Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

1^ settimana di scuola

Questa è stata la prima settimana di scuola della piccolina.

Mi ha fatto un certo effetto lunedì mattina con il suo grembiulino nero con il colletto bianco, lo zaino in spalla e un sorrisetto un po’ imbarazzato uscire di casa con la mamma per affrontare questa nuova avventura.

Non posso negare che un “groppettino” in gola mi è venuto. La mamma mi ha detto che ha pianto all’ingresso della scuola. La sua amica le ha detto che non era il caso, poi ha pianto al suono della campanella.

Io ho pianto quando ho visto il conto dello zaino-quaderni-astuccio-matite-diario-eccetera: un salasso.

In questa settimana la scuola ha funzionato tre ore al giorno, da lunedì a sabato, poi da lunedì prossimo si inizia con il tempo pieno.

Cosa ha imparato in questa settimana? A dire la verità non l’ho capito molto bene, perché è stata molto avara di notizie, la birbantella, come se fossero cose sue e basta.

Però qualche nuovo elemento c’è stato, e precisamente:

Al mattino, prima di uscire di casa, ho dovuto confezionarle il panino con il prosciutto (crudo, ovviamente) e si è presa una confezione di estathé.

Stamattina mi ha detto che comunque “non era proibito prendere anche un cioccolato, oltre al panino”, ma mi sono rifiutato categoricamente.

Già a sei anni si mette i vestiti per otto, non perché sia grassa, ma perché è “sviluppata”.

Se poi si deve pure organizzare un pranzo stile matrimonio durante la ricreazione, stiamo freschi…

Ha imparato ad alzare il dito medio della mano – sì, proprio come quello della foto – anche se non ne conosce ancora il significato.

Ma cosa vuol dire fare così?” mi ha chiesto oggi pomeriggio con il dito alzato davanti allo specchio del bagno.

E’ un gesto che non si fa.” ho risposto.

Sì, ma cosa vuol dire?” ha insistito il piccolo mostro.

Vuol dire ad una persona che è brutta, ecco. – ho biascicato – Comunque non devi farlo a nessuno.

Anzi – ho aggiunto poi – puoi farlo verso le persone che ti indicherà il papà. Poi ti farò l’elenco.

In questo week-end sono libero e credo che ne approfitterò per bighellonare un po’ e per vedermi qualche film (cioè almeno uno). Sono indeciso tra “Il papà di Giovanna” e “Un giorno perfetto”, però mi attira anche il secondo di Narnia. Insomma, vedrò.

Per il momento auguro buon fine settimana a tutte/i.

P.S.: sto benino, sto benino…

19 settembre 2008 Posted by | Notizie dal mondo fatato, Storie ordinarie | , | 6 commenti