Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Tutti pazzi per amore?

Ognuno ha le proprie debolezze, anche in campo televisivo.

Io che seguo la tv principalmente per qualche film, qualche tg, i cartoni animati (con la piccolina), qualche documentario e poco altro, a volte mi perdo completamente in qualche commedia, come quella che stanno trasmettendo in queste settimane su RaiUno le domenica sera: Tutti pazzi per amore.

Ho visto parte della prima puntata casualmente e mi è piaciuta. Poi ho visto la seconda puntata e mi ha proprio attizzato e dalla terza puntata in avanti ho deciso di registrarla (e quando decido di registrare un programma vuol dire che sono proprio partito…).

tutti-pazzi-per-amoreDunque, che ha di particolare questa commedia?

Parla della esilarante e tormentata storia d’amore tra due quarantenni, Paolo (Emilio Solfrizzi), vedovo con una figlia sedicenne e Laura (Stefania Rocca), separata con un figlio sedicenne e una figlia di sette anni.

I due sono vicini di casa e passano dall’odio iniziale (senza essersi mai visti) all’innamoramento (ma siamo soltanto alla quarta puntata e dobbiamo arrivare a tredici).

Contorno musicale dei Matia Bazar; storia centrata sui protagonisti, le rispettive famiglie e amici; tema forse inusuale per RaiUno; totale assenza di tutte quelle brutture che ormai riempiono la nostra società.

Insomma, per farla breve, una storia per lasciarsi alle spalle tutte le incazzature della settimana.

Ma non c’è soltanto questo, almeno da parte mia.

Mi piacciono le storie d’amore, lo confesso. Forse perché io non ne vivrò più.

Mi piace vedere gli sguardi di Paolo e Laura che si illuminano quando si vedono, anche mentre sono presi dai mille grattacapi della vita quotidiana. Mi piace il loro rapporto con i figli. Mi piacciono le loro insicurezze. Mi piace quando si ritrovano in auto, tutti imbacuccati, a parlare e confessarsi i rispettivi problemi.

Il cinema e la letteratura ci hanno lasciato in eredità storie d’amore fantastiche, lo so, molto più belle di questa.

Ma in questa io forse ritrovo qualcosa di me stesso, oppure qualcosa che vorrei per me stesso.

Lasciatemi questa parentesi domenicale di un paio d’ore, prima di tornare alla realtà come sempre.

In fondo non fa male a nessuno.

Annunci

4 gennaio 2009 - Posted by | Film, Questa poi..., Smancerie pseudo-sentimentali, sogni, Storie ordinarie, Un po' di me |

15 commenti »

  1. uuhhuuuuhhh pennuto romantico!!
    lo sapevo io che sotto quelle piume si nascondeva un cuore tenero !! 😉
    “Mi piacciono le storie d’amore, lo confesso. Forse perché io non ne vivrò più” ??? ma daaaaaaaaiii.. che è questa lagna mo’, per iniziare bene l’anno????!!!!!
    Confesso di aver visto anch’io qualche puntata e mi sono piaciuti sti due, normalissimi, con i loro più o meno comuni problemi- quotidiani e non- le loro insicurezze e le loro emozioni.. non mi sembrano smancerie pseudo-sentimentali e dici bene NON FA MALE A NESSUNO !!!
    Magari protresti iniziare con l’essere meno sprucido con i tuoi vicini e tutti quelli che incontri per strada andando al lavoro: c’è una laura pure per te nascosta tra loro 😉

    Commento di 1,2,3 stella | 4 gennaio 2009 | Rispondi

  2. Tanto per rimettere subito i puntini sulle zeta:
    1) Io, per tua norma e regola, non sono sprucido, semmai soltanto un po’ rompicoglioni;
    2) andando al lavoro io non incontro nessuno, a parte l’edicolante (che comunque è un uomo) e se lo incontro lo evito accuratamente;
    3) la laura, se proprio voglio, me la prendo all’università.

    Commento di aquilanonvedente | 4 gennaio 2009 | Rispondi

  3. 😀

    Commento di a77 | 4 gennaio 2009 | Rispondi

  4. mammamia pennuto, oggi sei decisamente sprucidello, eh??!!
    incontri solo l’edicolante..ma che abiti nel deserto??
    mo’ te la cerchiamo noi laura, santa donna… ma perchè poi proprio all’università??

    Commento di 1,2,3 stella | 4 gennaio 2009 | Rispondi

  5. Stellinaaaaaaaaa
    laura- laurea 😉
    Ci sono Aquila, ma sono come piace a te, di poche parole 😀

    Commento di a77 | 4 gennaio 2009 | Rispondi

  6. ohhh, faceva la battuta !!
    ed io che pensavo la volesse pure giovincella 😀 😀

    Commento di 1,2,3 stella | 4 gennaio 2009 | Rispondi

  7. Confesso che piace anche a me… Ormai vedo molto poco la tv perchè assorbita da altro. Mi ci sono trovata alla prima puntata e anche se alla fine continuavo a dire “che cretinata..” lo dicevo con il sorriso e ne son rimasta attratta..ho viste tutte le puntate poi. Se non sei un assiduo della tv, capita sempre qualche programma che per qualche misterioso e anche incomprensibile motivo riesce a rapirti dandoti appunto la possibilità di sognare ancora..

    Commento di karla | 4 gennaio 2009 | Rispondi

  8. sprucidooooo,sprucidoooooo, sprucidoooooo 😉

    Commento di Arruffata | 6 gennaio 2009 | Rispondi

  9. la seguo anche io…. e mi diverto da morire… saranno le facce strane che fa solfrizzi, sarà che la Rocca la mettono sullo schermo come una vera donna di tutti i giorni, acqua e sapone, con i capelli arruffati a volte, vestita normalemente e non coma una vamp… molto + vicina a quelle donne che fanno da mangiare e puliscono casa oltre che a lavorare…

    poi mi fanno ridere i due figli… lei che parla lo slang di oggi, il dialetto italianizzato e lui invece che parla come un libro di filosofia…

    il resto del cast è divertente e davvero per il tempo della sua durata non si pensa a nient’altro…

    le storie d’amore sono bellissime… questa sembra un po’ più vicina alla porta accanto!

    bacio

    Commento di Bambolina | 7 gennaio 2009 | Rispondi

  10. piace molto anche a me…i miei personaggi preferiti sono la giornalista monica ed il cuoco michele (cioè neri marcorè!)

    Commento di leucosia | 8 gennaio 2009 | Rispondi

  11. magari un po’ più di ottimismo, che dici?
    mai dire mai nella vita…

    Commento di melania | 15 gennaio 2009 | Rispondi

  12. io ne ho scritto oggi sul blog,
    a me piace, anche se un po’ surreale in certi tratti,
    trovo che offra validi spunti di riflessione,
    a te è piaciuta la seconda serie?, anche se è cominciata solo ieri

    Commento di aurora267 | 22 marzo 2010 | Rispondi

  13. già, aggiornaci! 😉

    Commento di a77 | 22 marzo 2010 | Rispondi

  14. […] Tutti pazzi per amore 2 (la vendetta o la ciofeca?) Esisteva una volta una fiction televisiva intitolata “Tutti pazzi per amore“. […]

    Pingback di Tutti pazzi per amore 2 (la vendetta o la ciofeca?) « Aquila Non Vedente | 24 marzo 2010 | Rispondi

  15. […] poi Carlotta Natoli mi è simpatica, fin da quando la vedevo nella serie Tutti pazzi per amore (bei tempi quelli, quando ancora pensavo di avere davanti qualche decennio da vivere). Recita con […]

    Pingback di I misteri di Laura « Aquila Non Vedente | 10 novembre 2015 | Rispondi


Se proprio vi prudono i tasti del pc, potete scrivere qualcosa... (ma niente parolacce, finirete nello spam)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: