Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

I dieci comandamenti, le donne e via dicendo…

comandamenti1Di Fernando Savater avevo già letto qualcosa diversi anni fa (La politica spiegata a un figlio, o roba del genere) e non mi aveva entusiasmato. Alcuni giorni fa, in persistente crisi mistico-culinaria, ho acquistato alla libreria Coop questo “I dieci comandamenti nel XXI secolo” e non mi ha entusiasmato neppure questo.

Mi aspettavo che, partendo da una storicizzazione delle tavole della legge, Savater dicesse la sua su come devono essere intese oggi quelle regole e invece gli spunti storici sono pochini (e non sufficientemente approfonditi: per esempio, che vuol dire che gli ebrei non sono sempre stati monoteisti?) e le sue elucubrazioni sono troppo banali.

Eh sì, perché se voglio sentire delle banalità vado all’università, oppure acolto porta a porta o ballarò, ma se compro il libro di un filosofo, mi aspetto che mi fornisca gli strumenti per sostenere una discussione con l’edicolante, con il benzinaio oppure con la commessa della Coop. Altrimenti non mi serve a niente.

E soprattutto Savater non risponde a una domanda essenziale: perché tutti i dieci comandamenti, direttamente o indirettamente, si occupano della donna?

In che senso? si chiederà qualcuno/a. E’ presto detto, basta leggerli.

comandamenti21) Non avrai altro Dio fuori di me e 2) Non nominare il nome d Dio invano. Questi due sono intimamente legati: è ovvio che ci si rivolge direttamente all’uomo, soprattutto quello innamorato, ricordandogli che la donna è soltanto una emanazione della sua scapola (o costola? non ricordo bene) e che in quei momenti è inutile invocare Iddio (del tipo: Oddio… Oddio…), inquantoché se lo fa lei vuol dire che sta mentendo spudoratamente e se lo fa lui vuol dire che ha soltanto perso il senno.

3) Ricordati di santificare le feste. Cioè quando, uomo, sei finalmente arrivato alla domenica, rifiutati di farti coinvolgere in pulizie, gite e robe del genere. Goditi il tuo meritato riposo spaparanzato sul divano, oppure allo stadio, o al bar.

4) Onora il padre e la madre. Questa è una regola che va letta con la famosa clausola ad escludendum: non dice di onorare la moglie, ma soltanto il padre e la madre.

5) Non uccidere. E’ ovvio che l’oggetto del precetto è la donna nelle sue molteplici forme: moglie, fidanzata, amante, amica, parente, conoscente, eccetera.

6) Non commettere adulterio. Beh, qui non ci sarebbe nemmeno bisogno di spiegazioni, in quanto il senso è chiarissimo: caro uomo, dal momento che di donna già ce n’hai una, che bisogno hai di complicarti l’esistenza andandotene a cercare un’altra?

7) Non rubare. Questa regola può avere diversi significati: può essere legata a quella precedente (non rubare la donna di un altro uomo: perché vuoi fargli questo favore gratis?) oppure può voler dire: non rubare, perché tanto anche se svaligiassi tutto Forte Knox, tua moglie ti direbbe comunque che non hai fatto abbastanza).

8) Non dire falsa testimonianza. E’ ovvio che si riferisce al momento nel quale moltissimi uomini, posti volenti o nolenti di fronte a un altare, si sentono chiedere: vuoi tu tizio prendere come sposa tizia e prometti di amarla, onorarla, eccetera eccetera? Ecco, quello è il momento di dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità: NO. (Lo so, al posto dell’8 esce fuori una faccina, ma è lo stesso).

9) Non desiderare la donna d’altri e 10) Non desiderare la roba d’altri. Qui il buon Dio ribadisce: se proprio sei caduto in disgrazia, perché vuoi raddoppiare la tua sofferenza?

Ecco, questa è una lettura dei dieci comandamenti aderente al testo originario.

Non aggiungo altro. La prossima volta il libro lo scrivo da me.

1°P.S.: il modem senza fili l’ho disattivato, perché per attivarlo occorre inserire nella porta usb del pc un suppostone che poi mi imbroglia nei movimenti. E non fate commenti.

2° P.S.: stasera c’è la sesta puntata di TUTTI PAZZI PER AMORE. Quindi dalle 21.30 alle 23.30 io non esisto per nessuno, (però se suona il campanello la Bellucci, apro lo stesso, perché tanto la puntata me la registro pure…).

11 gennaio 2009 - Posted by | Libri, Pensieri disarcionati, Religione, Sani principi, Storie ordinarie | , , ,

42 commenti »

  1. Noooooooooooooooooo, e adesso come fai a connetterti dallo sgabuzzino? 😀
    Ps: Prego, ogni tua richiesta è un ordine 😉

    Commento di a77 | 11 gennaio 2009 | Rispondi

  2. Semplice. Ho portato una presa telefonica pure lì.

    Commento di aquilanonvedente | 11 gennaio 2009 | Rispondi

  3. Ma quando mai! ogni volta devi smontare e rimontare?
    il modem senza fili è perfetto, lui sta al suo posto e il computer da tutt’altra parte 😉

    Commento di a77 | 11 gennaio 2009 | Rispondi

  4. La faccia occhialuta al posto dell’8 rappresenta un pentito che testimonia il falso in un processo?
    Comunque mi devi un Fernet! 😀

    Commento di Godot | 11 gennaio 2009 | Rispondi

  5. ma non funziona il videocitofonooooooo?? apri, fa freeeeeeddoooo!!

    Commento di monique | 11 gennaio 2009 | Rispondi

  6. che fregatura il suppostone^^

    Commento di tania | 12 gennaio 2009 | Rispondi

  7. aiutooooooo, sono stata spammata di nuovoooooo !!!

    Commento di 1,2,3stella | 12 gennaio 2009 | Rispondi

  8. Stella!! (1,2,3)… prendilo come un affronto!!! Vendicati… metti l’aquilotto allo spiedo!!! 😀

    Commento di Godot | 12 gennaio 2009 | Rispondi

  9. Monique: è proprio perché funziona che non apro…
    Godot: e dove penseresti di infilarlo lo spiedo, eh?

    Commento di aquilanonvedente | 12 gennaio 2009 | Rispondi

  10. Ahm… non saprei!!! 😀

    Commento di Godot | 12 gennaio 2009 | Rispondi

  11. ho aspettato un quarto d’ora assieme ai pinguini, poi sono andata in giro con loro, mentre te preferivi laura.. Ora cerco un po’ di ricette per pennuti, tanto non sono più vegetariana 😉

    Commento di belluccia | 12 gennaio 2009 | Rispondi

  12. Mmm… il fatto che tu stia ancora pensando ad una risposta mi preoccupa un pochetto!!! Comunque… non sono io che voglio metterti allo spiedo… chissà chi (ehm) ha scritto. qualche giorno fa, su un blog questa frase:
    “Arrivò un nuovo cittadino del paese del periodo Edo, chiamato Aquilotto-san… e disse: “Beh… e allora? Io so collegare i fili dei modem senza fili!” Ma il modem non era stato ancora inventato… e quindi fu preso per pazzo… e messo allo spiedo perchè era giunta l’ora di cena!”
    OPS!

    Commento di Godot | 13 gennaio 2009 | Rispondi

  13. hihihi, penso pur’io che il pennuto sia rimasto senza parole!! vabbè, nel frattempo mi togli n’altra volta dal limbo??!!
    zzzzzz, ‘notte !!..

    Commento di monique | 13 gennaio 2009 | Rispondi

  14. hiuuuuhuuuuuu !!!!
    hai comprato la vasca idromassaggio???!!

    Commento di monique | 14 gennaio 2009 | Rispondi

  15. Vasca idromassaggio?? Bene! Stasera signori Brodo d’aquilotto! 😀

    Commento di Godot | 14 gennaio 2009 | Rispondi

  16. fascino e potenza del pennuto che stravolge la vita delle “sue” donne: eravamo tutte vegetariane, prima di conoscerti !!! 😀 😀

    Commento di 1,2,3 stella | 14 gennaio 2009 | Rispondi

  17. C’ho una vasca idromassaggio a microonde, ragionpercui sono in grado di cuocere tutte le colombelle che vorranno adagiarvicisi (!) dentro (anche se sono un po’ “legnose”).

    Commento di aquilanonvedente | 14 gennaio 2009 | Rispondi

  18. io più che colombella sono sirena, quindi la vasca va benissimo ma senza MICROonde!!

    Commento di 1,2,3 stella | 14 gennaio 2009 | Rispondi

  19. Aquilottoooo! Dov’eri finito!? Eravamo tutte preoccupate per te! Sai com’è a furia di parlare di spiedi e brodi!

    Commento di Godot | 14 gennaio 2009 | Rispondi

  20. stasera al cinema: “il matrimonio all’inglese”.. ad un certo punto: signora, il pennuto è ripieno!! Sono scoppiata in sonora risata, vabbè che ce ne sono state diverse durante il film..ma su questa del pennuto ho riso solo io !!! ti so’ fischiate le orecchie, nell’idromassaggio???

    Commento di 1,2,3 stella | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  21. Ormai è un aquilotto hollywoodiano e non ci pensa più! 😦

    Commento di Godot | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  22. 😀
    Bellissimo Stellina. Ti immagini fossimo state insieme? Immagino la scena: ci guardiamo negli occhi e scoppiamo a ridere 😉

    Commento di a77 | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  23. vabbè… non sono la Bellucci… ma potevi anche aprirmi la porta…

    anche in una giornata di grigio, pioggia e freddo come questa riesci a farmi morire dalle risate…

    Commento di melania | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  24. melania, ma sia che non ha aperto nemmeno alla belluccia??
    lui e la sua laur_a 😉 sono spariti, saranno in ritiro spirituale nella vasca idromassaggio !! 😀

    Commento di 1,2,3stella | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  25. 1,2,3,Stella! Cosa dici! Nooooo! Che tragedia! Un’intera famiglia sterminata dal brodo dell’idromassaggio! 😉

    Commento di Godot | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  26. E alloraaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!
    Voliamo (e sottolineo VOLIAMO) smetterla e pensare un po’ a faticare/lavorare/sudare/zappare/ecc., eh?
    Altrimenti come si viene fuori dalla crisi?
    Eh?
    Con le ciambelle?

    Commento di aquilanonvedente | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  27. aaahhh, perchè te vorresti farci credere che sei sparito sti giorni per lavorare, tipo 16 ore al giorno???!!!!
    che fai il collaudatore di idromassaggi, allora??!! 😀

    Commento di 1,2,3 stella | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  28. Beh scusa ma che hai contro le ciambelle?!

    Commento di Godot | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  29. perchè le fanno sempre con le paperelle.. hai mai visto, godot, una ciambella con un’aquila??!!

    Commento di 1,2,3 stella | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  30. Certo è che il ragionamento CiambellaNo AquilaSi non fa una piega!

    Commento di Godot | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  31. buongiorno, sono riuscita dopo una lunghissima attesa via isdn ad aprire il tuo blog … giusto per un saluto. Ho ricevuto il tuo invito su Facebook, ma non riesco ad aprirlo, spero arrivi al più presto il collegamento con adsl …. così torno a visitarti quotidianamente. Come stai? spero bene, io sono tutta presa dal nuovo lavoro e dai miei pargoli che mi spupazzo il pomeriggio …
    Com’è inziato l’anno nuovo? Il mio bene, ho optato per un nuovo look … tanto per svecchiare un pò.Per ora un abbraccione e spero di tornare presto …
    Ah, ti arrabbi tanto se approfitto di questo spazio per salutare anche A77 … non so se il collegamento regge all’apertura di un altro blog … Se non ti arrabbi … “ciao A., tutto bene spero … un bacissimo”, se invece ti arrabbi e non vuoi … Pazienza …
    Un saluto emilianissimo

    Commento di mammamoderna | 16 gennaio 2009 | Rispondi

  32. che peccatooooo…. che peccatooooo
    questa casa è un magazzino abbandonaaatooooo…..

    Commento di 1,2,3 stella | 16 gennaio 2009 | Rispondi

  33. Eh stella… ricordo tempi andati in cui qui si facevano stupendi PigiamaParty!:D

    Commento di Godot | 17 gennaio 2009 | Rispondi

  34. beh, allora è noto a tutti come il padrone di casa si arrabbi quando un commento non è rivolto interamente a lui !!
    ma non è che hanno riaperto la caccia???
    dobbiamo andare a chi l’ha visto??
    però come si dice: quando il gatto non c’è i topi ballano.. quindi, stasera, che PigiamaParty sia!! 😉

    Commento di 1,2,3 stella | 17 gennaio 2009 | Rispondi

  35. Bene… allora vada per il PigiamaParty… intanto io attacco nel quartiere i volantini con su scritto: “Persosi aquilotto… cercasi vivo o cotto!”

    Commento di Godot | 17 gennaio 2009 | Rispondi

  36. Il pigiama party è aperto a tutti? Vorrei tanto partecipare… Stella sei un mito!!!

    Commento di ami | 17 gennaio 2009 | Rispondi

  37. Certo ami… il PigiamaParty è aperto a tutti!!!

    Commento di Godot | 17 gennaio 2009 | Rispondi

  38. Il volantino lo trovo perfetto! 😀
    Buona domenica

    Commento di a77 | 18 gennaio 2009 | Rispondi

  39. Pigiama party?
    Ecco cosa stava cercando la polizia qui intorno ieri sera…

    Commento di aquilanonvedente | 18 gennaio 2009 | Rispondi

  40. Noooo! Aquilotto! La polizia stava cercando te dopo che abbiamo denunciato la tua scomparsa! Gli abbiamo chiesto di guardare in tutte le rosticcerie, pollerie e ristoranti!

    Commento di Godot | 18 gennaio 2009 | Rispondi

  41. Non sono mica una gallina, IO!
    E poi tu che ci fai qui a quest’ora?
    Pensavo stessi lavando ancora i piatti…

    Commento di aquilanonvedente | 18 gennaio 2009 | Rispondi

  42. Ops… scusa aquilotto… beh… è per questo che sei ancora vivo!!! 😀 I piatti? Solo dopo la partita… prima sentono il “frusc” della retina e s’infastidiscono!

    Commento di Godot | 18 gennaio 2009 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: