son capitata qui passando da Melania e trovo il tuo blog molto interessante e con parecchi spunti riflessivi, non per ultimo quello di questo libro che non ho letto e che penso faro’
    Un caro saluto
    Dona

    Commento di Dona | 7 Maggio 2009 | Rispondi

  5. ho sentito anch’io la notizia : vergognoso!

    Commento di ali | 8 Maggio 2009 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: